fbpx

La domanda sembra banale: perché le foglie dei fiori, degli alberi e delle piante diventano gialle? Oggi proviamo a rispondere in modo preciso, facendo riferimento a nozioni botaniche che spiegano questo fenomeno nel dettaglio.

La caratteristica principale dell’autunno è che le foglie degli alberi si trasformano e assumono colori bellissimi, che vanno dal giallo all’arancio e dal rosso al viola. Questo vale per gli alberi, quindi se ne avete in giardino questo è il momento per godervi questo bellissimo cambiamento dalla finestra della vostra casa. Tutto è normale: le foglie cambieranno colore per poi cadere con l’arrivo dell’inverno.

Per le piante il discorso è un po’ diverso. Una foglia gialla, che non indica necessariamente la fine, può essere la spia di qualcosa che non va, oppure essere una naturale conseguenza del ciclo di vita della pianta.

Proprio come le persone, si sa, anche le piante sentono il tempo che passa. Uno dei segni più comuni è proprio l’ingiallimento delle foglie. Quando vedete le foglie ingiallire, è arrivato il momento di fare qualche indagine per trovare la possibile causa e soluzione.

Tra i motivi per cui le foglie delle piante sono gialle ci sono le condizioni ambientali, i parassiti o le malattie, e persino il luogo in cui cresce la pianta. Insomma, ci sono molte condizioni che influenzano la crescita delle piante.

Le piante sono suscettibili alle variazioni di temperatura, sono sensibili alle sostanze chimiche e agli eccessi di nutrienti. Inoltre richiedono composizioni di terreno e livelli di pH specifici, hanno esigenze di illuminazione variabili, sono preda di alcuni parassiti e malattie e di molti altri fattori influenzano la loro salute.

Le foglie ingiallite sulle piante possono essere un segno di uno di questi squilibri o anche di determinate influenze nutrizionali o chimiche.

Le piante, sono sì esseri viventi, ma non possono esprimersi se non con le loro foglie, che usano per comunicare all’esterno che c’è qualcosa che non va. Quindi, quando avrete scoperto perché le foglie delle piante diventano gialle, potete iniziare a trattare la pianta malata e curarla per farla tornare di nuovo in salute.

Acqua, sostanze nutritive e luce

Le foglie ingiallite sulle piante possono spesso essere un segno di poca o troppa acqua o di carenza di sostanze nutritive che possono influire sulle prestazioni della pianta. La pianta potrebbe anche essere posizionata in un posto dove c’è troppa luce, o dove di luce ce n’è poca. Da qui l’impossibilità di fotosintetizzare correttamente.

Foglie gialle se manca l’azoto

Molte volte l’ingiallimento delle foglie è legato a uno scarso apporto di nutrienti.

Una tra le carenze più frequenti è l’azoto, molto importante per la crescita vegetativa della pianta. Se manca l’azoto, le foglie diventano gialle e sottili, i fiori smettono di crescere anche le radici diventano fragili.

Questo succede molto spesso in alcune piante ornamentali. Le foglie gialle nei gerani, per esempio, sono spesso dovute proprio alla carenza di azoto. Nell’orto, invece, a diventare spesso gialle sono le foglie dei pomodori.

Il rimedio migliore in questo caso è apportare il nutriente che manca alla pianta concimando nuovamente su terreno non bagnato, perché troppa acqua può portare al marciume radicale .

Foglie gialle se manca il ferro

Anche il ferro è un elemento importante per la crescita della pianta e gioca un ruolo fondamentale nella produzione della clorofilla. Se manca il ferro, la foglia perde il suo pigmento verde e lascia posto a quelli gialli e arancioni. In alcuni casi le foglie possono diventare anche bianche.

La soluzione in questo caso non è altro compensare la carenza nutrizionale con un concime ricco di ferro.

Foglie gialle se manca il manganese

Un altro elemento che gioca un ruolo importante sulla comparsa delle foglie gialle è il manganese. Soprattutto sulle rose, se manca questo nutriente, le foglie tendono a diventare marroni.

