Distesa di coltivazioni di ortaggi.

Quello che nessuno ti dice

Prendersi cura al meglio del proprio orto

Tutti gli agricoltori, ma anche i proprietari di piccoli pezzi di terra, sanno che prendersi cura dell’orto non è un lavoro così semplice come inizialmente si potrebbe pensare, nonostante i telefilm americani ci abbiamo fatto sempre credere che le piantine spuntano dal giorno alla notte, e che per mantenere l’orto basta una semplice irrigazione sporadica, la realtà è completamente diversa e prevede molti sacrifici e una grandissima passione. Oltre a questi due ingredienti del successo, che sicuramente vi aiuteranno tantissimo nella cura dell’orto, esistono anche piccoli segreti che non escono spesso in superficie, nonostante siano in grado di fare la differenza. In questo articolo abbiamo raccolto per voi tutti i segreti dell’orto meno conosciuti che siamo riusciti a trovare, e che stando alle esperienze di moltissimi coltivatori, sono stati in grado di aiutare in maniera non indifferente, riportando la raccolta al suo massimo splendore senza ricorrere all’uso di fertilizzanti o pesticidi chimici! Se però questo non dovesse bastarvi, su orto da coltivare sono presenti tantissime altre informazioni al riguardo, buona lettura!

Segreti e trucchetti per il proprio orto

Drenare correttamente l’irrigazione

Una corretta irrigazione è molto importante per drenare il terreno.

Irrigare l’orto in modo abbondante non è necessariamente la migliore strategia da adottare per far crescere piantine sane e vigorose. Esagerando infatti con il drenaggio dell’acqua si rischia di andare a formare nel tempo, delle vere e proprie pozzette d’acqua, che nella maggior parte dei casi finiranno per ristagnare, diventando covo di moltissimi batteri e sopratutto uova di zanzare che contaminerebbero inevitabilmente l’orto, richiedendo un’azione disinfestante altrettanto nociva. Il miglior consiglio che possiamo darvi è quello di verificare sempre i risultati del drenaggio, regolandolo prontamente ove fosse necessario.

Nutrire correttamente la terra

Nonostante in commercio siano presenti tantissimi prodotti per rendere fertile la terra dell’orto, i migliori e i più naturali restano sempre quelli fatti in casa, facilmente reperibili anche dagli avanzi, che invece di andare nella spazzatura finiranno per svolgere un’importante azione nutritiva. Una delle applicazioni più facili, riguarda proprio le bucce di banana, che grazie al loro grande contenuto di potassio e sostanze anti fungine, sono in grado di proteggere le piantine nutrendo costantemente. Per mettere in pratica questa strategia, come probabilmente avrete già capito, vi basterà interrare vicino alla pianta una buccia di banana di qualunque tipo, il risultato è assicurato!

Orto Sinergico

L’orto sinergico è forse uno dei più grandi, ma al contempo facili, segreti per le piantagioni. In poche parole si tratta di lasciare la natura completamente libera di agire sulla terra, dando vita a organismi che fertilizzeranno la terra in modo autonomo. Se volete utilizzare questo metodo con successo non dovrete più lavorare la terra, se non ovviamente nel periodo della creazione, e sopratutto non dovrete più utilizzare alcun tipo di pesticida o fertilizzante commerciale. L’orto nel giro di un paio di settimane sarà in grado di equilibrarsi da solo, creandosi un piccolo ecosistema indipendente.

Proteggere l’orto dal freddo

Bottiglie di plastica a protezione delle piantine durante l'inverno.

L’inverno è un periodo dell’anno capace di mettere a dura prova anche le piante del tutto, sopratutto se la temperatura si abbassa in modo notevole in poco tempo, creando uno sbalzo improvviso che nuocerà alla salute delle piantine. Uno dei modi migliori per proteggere le pianti dal freddo è quello della bottiglia a metà. Vi basterà tagliare una normale bottiglia in plastica facendo attenzione ad inserire la piantina nell’orto al centro del suo buco centrale; così facendo le piantine resteranno protette dal freddo senza però rimanere a corto di aria. Se questo metodo vi risulta difficile potete sempre provare con i secchi, tutto ciò che dovete fare sarà riempire dei secchi d’acqua da lasciare all’aria aperta, dove avranno la possibilità di assorbire il calore del sole, rilasciandolo di notte nell’orto.

Trapiantare le piantine con cura

Il trapianto di una pianta, un intervento delicato da eseguire con attenzione.

Per avere un buon orto bisogna sapere agire fin da subito nel migliore dei modi, anche quando si effettua la classica trapiantazione, che ormai viene considerata come un operazione di poco conto, dove la delicatezza rimane solamente un lontano ricordo.

Per eseguire il trapianto nel migliore dei modi è necessario prelevare la pianta dal vaso con molta cura, facendo attenzione a non danneggiare in alcun modo le sue radici, che se compromesse andrebbero sicuramente ad influire sulla sua crescita, portandola inevitabilmente ad appassire. Una volta fatto ciò, e realizzata anticipatamente una piccola fossa nel terreno, possiamo procedere con l’adagio delicato della pianta, ricoprendola con cura di terra alla fine. Ricordatevi sempre che un vegetale da sempre cresciuto in un vaso, lontano da intemperie e costantemente nutrito da sostanze commerciali, potrebbe subire un vero e proprio shock a causa dell’improvviso cambiamento di temperatura e nutrimento, perciò se state per fare una trapiantazione in un periodo freddo dell’anno, assicuratevi di applicare uno dei nostri metodi di protezione citati in precedenza, che provvederanno a mantenere delle temperature più stabili facendo accomodare la pianta nel suo nuovo ambiente.

TEST EADV