fbpx Skip to main content

Come si può non amare le piante da interno? Su di loro puoi sempre contare per aggiungere un bel tocco di verde a qualsiasi spazio e alcune sono anche facili da coltivare e da mantenere, a prova di tempo e di abilità. E per chi ama un’estetica in stile giungla urbana, le piante da interno sono perfette per trasformare anche il soggiorno in un luogo esotico capace di trasportarci in posti lontani senza bisogno di fare i bagagli.

Di pari passo a arredamento che punta al minimalismo, alla dimensione naturale e sostenibile, si affianca anche un elemento fondamentale che è proprio la pianta. Oggi si cercano ambienti ricchi di verde, quasi un’atmosfera “da giungla”, in cui le piante ricreano un po’ del mondo naturale esterno.

Esistono diverse specie di vegetali e, per ognuna, ci sono altrettante varianti. Dalle piante depurative a quelle meditative, da quelle aromatiche a quelle decorative e rilassanti, il green design da interni è diventato ormai un vero trend. In aggiunta, più grandi sono le piante e meglio è, dal momento che le piante indoor più gettonate sono di grandi dimensioni e molto presenti nelle case. Anche se gli spazi sono ridotti, non può mancare un tocco di verde, E non solo verde; molto in voga quest’anno saranno anche le piante fiorite che donano un tocco di colore in più.

Le varietà tra cui scegliere sono tantissime e trovare per una pianta che risponda a tutte le nostre esigenze potrebbe sembrare complicato. Ma noi abbiamo pensato a tutto: abbiamo raccolto i pareri degli esperti più autorevoli e abbiamo scoperto quali sono le piante d’appartamento pronte a fare tendenza nel 2022. Dalle felci che hanno bisogno di umidità al Ficus triangularis, rimarrete piacevolmente stupiti da questa selezione. Pronti?

Piante da appartamento di grandi dimensioni

Secondo i più famosi plant stylist ed esperti di piante, le piante d’appartamento di grandi dimensioni andranno moltissimo quest’anno e quando sempre più persone inizieranno a tornare in ufficio, si sentiranno ancora più ispirate dagli ambienti ampi, pronti ad accogliere piante importanti».

Molti concordano sul fatto che il Ficus Audrey è una pianta destinata ad avere molto successo. È simile a un albero che può crescere fino a 15 metri all’interno ed è capace di trasformare qualsiasi spazio, del resto. Se volete fare le cose in grande, vi suggeriamo il Ficus Triangularis, dalle dimensioni ancora più ingenti. Le sue foglie triangolari hanno striature grigio-verdi e non cadono facilmente come quelle del suo parente stretto, il Ficus benjamin. Una delle piante maggiormente scenografiche è il Ficus triangularis, parente del fico a foglie di violino, ma con un fogliame variegato. Credo che sarà molto apprezzato quest’anno. 

Piante da appartamento rampicanti e piante fiorite

Secondo gli esperti di tendenze, nel 2022 tutti vorremo avere un po’ più di colore per le nostre piante: «Credo che saranno di tendenza le piante rampicanti, tipo la Rhaphidophora tetrasperma, che ha un’estetica scultorea». Si tratta di una pianta che ha le foglie divise come la Monstera deliciosa, ma è più compatta ed è perfetta per piccoli appartamenti.

Si possono stratificare le orchidee all’interno dei loro vasi sospesi per incentivare una più ampia varietà di colori. Le orchidee possono essere difficili da curare, ma farlo non è impossibile. Se si vuole simulare il loro habitat naturale per coltivarle in modo ottimale bisogna annaffiarle in abbondanza e poi lasciarle asciugare, imitando la forte pioggia e poi il sole splendente tipico della foresta pluviale.

Volete sperimentare la tendenza delle piante d’appartamento fiorite con qualcosa di più semplice? Allora il Giglio della pace è perfetto per i principianti. Si tratta di una specie che non solo è resistente, ma i suoi bellissimi fiori rendono questa pianta versatile e adatta a ogni spazio, dal centrotavola a una mensola del soggiorno.

Ma veniamo al dunque: la lista dei nomi delle piante di tendenza per il 2022.

1. Felci

Gli esperti di piante d’appartamento concordano sul fatto che il 2022 sarà l’anno delle felci. C’è la felce australiana, molto bella da vedere e perfetta da coltivare in ambiente umido o, in alternativa, con l’ausilio di un umidificatore. Un bel mix tra una felce e una palma.