Anche in questo caso, la soluzione è compensare la carenza con un buon concime organico adatto.

Ingiallimento delle foglie e danni fisici

L’ingiallimento si verifica anche a causa di evidenti danni fisici. L’età è un’altra causa quando le foglie delle piante sono gialle. È abbastanza normale che molti tipi di piante perdano le foglie più vecchie quando arrivano quelle nuove. Il fogliame più vecchio diventerà giallo e spesso appassirà prima di cadere.

La dormienza invernale è un’altra condizione con cui la maggior parte delle piante mostrano delle foglie gialle. Naturalmente, le foglie gialle potrebbero non essere l’unica tonalità visibile, poiché le manifestazioni autunnali di rosso, arancione e bronzo sono molto comuni.

Ma se a diventare gialle sono le foglie delle piante in vaso, allora la causa è da ricercare nell’ambiente e nelle condizioni che devono essere attentamente controllate.

Spazio e condizioni di luce

C’è una quantità limitata di spazio? Nell’area in cui è posta la pianta immagazzina umidità? L’illuminazione è presente a sufficienza? Le nostre piante d’appartamento, poi, hanno spesso foglie che ingialliscono a causa della carenza di nutrienti o dell’eccesso di sale nel terreno a causa di troppo fertilizzante. Potrebbe essere necessario cambiare il terreno o trattarlo per ripristinare l’equilibrio. Naturalmente, cambiare il terreno può innescare una condizione chiamata shock da trapianto, che è causa stessa dell’ingiallimento e della caduta delle foglie.

Le piante da interno sono spesso di natura tropicale e qualcosa di semplice come cambiare la posizione della pianta può produrre foglie ingiallite. Ciò è spesso dovuto allo stress, ma può anche indicare scarsa illuminazione o esposizione a correnti d’aria.

L’importanza del pH

Può essere poi che il PH sia troppo alto, causando una condizione chiamata clorosi . È una buona idea misurare il ph nelle piante in vaso per garantire le corrette condizioni di crescita.

L’irrigazione dall’alto è un’altra causa di “macchie d’acqua” gialle sulle piante. Quando le foglie delle piante sono gialle a causa di parassiti o malattie individuare le cause delle foglie ingiallite può essere abbastanza difficile a causa di tutte le potenziali cause.

I parassiti e le malattie

Poi ci sono i parassiti e le malattie. Gli insetti attaccano le piante all’interno e all’esterno, come gli acari, gli afidi e le cocciniglie, ma anche le mosche bianche. Tutti sono troppo piccoli per essere visti ma abbastanza dannosi per derubare la pianta della sua linfa, che è vitale.

La risposta della pianta è una riduzione della salute generale, comprese le foglie ingiallite. Le foglie a questo punto possono incresparsi ai bordi e cadere. Nella maggior parte dei casi, basta lavare ripetutamente la pianta per rimuovere gli insetti o usare un sapone per l’orticoltura per risolvere il problema.

Quando il problema… è alla radice!

La causa delle foglie gialle possono essere anche le malattie delle radici, che si trovano spesso nelle piante legate alle radici o in terreni con scarso drenaggio. Qualsiasi attacco alle radici può limitare la capacità della pianta di assorbire umidità e sostanze nutritive, compromettendone gravemente la salute.

Le radici possono semplicemente marcire, lasciando la pianta priva di sostentamento. Le foglie appassite e sbiadite sono una condizione comune quando le radici sono attaccate dalle malattie del marciume radicale.

Come avete potuto vedere, se ci avete letto fino a qui, ci sono molte cause dietro una foglia gialla. È sempre meglio familiarizzare con le esigenze specifiche della pianta in modo da poter considerare attentamente ogni condizione esterna e interna e scoprire quali sono le possibili cause. Ci vuole pazienza, è vero, ma del resto il bello del giardinaggio è anche questo!

Leave a Reply