Così come in giardino, anche all’interno delle mura domestiche i fiori rappresentano sempre una magnifica decorazione; con i loro colori, il profumo e le moltissime varietà tra cui è possibile scegliere, i fiori recisi sono da sempre un apprezzatissimo elemento decorativo.

Se si amano i fiori e il loro effetto sull’ambiente, ma non si possiede un giardino, dove poter coltivare le proprie specie preferite e godere della loro vista, si decide spesso di decorare le stanze di casa con i fiori recisi, così da poterli ammirare e utilizzare per rendere maggiormente suggestiva e rilassante la propria abitazione.

Ovviamente è possibile anche optare per piante fiorite da coltivare in casa, ma questo, oltre a richiedere maggiori attenzioni, significa poter godere della vista dei fiori soltanto in alcuni periodi dell’anno, e anche se esistono piante d’appartamento altamente decorative e anche semplici da coltivare, chi ama i fiori spesso scegli di coltivarle pur acquistando spesso fiori recisi.

girasoli e rose bianche

Acquistare fiori recisi significa poter avere in casa le nostre varietà preferite sempre e indipendentemente da dove viviamo; inoltre i fiori sono in grado di sprigionare energia e trasformare una stanza qualsiasi in una zona naturale e rilassante della propria abitazione.

Dato che spesso si utilizzano proprio i fiori recisi anche per decorare con stile le stanze di casa, l’idea di base è quella di optare per colori vivaci e forme suggestive; un mazzo dai colori caldi e vivaci come il rosso, il rosa, il fucsia in stanze chiare e dalle tinte neutre, fiori bianchi o un tocco di giallo o arancio nelle zona più scure della casa.

Queste combinazioni di colori vanno sempre prese in considerazione anche quando si decide di regalare dei fiori; un bouquet di fiori è sempre un bellissimo cadeau!

Rose, garofani, gigli e gerbere

Rose, garofani, gigli e gerbere sono tra i fiori recisi più popolari, con cui è possibile creare bellissime composizioni da posizionare come centrotavola, piuttosto che nella stanza da letto o in soggiorno.

I fiori rossi sprigionano calore, energia e sensualità, quelli rosa o fucsia rappresentano il romanticismo, arancioni e gialli sono in grado di trasmettere gioia ed energia, e quelli bianchi creano atmosfere rilassanti ed eleganti.

Come far durare più a lungo i fiori recisi

fiori

Ovviamente, oltre ai tanti vantaggi che si hanno nell’utilizzare i fiori recisi in casa, esiste un contro, ovvero il fatto che per quanto magnifici i fiori recisi non durano mai abbastanza a lungo.

Esistono, però, alcuni semplici accorgimenti grazie ai quali i nostri mazzi di fiori freschi potranno restare belli e freschi per molti giorni.

1.

fiori

Quando si acquista un mazzo di fiori, la prima cosa da fare una volta a casa sarà quella di accorciare ogni stelo di circa 2 centimetri, praticando un taglio netto in diagonale con un angolo di 45°; così facendo ogni fiore assorbirà l’acqua di cui necessita con maggiore facilità.

2.

Per praticare i tagli si dovrà usate un coltello o un paio di forbici che siano ben pulite e affilate.

3.

fiori

Ogni stelo appena tagliato andrà subito immerso in acqua fredda, scegliendo un vaso pulito.

4.

L’acqua del vaso andrà sostituita ogni giorno e il contenitore dovrà essere posto lontano da fonti di calore, naturali o artificiali.

5.

tulipani

Bisogna fare in modo che le foglie non siano a contatto con l’acqua del vaso, per evitare che la sporchino e che marciscano.

6.

Nei vivai e nei negozi di fiori si trovano bustine di sali che disciolte nell’acqua del vaso aiuteranno i fiori a durare più a lungo.

7.

rose

In particolare, se si tratta di rose mettere una monetina di rame nel vaso, di margherite o fiori con molte foglie eliminare gran parte del fogliame prima di immergere lo stelo in acqua.

8.

Infine, evitare di posizionare i fiori vicino alla frutta, poiché produce etilene che li farebbe appassire più velocemente.