fbpx Skip to main content

Fiori che sbocciano in vari colori, il giardino che diventa più bello e profumato: la primavera è ancora lontana ma non per chi fa giardinaggio. Il momento per pensare a cosa piantare in vista della nuova stagione è ora, perché i bulbi vanno piantati al momento giusto!

Le bulbose primaverili

Le bulbose da fiore sono piante ideali per chi è meno esperto e per chi ha poco tempo per la cura del verde ma non vuole comunque rinunciare a circondarsi di belle piante. Si possono piantare tulipani, giacinti, narcisi e crochi e diversi bulbi possono convivere bene, fiorendo nello stesso tempo oppure in successione, creando così una continua sorpresa di nuove fioriture, che si alterna dalla fine dell’ inverno alla tarda primavera.


I bulbi si piantano in giardino o in vaso, con del terriccio universale e uno strato di argilla sul fondo per creare drenaggio (per evitare il ristagno di umidità che fa marcire il bulbo).Alcuni bulbi si lasciano stabilmente nel terreno, dove rifioriscono per anni. Altri esauriscono la loro vitalità in una o due stagioni.

I bulbi non richiedono alcuna pulizia se non l’asportazione delle foglie esterne quando sono già secche, mentre si aspetta che tutto il fogliame appassisca al termine del ciclo vitale. Lo stelo si taglia quando il fiore è del tutto appassito. Quando cominciano a germogliare occorre innaffiare se la terra si asciuga del tutto, ma senza lasciare acqua stagnante nel sottovaso. Le bulbose da fiore non hanno bisogno di concime nella loro prima fase di sviluppo, soprattutto se il terriccio utilizzato è già fertile. In fase di fioritura si può concimare diciamo ogni 15 giorni, dal momento in cui le piante stanno per sbocciare.


Le bulbose a fioritura primaverile, che sbocciano da febbraio ad aprile, sono un vero spettacolo a cui non si può rinunciare in giardino. In genere si tratta di piante perfette anche per la coltivazione in poco spazio, ideali per vasi, ciotole e cassette. Alcuni bulbi, come i narcisi e i giacinti, sono disponibili già nel tardo autunno in forma di piante pre germogliate: fioriscono in anticipo, anche in casa, e sono uno splendido assaggio di primavera nel cuore dell’inverno.

Consigli per piantare i bulbi primaverili

Per determinare la profondità di impianto, ci si regola in base all’altezza del bulbo. Scavate una buca tre volte più profonda dell’altezza del bulbo, ispezionate il bulbo alla ricerca di un punto o di minuscole radici: se trovate le radici, quello è il punto più profondo. Posizionate il bulbo nel terreno in modo che la parte superiore sia rivolta verso l’alto. 

La primavera è il momento in cui i bulbi primaverili hanno bisogno di più umidità. Se non piove molto, sta a voi fornire acqua dal momento in cui avvistate per la prima volta i boccioli dei fiori fino a due settimane dopo la fioritura. Assicuratevi che l’acqua penetri fino al livello del bulbo sotterraneo: la maggior parte dei tipi di bulbi primaverili crescono meglio in un terreno ben drenato e in pieno sole.

Dopo la fioritura lasciate in pace le foglie finché rimangono verdi: le piante staranno guadagnando nutrienti attraverso la fotosintesi durante questo periodo e li priverete del nutrimento se toglierete le foglie.

Ecco quali sono i migliori bulbi da piantare in vista della primavera.

1. Aglio ornamentale

Bulbo di aglio ornamentale

Ci sono varie specie di aglio ornamentale, disponibili in molte altezze e in diverse dimensioni. Il più comune è l’Allium  Ambassador che si distingue facilmente perchè:

  • Il suo aspetto è grande, perfettamente rotondo e densamente ricco di minuscoli fiori viola.
  • È uno degli allium più alti 

2. Giacinto orientale

Bulbo di giacinto orientale

Hyacinthus orientalis  è il suo nome e i suoi fiori possono essere rossi, bianchi, blu, rosa, lavanda, giallo, pesca e salmone, ma il tipo viola intenso è quello più sorprendente dal punto di vista estetico. Esiste anche la specie Midnight Mystic, che produce fiori neri molto particolari. I giacinti producono grappoli di fiori profumati a forma di stella marina. Ci sono poi gli Iris reticulata, con fiori molto piccoli e senza profumo. 

