Giardino o orto sul balcone? Perché no?!

Innanzitutto, per  avvicinarvi alla coltivazione di fiori o ortaggi sul balcone o sul terrazzo dovete considerare che ci sono moltissime varietà di piante fiorite e sempreverdi ma anche di alberi da frutto e addirittura ortaggi che crescono benissimo anche in vasi o altri contenitori, sia in maniera tradizionale che attraverso la coltivazione in verticale, che permette di sfruttare tutto lo spazio disponibile in altezza.

Il vostro balcone può essere un luogo ideale per dare sfogo al vostro pollice verde, ma ci sono ovviamente alcuni accorgimenti dei quali tenere conto prima di avventurarsi in questa nuova sfida. Innanzitutto dovete imparare a conoscere bene il vostro terrazzo, questo significa trascorrere una giornata ad osservarlo e annotarsi gli spostamenti della luce solare, ovvero quali sono le zone che ricevono una giusta illuminazione e quali invece lunghi periodi di ombra, ma anche dove ci sono correnti d’aria e dove no, questo vi aiuterà nella scelta delle piante più adatte con cui lo andrete ad allestire.

La maggior parte delle piante necessita di una giusta quantità di luce solare diretta (generalmente 6/8 ore al giorno), per crescere bene e non essere suscettibile a deperimento e malattie, ma ci sono alcune specie che crescono senza problemi anche in zone ombrose, fresche ed umide.

Sole e ombra

Un balcone, per quanto ampio possa essere, è sempre uno spazio chiuso e quindi nella maggior parte dei casi avrà un’unica esposizione solare; ad esempio se avete un terrazzo sulla facciata est dell’abitazione avrete sole per tutta la mattina e ombra per il resto della giornata (questa è un’ottima esposizione, soprattutto se abitate in città dove solitamente in primavera ed estate si arriva ad alte temperature già durante la mattinata e molte piante apprezzano il sole caldo ma detestano il sole cocente).

Un balcone esposto a sud, invece, tende ad essere ombreggiato per quasi tutto il giorno ma esposto al sole cocente del pomeriggio in piana estate, e ancora quelli esposti ad ovest avranno sole pieno dal primo pomeriggio fino a sera e, se parliamo di città calde, le piante, soprattutto quelle fiorite, cuoceranno dando fioriture bellissime solo in primavera ma appassendo, seccando e addirittura sbiadendo in estate.

Il balcone ideale per allestire il vostro giardino urbano è quello esposto a nord-nord-est, che sarà soleggiato per la maggior parte del tempo ma senza mai arrivare ad altissime temperature. Se però l’esposizione del vostro terrazzo non è questa non allarmatevi! Esistono piante che possono comunque fare al caso vostro, certamente dovrete accontentavi della varietà che resistono bene a zone d’ombra ma la scelta non sarà poi così limitata!

E se il problema è il troppo sole, potete creare una zona d’ombra attraverso l’utilizzo di una tenda da esterni o di un traliccio sul quale far crescere una pianta amante del sole che vi regalerà l’ombra necessaria e, con una buona irrigazione e la scelta delle specie giuste, sconfiggerete anche il sole cocente!

Coltivare verdure ed erbe aromatiche

erbe aromatiche coltivate sul balcone

Una corretta quantità di luce solare è essenziale per le piante di ortaggi, come ad esempio i pomodori e i peperoni che sono tra tutti i maggiori amanti del sole, ma le piante come la lattuga, le carote, gli spinaci e i cavoli sono in grado di svilupparsi bene anche in zone di semi ombra.

Lo stesso vale per le spezie che si adattano bene a zone poco soleggiate e sono generalmente considerate la più facili da coltivare sui balconi, o addirittura indoor. Come si è accennato prima, per la coltura di ortaggi sul terrazzo un metodo efficace è la coltivazione verticale, che vi permetterà di sfruttare tutto lo spazio in altezza, utilizzando tralicci o vasi appesi direttamente ai muri.

Questa tecnica di coltivazione non richiede particolari attrezzature e nemmeno costosi attrezzi, basteranno pochi vasi e uno o due tralicci in legno anche di piccole dimensioni; le piante cresceranno in altezza, si arrampicheranno alle strutture che avrete allestito e daranno ottimo frutti. Ovviamente è importante la qualità del terriccio, che dovrà essere ricco di sostanze nutrienti e ben drenato, utilizzate sempre contenitori forati sul fondo per permetterà il passaggio dell’acqua in eccesso, un po’ di concime o compost per arricchirlo e della sabbia o una parte di torba per facilitare il drenaggio.

Coltivare fiori

Avete a disposizione un’infinita varietà di fiori da coltivare sul balcone di casa vostra per creare un vero e proprio giardino urbano. Fiori come la lavanda possono essere scelti per il loro profumo, mentre altri, come l’Echinacea possono essere utilizzati per attirare gli insetti benefici sulle vostre piante, ma anche piccoli fiori stagionali o perenni, a stelo o a cespuglio, oppure piante rampicanti fiorite o sempreverdi che potete far arrampicare su un piccolo traliccio in legno appoggiato al muro o tutt’intorno al terrazzo o ancora utilizzando i vasi appesi tramite ganci e staffe a elle direttamente ai muri.

