Se siete amanti del giardinaggio e desiderate dedicarvi alla coltivazione di alcuni alberi da frutto, ma non avete un giardino di proprietà nel quale avviare le vostre coltivazioni preferite, sappiate che è possibile far crescere con ottimi risultati alcuni frutti anche utilizzando un contenitore.

Il melo, ad esempio, è disponibile presso qualsiasi garden center anche nella sua varietà nana, ideale per coloro che non hanno il giardino ma unicamente una terrazza o un balcone, o per chi non ha spazio libero nel prato ma non vuole rinunciare a questo genere di coltivazione.

coltivare un melo in vaso

Per avere successo nella coltivazione delle mele in vaso è necessario seguire alcune linee guida, prima tra tutte: evitare di partire dal seme, ma optare per l’acquisto di una pianta già cresciuta e innestata; così facendo la coltivazione sarà molto più facile, veloce e particolarmente gratificante.

Vediamo, allora, come far crescere un albero di mele in vaso.

1.

Il primo consiglio, da seguire in fase di acquisto dell’esemplare, è quello di chiedere il parere di uno specialista in merito alla varietà più adatta al clima della nostra zona di residenza, nonché, ovviamente, alla coltivazione in vaso.

Esistono diverse varietà nane e semi-nane tra cui potremmo scegliere quella più adatta alle nostre esigenze.

Nel caso si decida di coltivare un solo esemplare, è importante essere certi di acquistare una pianta che si auto-impollina; generalmente, infatti, il melo è una pianta ad impollinazione incrociata e affinché fruttifichi è necessaria la presenza di più esemplari.

2.

coltivare un melo in vaso

Una volta acquistata la pianta, è il momento di scegliere il vaso più adatto.

È necessario che il contenitore abbia una profondità di almeno 30 cm e una capacità minima di 25-30 litri affinché le radici di possano sviluppare al meglio; questo non sarà, però, il vaso definitivo perché con la crescita della pianta si renderà indispensabile sostituirlo con uno di maggiori dimensioni.

3.

Il terriccio ideale per la crescita del melo deve essere sciolto, ben drenante e ricco di materia organica; una miscela di terreno sabbioso e argilloso leggermente acido sarà perfetto per lo sviluppo della pianta.

4.

Piantato il melo, bisognerà assicurarsi che il vaso sia posizionato in un luogo ben soleggiato; come tutti gli alberi da frutto, anche questo necessita di sole pieno e di una buona circolazione dell’aria, evitando però che si trovi esposto alle correnti d’aria.

5.

coltivare un melo in vaso

Le annaffiature devono essere frequenti e regolari quando l’albero inizia a germogliare in primavera ed durate tutta la stagione estiva; in inverno dovrebbero bastare le piogge stagionali, ma se così non fosse sarà sufficiente dare acqua alla pianta nel caso il terreno risulti particolarmente asciutto.

6.

Una volta all’anno circa l’albero di mele deve essere re-invasato in un contenitore più grande per far si che abbia sempre la giusta quantità di terreno dal quale trarre il nutrimento necessario alla crescita e alla produzione.

7.

In primavera o in estate è consigliabile aggiungere un po’ di fertilizzante specifico.

8.

coltivare un melo in vaso

La potatura è essenziale per ottenere un buon raccolto, anche se nel caso di alberi di mele nani non risulta così determinante come lo è per le varietà grandi.

9.

Per ottenere la fioritura e la conseguente produzione di frutti dovremmo attendere 2-3 anni dal momento della piantumazione.

Leave a Reply