3. Narciso

Fiore di narciso giallo

Con le sue aromatiche trombette gialle, il Narciso è uno dei bulbi primaverili più apprezzati; King Alfred è una delle varietà più apprezzate ma i narcisi sono diverse e disponibili in varie dimensioni, forme e colori, comprese le miniature. Il crocus vernus è uno dei primi fiori primaverili, insieme al Crocus sativus  e al simile  Colchicum autumnale, che però fiorisce in autunno. Oltre al giallo, i colori comuni sono viola, bianco e lavanda. 

4. Bucanave

Fiore di bucaneve bianco

I bucaneve (Galanthus nivalis ) sono bulbi primaverili corti noti per la fioritura precoce. I fiori sono minuscoli quindi è meglio unirli insieme ad altri per creare un impatto (un buon consiglio per tutte le piantagioni di bulbi primaverili, ma soprattutto per le tipologie dai fiori più piccoli). Le piante si moltiplicano da sole nel tempo.

Se volete piante più grandi, potete coltivare i Bucaneve giganti (Galanthus elwesii )che raggiungono altezze più ampie.

5. Scilla siberiana

Fiori di scilla siberiana

La Scilla siberica ha fiori blu a forma di stella e si adatta bene a qualsiasi ambiente. Badate bene: non confondete questa pianta con il Hyacinthus orientalis: entrambi hanno un ottimo profumo, ma il giacinto orientale ha piccoli fiori in grappoli che ricordano i grappoli d’uva.

6. Tulipani a corona imperiale

Tulipani a corona imperiale

A seconda della varietà, i tulipani (Tulipa ) possono avere diverse altezze. I fiori sono disponibili in arancione, giallo, rosso, rosa, bianco e viola e alcuni sono bicolore. Per una sequenza continua di fioritura potreste coltivare, per esempio: 

  • Fosteriana ( fioritura precoce)
  • Triumph (fiore di mezza stagione)
  • Giglio fiorito (fioritura tardiva)

La corona imperiale ( Fritillaria imperialis ) è il bulbo primaverile più alto, ma è anche quello di più breve durata. Oltre all’arancio, fiorisce di colore giallo o rosso.  

7. Chionodoxa

Fiore di Chionodoxa

La Chionodoxa offre bellissimi fiori rosa, anche se può fiorire anche in blu o in bianco. Questo primo fiore e sosia di Scilla siberiamo è perfetto anche nei giardini roccioso e per portare un bel tocco primaverile in qualsiasi giardino.

8. Puschkinia scilloides var .  Libanotica

Puschkinia scilloides var .  Libanotica

Ecco un altro dei bulbi a fioritura primaverile che fiorisce molto bene in qualsiasi giardino, in modo anche precoce buttando fuori i primi fiori all’inizio della primavera. La pianta ha bisogno di sole, è resistente al freddo e ha fiori di colore chiaro, quasi bianco, con una striscia blu corre al centro di ciascun petalo.

Come coltivare i bulbi primaverili in inverno

Per chi è un po’ più esperto con i bulbi, esiste un’operazione nota come forzatura del bulbo: questo è il motivo per cui possiamo trovare giacintinarcisitulipani e fresie in fiore anche a dicembre e gennaio, ossia nei mesi più freddi dell’anno! Non si tratta di varietà precoci ma di una varietà che ha subito la gemmazione forzata.

Si mette in pratica innescando una dormienza a freddo, il cui risultato è la formazione delle gemme in poche settimane. Così facendo è possibile avere fioriture per tutto l’anno.

Leave a Reply