Siate sempre sicuri di scegliere i vostri fiori in base alla quantità di luce solare che avranno a disposizione ogni giorno sul vostro terrazzo, in modo da garantire fioriture abbondanti e poca manutenzione.

Piante per esposizioni molto soleggiate

Le piante da fiore in vaso sopportano il caldo e il sole pieno in modo diverso da quelle messe a terra, queste ultime avendo un proto tutt’intorno resisteranno meglio al calore dell’estete perché esso verrà mitigato dal manto erboso, al contrario quelle in vaso poste su un terrazzo si troveranno circondate da un ambiente “innaturale” composto da cemento, mattonelle o asfalto, e si stresseranno a causa del riverbero di calore prodotto da questi materiali.

Un consiglio utile per ovviare al problema è quello di isolare termicamente il contenitore nel quale andrete a piantare i vostri fiori, per farlo potete utilizzare il pluriball (i fogli di plastica a bolle che si usano per imballare le merci delicate), o un pannello di polistirolo spesso 0,5-1cm, in questo modo eviterete il surriscaldamento delle radici e la pianta non soffrirà per il troppo caldo.

Tra le varietà di fiori che crescono bene al sole pieno e sopportano il calore ci sono: le Margherite, la Surfinia, i Geranei, la Begonia, la Gazania, e molte altre. E non dimenticate poi le piante grasse che sono perfette per la crescita sui balconi molto soleggiati e richiedono davvero poca manutenzione, l’unica cosa a cui dovrete pensare sarà quella di rinvasare le piante perché alcune varietà cresceranno in fretta anche se le acquistate davvero piccolissime, e di posizionarle in casa durante l’inverno se abitate in zone dal clima freddo.

L’importanza dell’acqua

Al momento di piantare i vostri fiori utilizzate sempre terriccio nuovo e assicuratevi che sia sempre umido, innaffiando quando i primi 1-2 cm di terra saranno asciutti al tatto e utilizzando sempre acqua temperata per evitare sbalzi di temperatura, fatelo nelle ore serali o del primo mattino in modo che la piante si reidratino bene prima che arrivi il gran sole.

Fate inoltre attenzione che l’acqua in eccesso fuoriesca dal vaso, per evitare che, ristagnando a livello delle radici, queste rischino di marcire, per essere certi utilizzate sempre contenitori forati sul fondo e aggiungete una parte di torba al terriccio per aumentare la sua capacità drenante.

Concimate spesso i vostri fiori in vaso utilizzando concime liquido specifico e seguendo attentamente le indicazione sulle confezioni in merito alla quantità di prodotto, che varia a seconda del quantitativo di terriccio e del tipo di pianta. In ultimo ricordatevi di mantenere pulite la piante eliminando eventuali fiori secchi, non solo per ragioni estetiche ma anche per evitare che la pianta sprechi prezioso nutrimento.

Piante per esposizioni a mezza ombra

Piante per esposizioni a mezza ombra

Agatea, Begonia, Camelia, Campanula, Eliotropio, Edera, Fuhsia, Gelsomino, Hosta, Forsizie, Mughetto, Margheritina di montagna (Erigeron Karvinskianus), Nuova Guinea (o fiore di vetro) e molte altre si prestano particolarmente bene ai balconi e ai terrazzi in mezza ombra.

Anche le cosiddette piante alpine, come ad esempio molte specie appartenenti al genere della Globularia: G. Meridionalis, G. Cordifolia, G. Punctata, G. Thricosanta, G. Nudicaulis, G. Incanescens e molte altre, che proprio perché crescono naturalmente nei climi freddi resistono bene a forti correnti d’aria (tipiche dei terrazzi), e necessitano di poca acqua e scarsa manutenzione.

Va detto che queste piante riescono ad acclimatarsi a zone differenti dalle loro aree naturali solo se acquistate nei garden center dove hanno già acquisito e sviluppato resistenza il nuovo clima, infatti sarebbe impensabile prenderle in sito sulle montagne e piantarle in seguito in città.

Per avere un panorama esaustivo delle varietà di piante fiorite adatte alle varie esposizioni, affidatevi agli esperti dei garden-center che vi sapranno indicare tutte le specie esistenti e quali sono indicate per il vostro terrazzo.

Coltivare la frutta sul balcone

La maggior parte delle piante da frutto richiede 6-7 ore di sole al giorno. Se il vostro balcone è in grado di soddisfare queste esigenze, sarete ricompensati con un buon raccolto ogni estate. I balconi sono luoghi ideali per le piccole varietà nane di alberi da frutto, come ad esempio il melo nano che cresce a colonna sviluppando i frutti lungo il tronco, il melograno la cui specie nana si chiama red silk, il pesco che si sviluppa a colonna raggiungendo un’altezza massima di 1,5 metri, ma anche la vite che è perfetta per essere coltivata lungo un traliccio in verticale e gli agrumi, soprattutto il limone, con l’unico accorgimento di coprire la pianta con teli appositi durante la stagione più rigida.

Anche i frutti di bosco si prestano alla coltivazione in vaso; le fragole possono essere coltivate su fioriere pensili, permettendo così la crescita dei frutti a cascata, cespugli di mirtilli possono essere adatti a vasi piuttosto larghi e i lamponi si possono coltivare utilizzando i tralicci in legno o una rete sulla quale la pianta si arrampicherà sfruttando al massimo lo spazio verticale.

coltivare il limone sul balcone