fbpx

Avete pensato che, quest’anno, per fare un regalo originale ad amici e parenti potreste optare per una bella pianta? Ci sono piante tipicamente invernali che resistono bene anche alle temperature basse, sono belle da vedere e hanno colori tipicamente natalizi. E non parliamo solo della stella di Natale: ne esistono tante altre, belle e colorate!

Se state pensando quindi di regalare piante per Natale, sappiate che avete fatto un’ottima scelta. Dovete solo scegliere quelle giuste e magari tenere a mente qualche piccola informazione che riguarda la cura, la coltivazione e il mantenimento di queste piante. Potrete così dare qualche dritto al destinatario della pianta oppure essere pronti a qualsiasi evenienza nel caso in cui una tra queste piante venga regalata proprio a voi.

La maggior parte di queste piante d’appartamento fiorite durerà più a lungo se mantenute in una posizione fresca, con una temperatura che oscilla dai 10 ° C ai 15 ° C, anche se alcune specie, come la stella di Natale, la gerbera e i cactus natalizi hanno bisogno di ambienti un po’ più caldi, intorno ai 15 ° C e 21 ° C. Per sicurezza, cercate di evitare sbalzi di temperature e calore eccessivo e sistemate le piante nella zona più confortevole che ci sia dentro casa.

Alcune piante, in particolare le azalee, si annaffiano meglio dal basso ponendo il vaso direttamente in pochi centimetri di acqua tiepida, oppure con l’acqua piovana o l’acqua deionizzata. Il compost deve essere sempre presente, in quantità diverse a seconda delle esigenze della singola pianta. Insomma, come sempre ogni pianta ha le sue esigenze e i suoi bisogni ed è per questo che è importante conoscere le piante singolarmente.

Ma vediamo più da vicino quali sono queste piante natalizie e quelle che sono più indicate per un regalo da fare proprio in questo periodo di temperature piuttosto fredde, anticamera dell’inverno che sarà.

Stella di Natale

stella di Natale

Partiamo dalla pianta più tradizionale, la pianta simbolo per eccellenza del Natale. La stella di Natale è bella da vedere e difficile da coltivare e da mantenere nel tempo. Ha grandi fiori rossi anche se esistono anche stelle di Natale di colore bianco, irosa e bicolore. Le stelle di Natale odiano  le correnti d’aria e il troppo freddo, quindi meglio posizionarle con cura in un punto luminoso, ma lontano dalla luce solare diretta.

Ciclamino

ciclamino

Il ciclamino ha bisogno di un luogo ben illuminato, ma lontano dalla luce solare diretta e da fonti di calore. Dopo la fioritura, bisogna continuare ad annaffiare e nutrire la pianta fino a quando le foglie diventano gialle, per poi ridurre le annaffiature mentre la pianta diventa dormiente per l’estate. Bello, elegante, molto delicato e perfetto per ogni ambiente!

Azalea

Azalea

Anche l’azalea è una pianta invernale, delicata, che con il suo colore delicato ricorda un manto innevato. Le azalee da interno hanno bisogno di condizioni climatiche fresche, di una posizione lontana dalla luce solare diretta e di un buon compost umido. Queste piante devono essere sistemate  in un luogo fresco e ombreggiato.

Cactus di Natale

Cactus di Natale

Originali, belli da vedere e insoliti, ideali per chi ama le piante stravaganti e particolari. I Cactus di Natale hanno bisogno di una posizione luminosa, al riparo dalla luce solare diretta, ma evitate di esagerare per evitare che i boccioli cadano. Queste piante non amano gli ambienti secchi, quindi posizionatele su uno strato di ciottoli per mantenerle sempre umide. Dopo la fioritura, lasciate riposare per 6-8 settimane. Quando appare una nuova crescita, ricoprire con il compost fresco e iniziate l’irrigazione. 

Giacinto

Giacinto

Ecco un’altra idea originale, fuori dagli schemi e perfetta per Natale. Anche il giacinto ha bisogno di un ambiente fresco e di un buon compost umido. I bulbi non si possono riutilizzare una seconda volta, ma quando la fioritura è finita, le piante possono poi essere piantate nel giardino. Fioriranno normalmente alla prossima stagione.

Gerbera

Gerbera

Le gerbere sono colorate e producono fiori grandi. Illuminano la casa e arredano in modo naturale, a patto che siano sistemate in un luogo pieno di luce. Ma attenzione: l’ambiente non deve essere nemmeno troppo caldo, altrimenti i fiori appassiscono e smettono di fiorire. Altro consiglio: nebulizzate le piante ogni giorno e create uno strato di ciottoli per mantenere l’umidità. 

Ciliegio d’inverno

Ciliegio d'inverno

Si chiama così ma, come avrete capito, con il ciliegio non c’entra assolutamente nulla, ma nel frattempo è parente dei pomodori, delle patate e dei peperoni. Si tratta di una pianta piena di bacche rosse e arancioni che suscita allegria forse per la sua inconfondibile associazione all’albero di Natale. Bello da vedere e perfetto per creare un po’ di atmosfera natalizia. E ricordate: le bacche non si mangiano!

Come scegliere la pianta giusta

Regalare una pianta è sicuramente un regalo alternativo e originale, ma perché la sorpresa sia ben riuscita e apprezzata è importante valutare alcuni aspetti prima di procedere con l’acquisto.

Per prima cosa, dovrete considerare le dimensioni della pianta. Se la persona a cui volete regalarne una vive in un monolocale, evitate tutto ciò che è di grandi dimensioni. Eviterete così situazioni spiacevoli, imbarazzanti e poco carine. Se lo spazio è poco non potete far altro che affidarvi a una scelta sobria e a una pianta di dimensioni contenute.

Poi c’è da pensare a dove finirà la pianta. In una casa luminosa? In un ufficio dove la luce naturale scarseggia? In un luogo pieno di tendaggi oscuranti? Sono tutte domande da porsi questi, almeno prima di acquistare una pianta che ha bisogno di tanta luce per crescere bene.

E ancora: volete regalare una pianta d’appartamento a una persona che vive con il suo amico a quattro zampe? Se è questo il caso, prendete carta e penna e cominciate a spuntare dalla lista tutte le piante che, purtroppo, non vanno d’accordo con i nostri amici a quattro perché per loro sono velenose.

Prima di acquistare una pianta dovrete anche considerare se le persone che la riceveranno in regalo sono persone che viaggiano molto e spesso e se si assentano da casa per molto tempo. In questo caso dovrete optare solo per piante che possono resistere bene anche senza essere bagnate per molto tempo. Per esempio, le succulente potrebbero fare decisamente per voi se la situazione fosse questa.

Infine, e non perché sia meno importante delle altre considerazione, è bene conoscere l’attitudine delle persone a cui volete regalare la pianta al pollice verde. Se il pollice verde non c’è, e non c’è nemmeno troppo interesse a svilupparlo, è inutile intestardirsi e comprare una pianta delicata, che ha bisogno di cure e attenzioni particolari. Meglio puntare su qualcosa di più semplice, qualcosa che possa ispirare le persone a unirsi al mondo del giardinaggio e non a scoraggiarle al primo tentativo.

Se invece il vostro regalo è diretto a qualcuno che ama le piante e non ha paura di dedicare loro del tempo, allora la vostra scelta si allarga notevolmente. Quello che conta è che il regalo sia gradito! Buona ricerca e buono shopping natalizio!