fbpx Skip to main content

Ristrutturare appartamenti con camere comunicanti è una soluzione sempre più usata. E non c’è da meravigliarsi, perché questa soluzione porta diversi vantaggi: avrai uno spazio più moderno, grande, luminoso e arioso.

Di solito si sceglie di rendere comunicanti la cucina e il soggiorno: sicuramente se ti dedichi alla cucina apprezzerai questa idea, in questo modo non sarai più isolato dal resto della famiglia, e potrai anche chiacchierare con i visitatori; in più in questo modo è possibile ottenere più spazio per una zona pranzo. Collegando e posizionando correttamente i mobili si può facilmente fare spazio per un tavolo da pranzo per sei o più persone. Questa disposizione può essere applicata anche in un piccolo appartamento per feste o riunioni di famiglia. Inoltre, quando servi il cibo preparato in cucina non avrai bisogno di bypassare le pareti divisorie che rendono difficile l’accesso alla zona giorno. Insomma: non ci sono più ostacoli sulla tua strada.

Se la cucina è esposta a ovest e il soggiorno o la sala da pranzo sono esposti a sud, collegarli vi darà uno spazio dove il sole splende tutto il giorno. Invece nel caso di un orientamento nord-sud, i raggi del sole raggiungeranno luoghi dove non potevano arrivare prima.

Ma ci sono anche degli svantaggi

Le camere comunicanti hanno anche alcuni svantaggi che possono essere facilmente mitigati o eliminati del tutto; uno di questi è la diffusione degli odori. Quando si cucina, bisogna tener conto del fatto che sentirai gli odori del cibo anche davanti alla TV, e questo può essere un problema. Ma la soluzione è installare una cappa aspirante. Fai attenzione alle cappe filtranti, che filtrano gli odori ma rimettono in circolo sempre la stessa aria. Un altro problema sono i suoni: se qualcuno sta parlando al tavolo mentre la TV è accesa, i due suoni possono interferire. Di conseguenza, le voci dei conversatori aumentano e così anche il volume della TV. Lo stesso vale per i rumori degli elettrodomestici da cucina, ma considera che la propagazione del rumore può essere parzialmente mitigata dall’uso di elementi tessili (tappeto, tende, tappezzeria, divano, ecc.).

Come si possono collegare le stanze?

  • rimuovendo il muro
  • aprendo nuove porte o allargandone già esistenti
  • collegando i due spazi con una finestra panoramica

Nella maggior parte dei casi avrai bisogno dell’aiuto di un architetto e potresti anche richiedere permessi speciali nel caso il muro sia portante. Se abiti in un condominio, ricorda che poiché le strutture portanti di un condominio sono di proprietà di tutti i proprietari (anche quelle strutture portanti che fanno fisicamente parte solo del tuo appartamento), avrai anche bisogno del consenso del 75% dei proprietari per fare domanda di ristrutturazione.

Altri aspetti da considerare

I tubi dell’acqua, delle fognature e del gas nei condomini sono di solito installati in un unico punto, da cui poi attraversano tutti i piani nello stesso posto; quindi, la loro posizione non può essere cambiata. Inoltre, il bagno e la cucina sono posti nelle immediate vicinanze dei tubi. Le tubature sono inclinate ad un minimo del 3% e possono essere lunghe al massimo 3 metri.

La distribuzione dell’acqua nei diversi apparecchi non è un problema. L’acqua è sotto pressione nel tubo e quindi la pendenza non viene inficiata. Ma fai attenzione alla distribuzione del gas. Se stai prendendo una caldaia nuova, ricorda che il tubo che porta ad essa non deve essere posto nel muro, perché nel caso di una perdita il gas potrebbe accumularsi in un punto del muro senza che nessuno lo sappia (che, in casi estremi, potrebbe portare ad un’esplosione). I tubi si possono nascondere nel soffitto che deve essere adeguatamente ventilato (con un’intercapedine lungo il suo perimetro o con griglie di ventilazione).

Infine, devi anche tener conto del fatto che togliere una parte di muro o un’intera parete collegherà anche due piani. Tiene sotto controllo le loro relative altezze. Dovrai anche considerare se aggiungere solo la pavimentazione in questione (per esempio insieme al nuovo rivestimento del pavimento nella zona della cucina) o se preferisci la stessa pavimentazione in tutto il nuovo spazio. Quest’ultima opzione unifica visivamente di più lo spazio, ma ciò dipende sempre dalla situazione specifica del layout.

Un ultimo consiglio: puoi anche rendere lo spazio visivamente più grande e più arioso usando colori chiari, mobili leggeri e semplici o superfici e materiali lucidi e traslucidi. Il disordine sul bancone della cucina può essere nascosto alla vista tramite un piano d’appoggio che si estende all’altezza del bar.

Leave a Reply