fbpx

Le piante fiorite, annuali o perenni, sono in grado di trasformare qualsiasi spazio outdoor in un meraviglioso angolo di paradiso; rimpiendo di colore il giardino, piuttosto che il terrazzo di casa, potremmo davvero assaporare la tanto attesa primavera.

In questo periodo dell’anno la natura si risveglia; i campi si riempiono di piccoli fiori spontanei e le piante iniziano a colorarsi delle tonalità di verde. Ovviamente esistono moltissime specie di fiori che si possono piantare in primavera, a seconda del nostro gusto personale e delle nostre esigenze è possibile scegliere tra numerose varietà.

In questo post vi proponiamo una piccola selezione di alcuni dei fiori di primavera più comuni, belli e semplici da coltivare, in modo da darvi alcuni suggerimenti sulla loro gestione e sulle caratteristiche di queste mervagliose piante fiorite.

La Calendula

marigold

La calendula non può proprio mancare nella lista dei fiori di primavera; con i suoi colori brillanti, che variano dal giallo all’arancio al rosso acceso, rallegrerà il giardino e ci farà immediatamente scordare nella monotonia cromatica dell’inverno appena passato.

Esistono una ventina di varietà differenti, sia per colorazione che per dimensione; sarà possibile scegliere la specie che più ci piace o che rispetta maggiormante la nostre esigenze di spazio e cromia.

Inoltre la Calendula, oltre ad avere proprietà benefiche antinfiammatorie e antibatteriche, attirerà nel nostro prato unicamente gli insetti benefici, utilissimi soprattutto durante la stagione estiva.

Il Nasturzio

il Nasturzio è una pianta con proprietà antibatteriche e, oltre a produrre bellissimi fiori, ci aiuterà ad allontanare gli insetti dannosi

Come la Calendula, anche il Nasturzio è una pianta con proprietà antibatteriche e, oltre a produrre bellissimi fiori, ci aiuterà ad allontanare gli insetti dannosi; un’eccellente collaborazione contro i parassiti che proliferano con il caldo.
Si tratta di una varietà di fiori annuale e molto utilizzata a scopo ornamentale; il Nasturzio predilige una posizione soleggiata e un terreno non molto ricco; spesso si utilizza come pianta pendente o rampicante.

La viola del pensiero

a viola del pensiero, con la sua enorme varietà di colorazioni, ci permette di creare infinite combinazioni per ravvivare qualsiasi spazio verde
Forse il fiore più classico associato alla primavera, la viola del pensiero, con la sua enorme varietà di colorazioni, ci permette di creare infinite combinazioni per ravvivare qualsiasi spazio verde e conferire un’atmosfera davvero allegra e naturale ai nostri spazi esterni.

La viola del pensiero può essere coltivata con facilità sia in contenitori che direttamente a terra.

La Lobelia

La Lobelia è una pianta originaria del Sud Africa ma può essere facilmente coltivata in qualsiasi clima mediterraneo

La Lobelia è una pianta originaria del Sud Africa ma può essere facilmente coltivata in qualsiasi clima mediterraneo; appartiene alla famiglia delle Campanulaceae e comprende sia piante perenni che annuali.

La Lobelia è molto bella per decorare aiuole e vasi o per realizzare bordature o grandi siepi nel giardino; i suoi fiori sono di piccole dimensioni ma molto fitti e numerosi; le tonalità variano dal blu-viola-azzuro al bianco e al rosso.
Questa pianta necessita di un’esposizione semi ombreggiata, di un terriccio ben drenante e di un’irrigazione costante ma mai abbondante.

L’Azalea

l'Azalea presenta chiome compatte e fiori dai colori vivaci che variano dal bianco al rosa al rosso
Nonostante si tratti di un abrusto, la abbiamo inclusa nella selezione perchè fioriesce all’inizio della primavera e perchè con le sue numerosissime varietà è una pianta perfetta per incontrare le esigenze di chiunque desideri dare al proprio giardino bellissime note di colore.
Alcune varietà necessitano di molto spazio perchè possono crescere sino a superare i 2 metri di altezza; l’Azalea presenta chiome compatte e fiori dai colori vivaci che variano dal bianco al rosa al rosso.

La Sutera cordata

La Bacopa necessita di un terriccio ricco e ben drenato e di un'esposizione in semi ombra
Conosciuta comunemente come bacopa, è una pianta perenne tapezzante, che produce piccoli fiori a cinque petali di colorazione varia tra il giallo-bianco e il lilla-blu. Spesso viene coltivata su terrazzi e balconi come pianta ricadente, è molto bella anche come decorazione nei giardini rocciosi.

La Bacopa necessita di un terriccio ricco e ben drenato e di un’esposizione in semi ombra; è opportuno aggiungere del concime liquido a lento rilascio che garantisca la giusta quantità di sali minerali per l’intera stagione estiva.