fbpx

Quello che le piante per crescere bene abbiano necessariamente bisogno di tanta, tantissima luce è un luogo comune. Sì, è vero, se avete una casa poco esposta al sole la vostra scelta è più limitata, ma non è vero che non potete coltivare proprio nulla, anzi.

Se dentro casa, o in ufficio, siete a corto di luce, non è vero che godervi le piante da interno è un’opzione impossibile. O almeno, non così impossibile! Ci sono molte piante che prosperano felicemente anche in condizioni di scarsa illuminazione. Lo sapevate?

Ne abbiamo raccolte per voi ben 10! Quindi di scelta ce n’è e siamo sicuri che anche voi potrete trovare in questo bell’elenco qualcosa che fa al caso vostro. Siete pronti? Partiamo!

1. Fittonia

Fittonia, una pianta da interno che ha bisogno di poca luce.

Per aggiungere una bella nota frizzante agli spazi con scarsa illuminazione ecco una bella pianta: la Fittonia. Questa attraente pianta a foglie piccola è originaria del Perù ed è disponibile in una varietà di colori, e bicolori, per quanto riguarda le foglie: le foglie verdi possono essere parzialmente o principalmente colorate di rosa, bianco e verde chiaro. La pianta del nervo è piccola, non cresce molto e quindi è ideale per fioriere sul davanzale, nei piccoli vasi o nei terrari.

Suggerimenti per la cura:
 le foglie colorate saranno un po ‘meno colorate in condizioni di scarsa illuminazione, questo è normale. Il verde dominerà maggiormente le foglie, ma le piante saranno comunque rigogliose e meravigliose. 

2. Zamioculcas zamiifolia

Zamioculcas zamiifolia, una pianta di interni che ha bisogno di poca luce

La pianta ideale per chi non è esattamente un pollice verde e, in più, non ha a disposizione chissà quanta luce. Questa è una pianta tollerante che gestisce bene la scarsa illuminazione e le annaffiature sporadiche. 

In più, cresce molto lentamente, quindi non avrà bisogno di essere rinvasata per almeno qualche anno. Le foglie sono spesse e lucide e questa è una delle piante da interni preferite negli uffici perché non soffre la luce artificiale. 

Consigli per la cura: Spolverate spesso le foglie con un panno umido per mantenere le foglie lucide e belle.

3. Dracaena sanderiana

Dracena sanderiana, una pianta di interni che ha bisogno di poca luce

Forse avete ammirato questa pianta quando avete cenato in un ristorante asiatico perché molto spesso si trova negli ingressi come bambù della fortuna. Si ritiene che queste piante d’appartamento portino fortuna e sono vendute in una vasta gamma di forme artistiche: intrecciate, ad anelli, e anche a forma di cuori. 

Questa pianta è molto flessibile e cresce in così tante dimensioni e forme diverse che si abbina davvero a qualsiasi tipo di arredamento o spazio. 

Consigli per la cura: anche le piante che amano l’ombra hanno bisogno di stare all’aperto in estate. Quindi durante la bella stagione spostatela in un’area esposta a nord del giardino o in veranda.

4. Sanseveria

Sanseveria, una pianta di interni che ha bisogno di poca luce

Le foglie lunghe e sottili di questa pianta d’appartamento di facile manutenzione le hanno fatto guadagnare molti nomi stranamente descrittivi, come la pianta del serpente e la lingua della suocera. In ogni caso questa è una varietà che ama la scarsa illuminazione, è disponibile anche in molte forme diverse di foglie; foglie larghe e corte, strette e lunghe, persino cilindriche che sembrano piccole punte. E la trovate anche in una vasta gamma di colori, dal bianco, giallo e verde a strisce alle foglie verdi spruzzate con colori più chiari.

Suggerimenti per la cura: non annaffiate troppo le piante con scarsa illuminazione: la maggior parte di loro preferisce un terreno asciutto.

5. Dracaena fragrans (o pianta di mais)

Dracena fragrans, una pianta di interni che ha bisogno di poca luce

Si chiama così per il suo fogliame frondoso simile al mais, ha un fogliame esuberante verde scuro con strisce di verde chiaro. Questa è la pianta ideale per qualsiasi arredamento perché crescerà felicemente in condizioni di luce anche scarse: non potete sbagliare ovunque la mettiate. 

