Arriva l’estate ed è subito voglia di arredare gli spazi esterni e di rinnovare gli ambienti. No, questa volta non parliamo di giardini, ma di balconi e terrazzi di piccole dimensioni. Chi ha un giardino possiede una grande fortuna, chi ha un bel terrazzo anche, ma non è detto invece che chi ha a disposizione solo un piccolo balcone non possa sfruttare al meglio questo spazio per godersi l’estate all’aria aperta.

Chi ha un piccolo balcone, o un terrazzo di piccole dimensioni, sa bene cosa vuol dire fare i conti con le metrature ridotte che non ti consentono di arredare l’outdoor come vorresti. Ma questo non significa che sia impossibile!

Tutto può essere realizzato in miniatura; una grande zona living come può essere quella di un giardino di dimensioni generose, può diventare una piccola zona relax fatta di un piccolo tavolino e un paio di sedie. Un divano grande, a più posti, che sistemeremmo su un terrazzo di dimensioni generose, può diventare una piccola panchina e una seduta d’occasione.

Insomma, di necessità virtù. Il tutto, ovviamente, corredato da piante e fiori, immancabili in ogni tipo di terrazzo, grande o piccolo che sia. Se avete poco spazio a disposizione, punterete su vasi piccoli e su soluzioni di piccole dimensioni. Senza troppe pretese, ma con un bellissimo effetto finale.

Certo, le possibilità sono più limitate, ma qualcosa si può fare e i risultati sono bellissimi da vedere. Il tutto con una spesa ridotta e un effetto scenico chic ed elegante. Se anche tu hai un balcone di piccole dimensioni e pensi di non avere speranza nella scelta di fiori, piante e arredi per l’estate, allora questo post è per te: guarda quante cose puoi realizzare.

1. Mini panchina con cuscini per una seduta sul balconcino

Ok, un divano non ci sta, ma perché rinunciare a una seduta? Basta una piccola panca, un tavolino mignon, qualche pianta che fa atmosfera, ed ecco che anche un balcone veramente piccolo può avere il suo perché. Una piccola oasi di relax verde e arredata con gusto. Bella da vedere e funzionale allo spazio!

2. Sfruttare lo spazio verticale

Se lo spazio è un po’ più grande un bel divano da esterni sul balcone ci entra alla perfezione. Ma le piante a questo punto dove le mettiamo? Sulla parete, sfruttando lo spazio verticale con una grata da esterni. Del resto, sfruttare lo spazio verticale è un grande classico anche degli arredi interni, quando non sia a disposizione troppa metratura sulle superfici del pavimento. Lo spazio che rimane si può utilizzare per un pouf d’arredo o per un carrellino per le bevande. Bello, no?

3. Balcone in stile bohemienne

Lo stile bohemienne è un grande classico, e che lo spazio sia piccolo oppure grande poco importante. Quello che conta sono i colori, tanti, tantissimi e quell’aspetto un po’ esotico che rende l’ambiente incredibilmente accogliente e vivace! I cuscini colorati sono un must, insieme a tappeti e drappi dallo stile un po’ orientale, qualche lanterna e un bel sistema di lucine, che creano quell’atmosfera inconfondibile da mille e una notte!

4. Effetto jungle

La regola per gli spazi interni è: se lo spazio è piccolo non bisogna affollarlo con troppi complementi o il risultato sarà un disastro. Ecco, questo non vale per gli spazi esterni perché, come vedete, anche un balcone di piccole dimensioni può ospitare un’infinità di piante. L’effetto giungla è assicurato, e per di più quest’anno è di gran moda, e anche la bella frescura durante le sere più calde!

5. Verde e vimini: l’accoppiata vincente

Qualche piante, tanto vimini, che fa subito arredo semplice ma rustico, e un po’ di cuscini sparsi qua e là, rigorosamente colorati e vivaci! E chi l’ha detto che per arredare il balcone bisogna per forza spendere molti soldi? Questa soluzione piace proprio a tutti, gatto compreso! 🙂

6. Total white

Per chi ama le ambientazioni chic, i colori chiari e le atmosfere eleganti, ecco un modo per arredare un piccolo spazio. Una sedia a dondolo con attacchi in corda, un tappeto in vimini che richiama l’arredo e, ovviamente, qualche pianta di lato. Potete riproporre questa soluzione anche per un piccolo portico davanti all’ingresso, se vi piace il genere.

7. Arredo urbano nei toni pastello

Come arredare un piccolo balcone di un appartamento in città che non offre molta fantasia in quanto a spazio? Così! Con un piccolo tavolino da caffè, da fissare alla ringhiera per non rubare troppo spazio, con un paio di sedie colorate nei toni pastello (se l’idea vi piace potete dipingerle voi stessi) e con qualche pianta di piccole dimensione da sistemare negli angoli morti. Che cosa ne dite?

8. Il balcone in stile scandinavo

Lo stile scandinavo è da sempre sinonimo di eleganza e pulizia degli spazi e si applica molto bene sia agli interni della casa, sia agli spazi esterni. Ecco un bell’esempio da riproporre sul terrazzo di casa; un divano bianco con cuscino a geometrie bianche e nere, un tappeto che ripropone lo stesso motivo e una pavimentazione in legno, elemento che richiama la natura per eccellenza e che non può mancare nello stile scandinavo.

9. E se il balcone è stretto e lungo…

Se avete un balcone stretto e lungo, che non vi lascia troppo spazio di progettazione in orizzontale, ecco una soluzione pratica e alla portata di tutti! Un piccolo divanetto a ridosso del muro del balcone, che potete realizzare da soli con il pallet, per limitare gli ingombri, un assortimento di piante da sistemare nell’angolo del balcone e tanto spazio, per quanto sia possibile, al centro. Per un ambiente pulito da vedere, ordinato e ben ottimizzate. Provate!

10. Stile minimal

Un tavolino con due sedie, e telaio in metallo, e uno scaffale in metallo che richiama le sedie sopra il quale sistemare un bell’assortimento di piante. Perfetto per i piccoli spazi, ma anche per chi vuole arredare il balcone all’insegna dello stile minimal, un classico che non passa mai moda! Con lo stile minimal non sbagliate mai, sempre elegante, sempre attuale e low cost, senza spendere troppi soldi per acquistare gli arredi.