fbpx

È di Mathieu Lehanneur, un creativo designer francese, l’idea di mettere insieme l’amore per la natura e la passione per l’hitech sviluppando un concetto davvero eccezionale, che sta tra il romanticismo e la raffinatezza moderna, un’oasi hotspot wifi, che è possibile ammirare a Parigi, capitale indiscussa dell’arte.

Diplomato presso ENSCI-Les Ateliers (Scuola Nazionale Francese per il Disegno Industriale) nel 2001, Mathieu Lehanneur ha inaugurato nello stesso anno il suo studio dedicato al design industriale e all’architettura d’interni; molto presto ha sviluppato una vera passione per le interazioni tra il corpo e il suo ambiente, i sistemi viventi e il mondo scientifico. “Oggetti terapeutici, design invisibile, l’ergonomia del desiderio ...”, così definisce alcune delle sue creazioni, tra cui questa affascinante oasi hotspot wifi.

hotspot wifi

Si chiama Escale Numérique (letteralmente arresto digitale), e si tratta di una versione aggiornata in scala ridotta dei giardini pensili di Babilonia (una delle sette meraviglie del mondo antico). Un capolavoro in termini di esecuzione, L’Escale Numérique è l’esempio perfetto che combina la natura e la tecnologia in un’insieme funzionale ed esteticamente coinvolgente; attraverso uno sguardo più attento, quest’oasi creata artificialmente, nota anche come The Digital Break (lo stop digitale), è un pezzo d’arte ultra moderno che ha lo scopo di catturare lo sguardo dei passanti regalando loro una boccata d’aria fresca mentre hanno la possibilità di usufruire di una zona hotspot Wi-Fi, creato per coloro che cercano la connessione internet gratuita tra le strade di Parigi. Non c’è dubbio che il tetto verde allestito sopra la struttura, aggiunga un originale scorcio di natura alla metropoli parigina, e la renda ancor più attraente e suggestiva agli occhi dei visitatori.

Questo brillante pezzo d’arte fornisce informazioni di supporto digitale ai turisti, offrendo loro una guida interattiva; l’Escale Numérique è un fantastico strumento tecnologico e insieme una magnifica oasi hotspot, particolarmente utile agli uomini d’affari in viaggio che potranno utilizzarla come accesso mobile Megapath VOIP all’estero. Le piccole sedie di cui è composta sono dotate di prese per la ricarica di qualsiasi tipo di dispositivo mobile e di mini tavolini, che servono come comodi supporti per pc portatili e tablet. Una volta sistemata tutta l’attrezzatura hitech, è possibile iniziare la navigazione e avviare un sondaggio digitale online.

Il progetto sostiene fondamentalmente la riforma della sfera pubblica, integrando l’uomo, ovvero la natura, con la tecnologia, ovvero l’artificio, ed è stato incoraggiato dalla JCDecaux, agenzia leader nel mondo della comunicazione esterna, che ha come obiettivo principale quello di dare alla pubblicità esterna il giusto valore all’interno del contesto urbano nel quale viene inserita, attraverso l’unione tra estetica e tecnologia.

A quest’oasi hotspot hitech non manca nulla: una funzionalità totale, un’estetica piacevole ed innovativa, un tetto (verde, comodo e bello), delle sedie, dei tavolini e anche una luce posizionata sotto al tetto, ideale per le connessioni serali.

Mathieu Lehanneur ha manipolato le contraddizioni del nostro mondo arrivando a produrre un oggetto che supera i suoi confini e cattura l’attenzione di clienti prestigiosi a livello internazionale. Lehanneur è un creatore di oggetti iconici che riassumono in sé un tempo, un luogo o una marca; per questo designer l’utente è prima di tutto un corpo, un luogo di scambio chimico, la cui fisiologia deve essere curata al fine di rispondere alle sue esigenze, ai suoi desideri e alle sue emozioni. Si tratta di una esplorazione delle possibilità fisiche e tecniche, che gli permette di produrre oggetti che sono al contempo funzionali e magici, proprio come quest’oasi hotspot.