Chi è poco esperto di giardinaggio, così come chi non ha il cosiddetto pollice verde ma desidera ugualmente decorare i propri spazi interni con le piante, si trova spesso nella situazione in cui dopo poco tempo le specie coltivate cominciano ad essere meno rigogliose e a volte muoiono.

Anche se il primo consiglio per una coltivazione di successo è sempre quello di partire da specie di semplice gestione, esistono alcuni aspetti che, se presi nella giusta considerazione, possono aiutare concretamente nella coltivazione di qualsiasi tipologia di pianta.

Vediamo di seguito gli 8 errori più comuni che si possono commettere nella coltivazione delle piante d’appartamento.

1.

Piante d'appartamento

Il primissimo aspetto da considerare quando si avvia la coltivazione di una qualsiasi specie di pianta è che ognuna ha specifiche esigenze; non seguire queste necessità significa pregiudicare lo sviluppo della pianta in questione.

Posizionare alla luce del sole una varietà che richiede un orientamento in semi ombra, ad esempio, significa far seccare e scolorire le sue foglie pregiudicando la sua salute, così come dare molta acqua ad una specie che richiede scarsa irrigazione, e così via.

2.

Piante d'appartamento

Se avete posizionato una pianta in una stanza di casa da diverso tempo, e la pianta in questione è rigogliosa, spostarla potrebbe significare mettere in crisi il suo equilibrio naturale; anche questo è un errore molto comune che si commette, ad esempio, quando si utilizzano le piante a puro scopo decorativo.

3.

terra

La qualità del terriccio di coltivazione è importante per tutte le piante, ma in particolar modo per quelle d’appartamento; è necessario utilizzare esclusivamente un buon substrato o creare il giusto mix a seconda del tipo di impianto.

Alcune piante avranno bisogno di un terreno denso, capace di trattenere l’umidità, altre invece di un terriccio sciolto e leggero che dreni al meglio l’acqua dell’irrigazione.

4.

Piante d'appartamento

Uno degli errori più comuni è quello di dare troppa acqua alle piante; si potrebbe pensare che è meglio abbondare che rischiare di far soffrire di siccità la pianta, ma in molti casi è proprio l’eccesso di irrigazione a causare problemi, specialmente alle piante da interni che non possono godere dell’acqua piovana e dell’umidità naturale.

In realtà, infatti è preferibile peccare in difetto che in eccesso; generalmente le piante d’appartamento necessitano, a parte rari casi, di una singola innaffiatura settimanale.

5.

Piante d'appartamento

La luce è, ovviamente, di vitale importanza per tutte le piante, ma ogni specie ha particolari esigenze anche in termini di esposizione. Se, ad esempio, abitiamo in una casa dove arriva poca luce naturale sarà opportuno optare per piante in grado di crescere bene anche in ambienti poco luminosi.

La maggior parte delle piante d’appartamento necessita di ambienti luminosi, ma non tollera la luce solare diretta.

6.

Piante d'appartamento

Se si scelgono piante d’appartamento di origine tropicale, è assolutamente necessario offrire all’impianto in questione una temperatura il più simile possibile a quella del luogo d’origine; un errore comune è, però, quello di pensare che queste piante possano tollerare la vicinanza a fonti di calore artificiale, come i termosifoni.

Nel caso di piante tropicali è consigliato evitare i bruschi cambiamenti termici e preferire una temperatura più fresca piuttosto che un calore eccessivo.

7.

Piante d'appartamento

Se una pianta ha raggiunto una dimensione eccessiva rispetto al contenitore nel quale la è coltiva da mesi o anni, occorre trapiantarla; un altro errore comune è quello di non pensare allo spazio di cui hanno bisogno le radici.

8.

Piante d'appartamento

Qualsiasipianta si decida di coltivare in casa, anche la più resistente, necessita di un minimo di manutenzione, che si tratti di rimuovere le foglie vecchie, piuttosto che di pulire il fogliame o potare qualche ramo; insomma non è sufficiente dare acqua alle piante, perché siano sempre belle è necessario curarle, quindi non trascuratele troppo!