fbpx Skip to main content

Le panchine da giardino di qualità, se scelte con cura, possono essere il fiore all’occhiello di qualsiasi spazio esterno. La scelta è talmente vasta e on così tanta varietà di materiali e finiture, come si fa a sapere quale opzione è più adatta al proprio stile, alle proprio esigenze e anche al proprio budget?

Una panchina può completare lo spazio abitativo all’aperto aggiungendo il giusto tocco di comfort e bellezza. Può rendere invitante e nuovo un angolo sconosciuto del giardino e vi permetterà di esplorare anche angoli della natura che non avevate notato prima. Posizionare le panchine in un’area del giardino è un ottimo modo per renderla più invitante e affascinante. C’è un’ampia scelta di panche tra cui scegliere, quindi fare le tue ricerche in anticipo ti aiuterà a scegliere quella più adatta a te, al tuo spazio e ai tuoi ospiti.

Una buona panca da esterno dovrebbe essere comoda e robusta oltre a valorizzare la bellezza dell’area circostante. Ciò significa che la decisione non dipende solo dalla panca. Dovrete considerare la posizione, lo spazio, il materiale, il design e il colore. Se state ravvivando lo spazio all’aperto e avete bisogno di acquistare delle panchine da esterno, ecco alcuni ottimi consigli e diverse informazioni da considerare prima di procedere con l’acquisto.

panche da giardino

Le dimensioni della panchina da giardino

Partiamo dal principio. Acquistare una panca troppo piccola non è un grande affare ma, d’altra parte, acquistane una troppo grande non è una scelta giusta in termini di arredo. La dimensione è importante, soprattutto quando si tratta di panche da giardino.  Tuttavia, più grande è la panchina, maggiore è il prezzo e proprio come l’acquisto di un divano, le panche da giardino da acquistare delle dimensioni perfette sono spesso descritte come due posti, tre posti o quattro posti. La maggior parte delle panchine da giardino di qualità tende ad avere proporzioni abbastanza generose.

La posizione della panchina da giardino

Innanzitutto, dove volete posizionare la panchina? Considerate lo scopo della panca e lo stile che meglio si adatta all’ambiente circostante. Ad esempio, potreste considerare:

  • Un angolo: se l’area ha degli angoli, potreste voler posizionare una panca curva in uno degli angoli. Le panchine alcova si adattano anche agli angoli e hanno un tavolo al centro. 
  • Un punto con vista:  prendete in considerazione di posizionare la panca in modo da avere la vista che più vi piace
  • L’ombra o il sole:  la panchina sarà all’ombra di un albero o al sole diretto? Se sarà il sole diretto, potreste dover considerare il fatto che il colore sbiadirà con il tempo. Qui la scelta del materiale diventa fondamentale.

La posizione giocherà un ruolo in tutti i fattori della scelta. Tenete presente che potreste anche dover installare più panchine in un’area. Posizionare la panchina tra gli arbusti o alberi alti è un buon modo per avere più privacy, soprattutto se il giardino è condominiale. Oppure, potete posizionare la panca in un’area aperta per collegare uno spazio giardino esteso. 

I migliori materiali per le panchine da giardino

Quando acquistate delle panchine da giardino, è essenziale considerare il materiale. Ce ne sono di diversi e ognuno ha i suoi pro e i suoi contro. Per scegliere la soluzione migliore per giardino, considerate per prima cosa il clima e l’utilizzo della panca.

Panchina da giardino in legno

Questo materiale è sempre una scelta eccellente per gli spazi esterni. Non potete sbagliare con le panchine da giardino in legno, motivo per cui il legno viene spesso utilizzato anche per le panchine del parco e altre aree pubbliche con posti a sedere all’aperto.

Cercate allora di prediligere il legno duro con taglio centrale. Controllate anche la grana, perché dovrebbe essere consistente. Fondamentale poi il materiale delle viti che tengono insieme la panca; le viti in acciaio inossidabile o zincate funzionano molto bene e se la seduta si allenta con l’età, potrete stringere le viti per renderla di nuovo robusto.

Alcuni dei migliori tipi di legno per una panchina da giardino sono il cedro, il pino o il teak.

  • Il pino e il cedro invecchiano in una finitura argentata a meno che non vengano trattati e le panche costruite in pino o cedro durano per generazioni. Il cedro è però più costoso del pino.
  • Il teak è un legno tropicale utilizzato per costruire barche. È eccellente per resistere all’usura della vita all’aria aperta e può durare fino a 50 anni se adeguatamente curato, motivo per cui tende ad essere costoso. Per mantenere la sua bella tonalità rossastra, applicate l’olio una o due volte all’anno.

Da ricordare: i veri nemici del legno all’aperto non sono solo il sole o la pioggia, ma anche il gelo e il ghiaccio. Si può rimediare facilmente posizionando la panchina in legno duro in un luogo ombreggiato e protetto e utilizzando la copertura protettiva in inverno.