Ma la famiglia delle felci è davvero variegata e tutte le varietà, piccole o grandi che siano, hanno una cosa in comune: hanno bisogno di molta acqua e di cure frequenti, quindi se state cercando qualcosa che non vi porti via troppo tempo, passate oltre, perché questa potrebbe non essere la pianta che fa al caso vostro. In ogni caso alle felci piace stare in compagnia, quindi è sempre consigliabile coltivarle insieme, a gruppi.

2. Alocasia Zebrina

Questa pianta è meglio conosciuta anche come “orecchio di elefante”. Originaria del sud est asiatico, dotata di grandi e ampie foglie a forma di cuore oppure a forma di freccia, a seconda dei casi, e presenta venature marcate. Una pianta che non passa certo inosservata, bisogna dirlo, e che con il tempo avrà bisogno di molto spazio. Fare i conti con il luogo in cui pensate di coltivarla diventa quindi fondamentale.

3. Calathea

Meglio conosciuta come “la pianta che prega” per il fatto che, di notte, le sue foglie a tutti gli effetti si alzano verso il cielo. Tra le varietà più gettonate ci sono la Calathea Lancifolia, che è caratterizzata da foglie allungate a forma di lancia, oppure la Calathea Zebrina, che invece ha foglie dalla forma ovale. Le Calathee sono piante dalle foglie bellissime e vellutate che spesso virano verso il viola nella parte inferiore. Se vi piace il rosa, allora scegliete la Calathea Ornata Sanderiana, che presenta striature meravigliose proprio di questo colore.

4. Ficus

Un grande classico che non passa mai di moda, ma anzi, continua a dominare i trend della piante da interno. Per questo 2022 i ficus da scegliere sono il Ficus Robusta o Ficus elastica, anche questi grandi classici, che hanno entrambi foglie ovali, spesse e resistenti. E poi c’è il Ficus Lyrata, una pianta che può assumere la forma di un albero ed è dotata di foglie ondulate che ricordano proprio la forma dello strumento musicale a cui il nome si ispira: la Lira!

5. Licuala grandis

Questa è una pianta poco conosciuta. Anzi, potremmo dire che forse non si è mai vista come pianta da interni, ma si sa, le tendenze le inventa chi per primo anticipa qualcosa che incontra il gusto di molti. Si tratta di una sorta di palma molto elegante che ha foglie di un bel verde brillante che ricordano la forma di un ventaglio. Insomma, se cercate una pianta dall’effetto wow, questa è quella che fa per voi!

6. Pachira Aquatica

Forse la conoscete, perché è anche conosciuta come la pianta dei soldi”. Molto bella da vedere, e anche molto “instagrammabile”, è un arbusto che normalmente cresce in natura in ambienti molto paludosi e tende a sviluppare un tronco costituito da rami intrecciato, che poi è l’elemento che rende questa pianta particolarmente scenografica. Le foglie sono di un bel verde brillante e formano delle fronde leggere eleganti e particolari.

7. Strelitzia Nicolai

Nome un po’ strano, ma anche in questo caso forse conoscete già questa pianta con il nome di “uccello del paradiso“. Ha dei bellissimi fiori arancioni che ricordano proprio la forma di un becco, foglie di grandi dimensioni di un bel verde scuro ed è perfetta per portare un tocco di colore dentro casa durante la primavera.

8. Rhaphidophora tetrasperma – Mini Monstera

Parente della Monstera deliciosa, pianta molto gettonata fino all’anno scorso, questa specie è perfetta per abbellire gli spazi con le sue grandi foglie. Ha uno stile un po’ vintage, per gli amanti degli Anni ’50, ed è un must in ogni casa che voglia aggiungere un tocco di verde elegante. Oggi prevale la versione Mini Monstera, sempre affascinante come la deliciosa, ma in versione più compatta. Potete scegliere di coltivarla come rampicante, tenerla in vaso oppure, se lo spazio è poco, vanno molto di moda le singole foglie in una boccetta con acqua.

9. Spatifillo

Giglio della Pace, insomma. Da sempre consigliato dagli esperti perché si tratta di una pianta purificatrice dell’aria che svolge una duplice attività: estetica e funzionale. È una pianta molto decorativa per via del suo fiore, il Giglio appunto. Il più popolare è lo Spathiphyllum floribundum, che ha bellissimi fiori bianchi, delicati ed eleganti. Le sue proprietà purificatrici rendono questa pianta un’alleata perfetta per la camera da letto o per gli studi e gli ambienti di lavoro ad alta intensità elettronica.

Leave a Reply