Fai da tePiante e Fiori

Coltivare un melo partendo dal seme, passo dopo passo

Scritto da 28/10/2014 Maggio 20th, 2020 Nessun commento

melo

È molto affascinante vedere come in un semplice e piccolissimo seme sia contenuto tutto il patrimonio genetico necessario alla produzione di una pianta e come, da un semplice progetto di fai da te, sia possibile arrivare a coltivare un albero di mele e godere dei suoi frutti proprio partendo da quel minuscolo seme. Che soddisfazione!

Questo semplice progetto di giardinaggio richiede poco lavoro, ma molta pazienza e organizzazione; la natura segue i suoi ritmi e osservarli passo dopo passo durante le varie fasi può risultare davvero educativo e stimolante. Potrebbe essere una buona idea coinvolgere anche i bambini in modo che capiscano l’importanza e la forza della natura e possano confrontarsi con le sue tempistiche; inoltre portando avanti un progetto di coltivazione e osservandone i vari passaggi potrebbero cominciare ad apprezzare molto di più i frutti, in questo caso le mele!

Allora, scegliete la qualità di mele che preferite e vediamo come procedere passo dopo passo per ottenere un favoloso melo.

1.

semi di mela

Tagliate un paio di mele, della qualità che preferite, a metà e mettete da parte i semi.

2.

semi di mela

Il primo importante step è far germogliare i semi selezionati. Prima di tutto adagiateli su un tovagliolo di carta e avvolgeteli.

semi di mela

3.

In seguito, inzuppate con acqua il tovagliolo con i semi e inseritelo in un sacchetto di plastica; la funzione del sacchetto è quella di evitare che il tovagliolo si asciughi completamente. Fatto questo riponete il sacchetto in frigorifero; il freddo faciliterà la germinazione dei semi e, cosa molto importante, controllate periodicamente che il tovagliolo non si sia asciugato. I semi hanno bisogno di circa un mese per germogliare.

4.

Coltivare un melo partendo dal seme

Una volta che i semi saranno germogliati dovrete semplicemente piantarli in un contenitore ad una profondità di circa 10 centimetri. Utilizzate una piccola quantità di compost di qualità e date alla natura il tempo di crescere.

5.

Coltivare un melo partendo dal seme

Quando il vostro melo avrà un aspetto simile a quello dell’immagine che vedete qua sopra e un’altezza compresa tra 30 e 60 centimetri procedete con lo spostamento a terra. Optate per una zona soleggiata e fate in modo che il terreno che andrà ad ospitare il melo sia ricco e ben drenante e, dato che il melo può raggiungere un’altezza di 6-9 metri, assicuratevi che abbia lo spazio necessario per sviluppare le radici (una distanza di almeno 4 metri dalle altre piante).

Abbiate cura di scavare una buca sufficientemente profonda (circa 60 cm) e della larghezza pari al doppio della superficie radicale della pianticella. Non aggiungete fertilizzante perché, se troppo aggressivo, potrebbe indebolire le radici; bagnate subito la pianta per eliminare tutte le bolle d’aria nel terreno e spargete del pacciame (paglia o corteccia) per tenere lontane le erbe infestanti e mantenere il giusto tasso di umidità.