Intanto, potete iniziare la vostra ricerca dando un’occhiata alle proposte che abbiamo selezionato per voi; dalle più semplici a quelle più elaborate, sul web trovate un ampio assortimento di panchine in legno, persino le panche in stile vintage con le ruote o quelle dotate di cassapanca. Vi basta cliccare i banner qui sotto per accedere a tutte le informazioni dei modelli selezionati. 

Panchina da giardino in metallo

Questo materiale è un’altra scelta eccellente in termini di durata e prezzo. Le panchine in metallo non hanno bisogno di tante cure, ma non sono nemmeno comode come le panche in legno o in vimini . Ci sono alcuni tipi di metallo che funzionano meglio all’aperto rispetto ad altri. L’alluminio fuso, l’alluminio estruso e il ferro decorato sono tre scelte eccellenti per le panche in metallo all’aperto.

  • L’alluminio fuso è pesante e durevole, più dell’alluminio estruso e ha schemi di design complessi.
  • L’alluminio estruso non è resistente come l’alluminio fuso, ma è più leggero, quindi rende più semplice spostare la panca all’occorrenza
  • Il ferro decorato era di gran moda nell’età vittoriana e i suoi riccioli e i suoi disegni elaborati ricordano questo periodo di stile.

Le panche da esterno in metallo sono un’ottima scelta perché dureranno 50 anni o più e non si usurano visibilmente come fanno le panche di legno.

Siete indecisi su quale modello scegliere? Cliccando i banner qui sotto potete prendere visione di alcuni modelli, dai più semplici a quelli con le linee più articolate. E c’è anche la panca curvata, perfetta per adattarsi agli angoli.

Altri materiali per le panchine da giardino

Ci sono anche panchine da esterno in vimini, resina o plastica. Le panchine da giardino in vimini, naturali o trattate per renderle resistenti agli agenti atmosferici, sono realizzate con viti di rattan, bambù o canna. Questi dovrebbero essere usati solo in un’area coperta all’aperto poiché possono degradarsi rapidamente. Le panchine in plastica o resina sono un’ottima scelta conveniente in quanto sono leggere, facili da curare e i modelli più recenti offrono diverse scelte di stile.

Iniziamo dalle panche in vimini. Cliccando i banner qui sotto potrete prendere visione delle proposte che, secondo noi, sono particolarmente funzionali ma anche eleganti.

E per finire, le panche da giardino in plastica, da quella classica di colore verde alla plastica che imita il legno nello stile:

Scegliere lo stile di una panchina da giardino

Alcuni materiali si prestano naturalmente a determinati stili. Le panchine giapponesi sono generalmente semplici, con un’ampia seduta e senza schienale. Queste panche funzionano meglio quando sono fatte di legno o legno di recuperoLe panchine barocche sono incredibilmente romantiche e si adatterebbero perfettamente sotto un salice piangente. Le spirali e i disegni delle viti su queste panchine sono meglio se di metallo metallo, anche se il legno o la plastica simile al legno potrebbero essere un sostituto credibile. Una panchina contemporanea funzionerebbe con quasi tutti i materiali in quanto questo stile può riferirsi alle linee pulite e alla semplicità del design moderno o al moderno di metà secolo leggermente più decorato.

Quando si parla di stile, dovreste anche considerare se avete bisogno di una panchina dritta o curva. Questo sarà influenzato da dove volete posizionare la panca. Se il vostro patio o lo spazio esterno ha degli angoli, potreste scegliere panche curve progettate per adattarsi agli angoli.

Consigli pratici per l’acquisto di una panca da giardino

  • I cuscini resistenti alle intemperie sono un bel modo per ravvivare la panca all’aperto. Da cambiare in base alle stagioni.
  • Pulite i cuscini da esterno con acqua tiepida, sapone e una spugna o, se ci sono macchie più resistenti, usate una spazzola a setole rigide.
  • Prendete in considerazione di sistemare la panca tra i cespugli fioriti per creare un piccolo angolo romantico.

Quando si posizionano le panchine da giardino, è meglio considerare di posarle su una superficie dura o ghiaia. Ciò significa che l’uso regolare non consumerà il prato e, in secondo luogo, che la falciatura è molto più semplice e la panca da giardino non dovrà essere spostata ogni volta.

  • Posiziona la panca in modo che offra a chiunque sia seduto una bella vista, che si tratti anche solo di un cespuglio di rose in fiore.
  • Abbinate la panca da giardino a un robusto tavolino laterale su cui posizionare un vassoio o più semplicemente… un buon romanzo!

Guida Giardino, il tuo sito di giardinaggio e cura del giardino

Scoprite tutto quello che c’è da sapere su piante, fiori, arredi, decorazioni e fai da te per il giardino, l’orto, balconi e terrazzi, un mondo di bellissime idee, suggerimenti e tutorial vi aspetta in homepage!

Leave a Reply