Suggerimenti per la cura:  nei punti più scuri, la pianta cresce lentamente e può mostrare una colorazione meno verde. Se volete far risaltare il colore, spostala in una posizione più luminosa per un periodo di tempo, e poi rimettetela nell’area di scarsa illuminazione.

6. Chlorophytum comosum

Chlorophytum comosum, una pianta di interni che ha bisogno di poca luce

Questa pianta d’appartamento cresce felice in condizioni di scarsa illuminazione, non lo avreste mai detto, vero? Sta benissimo anche in un cesto appeso o trasformata in una pianta da tavolo. La potete sistemare nei corridoi, nelle camere da letto buie e anche nei bagni: l’assenza di luce per lei non è un problema.

Suggerimenti per la cura: se le punte delle foglie diventano marroni, tagliatele con cura e poi aumentate l’umidità intorno alla pianta. 

7. Beaucarnea recurvata

Beaucarnea recurvata, una pianta di interni che ha bisogno di poca luce

Scultorea e stravagante, questa pianta è anche chiamata palmo del piede dell’elefante, a causa della sua base spessa che ricorda proprio il piede di un pachiderma. Dalle piccole piante da tavolo alle versioni di grandi dimensioni dell’albero, questa specie si adatta a qualsiasi arredamento. 

La base immagazzina l’umidità, quindi non dovete preoccuparti se vi dimenticate di annaffiare: questa pianta d’appartamento di facile manutenzione può resistere anche per settimane senza bere. Ma attenzione: un’annaffiatura eccessiva può far ingiallire le foglie.

Suggerimento per la cura: questa pianta è così adattabile che può crescere in una vasta varietà di condizioni di luce, dalla luce debole a quella intensa.

8. Syngonium podophyllum

Syngonium podophyllum, una pianta da interno che ha bisogno di poca luce.

Questa pianta d’appartamento è una rampicante e ha delle belle foglie grandi a forma di freccia che sono disponibili in una varietà di tonalità: verde, verde e bianco (variegato) e bronzo. 

Inizialmente sembra piccola e compatta, ma man mano che diventa più grande diventa più simile a una vite, quindi è ideale per realizzate cascate di cesti appesi o in versione rampicante su un traliccio. Tollera bene i bassi livelli di luce, quindi perfetta anche per le camere da letto esposte a nord e al corridoio di casa.

Suggerimento per la cura: La varietà migliore per le aree con scarsa illuminazione è quella a foglie variegate.

9. Calathea

Calathea, una pianta da interno che ha bisogno di poca luce.

Gli angoli bui non scoraggiano l’atteggiamento luminoso della Calathea, una pianta frondosa che ama la scarsa illuminazione e presenta foglie verde scuro con bordi smerlati e riflessi argentati. 

Crescono abbastanza in altezza, quindi sono eccellenti piante da pavimento ma vanno bene anche come decorazione per il tavolo. La Calathea aggiunge una bella consistenza e colore a qualsiasi spazio, è di facile manutenzione e non richiede troppe attenzioni.

Suggerimento per la cura: se le foglie sono secche sulle punte, vuol dire che la pianta necessita di più umidità. Adagiatela su un letto di ciottoli per aumentare l’umidità intorno alla pianta.

10. Monstera

Monstera, una pianta da interno che ha bisogno di poca luce.

Ecco il modo per aggiungere un tocco di lussureggiante vegetazione tropicale a qualsiasi stanza. Le foglie presentano ampi tagli o fori e le piantine all’inizio sono ben compatte, ma man mano che crescono, le piante diventano più grandi. 

La Monstera è originaria delle giungle del Messico ed è talvolta chiamata anche filodendro a foglia divisa perché le nuove foglie hanno una forma di cuore, sebbene non sia un vero filodendro.

Consiglio per la cura: Questa pianta cresce più lentamente in condizioni di scarsa illuminazione, ma avrà bisogno di un bastone o di una struttura per arrampicarsi man mano che cresce.

Leave a Reply