Il periodo natalizio si avvicina e ora è davvero tempo di pensare agli addobbi natalizi. E che Natale sarebbe senza la tradizionale ghirlanda natalizia? Ne potete realizzare una bellissima e fai da te con pochi materiali e risparmiare, anche di molto, sull’acquisto di un prodotto già confezione che, proprio nel periodo natalizio, può avere un costo anche molto elevato.

Il nostro portale dedicato al mondo del giardino e della coltivazione, come sapete, è rivolto a tutti, anche e soprattutto ai non esperti, e anche le nostre decorazioni natalizie non potevano che essere semplici, ma di grande effetto. Qualcosa pensato per tutti quelli che vogliono abbellire la casa e il giardino in vista del Natale, senza dover essere dei piccoli geni del bricolage.

Siete pronti a entrare nel vivo dello spirito natalizio? Iniziamo dall’occorrente. Ecco quello che vi serve per realizzare una ghirlanda natalizia fai da te. Sarete piacevolmente stupiti nello scoprire che quasi tutti i materiali che servono per creare questa bellissima ghirlanda potrete trovarli… nel vostro giardino! Oppure, al parco, per strada, mentre camminate nei boschi, perché la parte più interessante di questo progetto è che è realizzato con

  • Rami di legno flessibili (indispensabili perché andranno intrecciati tra di loro e non si dovranno spezzare)
  • Spago o corda
  • Agrifoglio, edera e qualsiasi tipo fogliame sempreverde
  • Forbici o cesoie
Ghirlanda natalizia fai da te

Passiamo adesso alla fase più operativa e creativa del progetto. Non lasciatevi scoraggiare, ci vorranno sì tempo e pazienza, ma nulla che non si possa realizzare anche se non siete dei fioristi esperti e con il fai da te siete alle prime armi.

Il primo passo da compiere è realizzare la base della ghirlanda usando i rami di legno flessibili. Iniziate con 4 o 5 pezzi di circa 80-100 cm di lunghezza. Intrecciateli insieme e fissali con dello spago. Continua procedere e a intrecciare rami fino a quando non avrete ottenuto una base dello spesso desiderato (e questo varia anche in base ai gusti personali e a come vi immaginate il risultato finale).

Se non trovate dei rami idonei a questo progetto, ossia dei rami flessibili, quasi molli, è meglio puntare su qualcos’altro. Non utilizzate rami rigidi perché, dal momento che dovrete creare un cerchio, incurvandoli potreste spezzarli. Se non trovate nulla che possa fare al caso vostro, in commercio, dal fioraio o presso i negozi specializzati in decorazioni floreali, potrete acquistare dei rami finti di plastica, di colore verde o marrone, che possono tranquillamente sostituire quelli veri.

Quando tutti i rami saranno intrecciati tra di loro, dovrete curvarli per formare un cerchio e legare insieme tutte le estremità. Lasciate pure che le estremità si sovrappongano, in modo da creare uno spessore uniforme lungo tutta la circonferenza. Ed ecco la vostra base, pronta per essere decorata!

Questa è invece la parte più creativa del progetto, quella dove potete osare, sperimentare e inventare le soluzioni che più vi piacciono. Potete partire da un nastro, o un filo di raso, con cui avvolgere la parte superiore della corona e trasformarlo in una sorta di asola per creare un gancio.

Potete usare anche un pezzo di corda colorata da legare ulteriormente per essere sicuri di che il gancio che avete formato non scivoli via. Considerata che la ghirlanda, che in genere si appende alla porta di casa come decorazione, dovrà essere solida e robusta.

Ghirlanda natalizia fai da te

Adesso è il momento di raccogliere un po’ di fogliame e in questo il vostro giardino può diventare una vera e propria fonte di ispirazione. Potete raccogliere foglie di qualsiasi genere, forma e dimensione e arricchire il mazzo con dell’edera o dell’agrifoglio, realizzare dei piccoli rametti e inserirli in aggiunta tra le foglie che avete scelto.

Ora prendete la vostra piccola composizione, posizionatela sulla ghirlanda e assicuratevi che copra la larghezza della base e copra tutte le curve per evitare effetti visivi un po’ brutti da vedere. Prendete del filo da fiorista e fissate la composizione alla base.

Se procedete per piccoli mazzetti di fogliame, dovrete ripetere questa operazione fino a quando non avrete ricoperto tutti i centimetri della vostra base. Assicuratevi che tutto sia fissato saldamente insieme per evitare che il fogliame si muova o cada nel momento in cui appendete la vostra ghirlanda. La ghirlanda deve essere stabile e il vostro lavoro non può e non deve essere vanificato dal primo soffio di vento o da uno spostamento involontario creato quando chiudete o aprite la porta.

Quando sarete soddisfatti della disposizione del fogliame potete cominciare a riempire gli spazi vuoti spingendo con bacche rosse, fiori secchi o fette d’arancia essiccata. Potete procedere per colori, se avete in mente una tonalità cromatica precisa oppure lasciarvi guidare dalla fantasia. Il bello di questo progetto è che davvero non esistono regole!

Ghirlanda natalizia fai da te

Un buon modo per posizionare decorazioni colorate finale è quello di procedere come se la ghirlanda fosse un orologio: posizionate le decorazioni più accattivanti posizionati a ore 12, 3, 6 e 9 in punto. Il colpo d’occhio così sarà immediato e tutto sembrerà proporzionato.

L’ultimo passo è quello di potare i bordi, e tutto quello che fuoriesce dallo spazio delimitato dalla base, con delle cesoie. Adesso la ghirlanda natalizia fai da te è davvero completa! Potete appenderla alla porta d’ingresso, oppure posizionarla dentro casa, vicino al camino o all’ingresso di qualsiasi altra stanza.

Ecco fatto!

Avrete realizzato qualcosa di vostro, di unico e originale nel suo genere e, come questa, potete realizzare tantissime ghirlande, utilizzando le decorazioni più disparate come le pigne, i rametti di rosmarino, nastri e fiocchi vari e assortiti.

L’unica nota negativa è che, esattamente come tutte le composizioni floreali, questa ghirlanda è un prodotto fresco, una decorazione che non è destinata a durare a lungo. Le foglie cominceranno a decomporsi e  voi non potete certo sperare di ritrovarvela già pronta per l’anno prossimo. Il lato positivo, però, è che potete sbizzarrirvi ogni anno con una creazione diversa.

Adesso tocca a voi! Sbizzarritevi a creare la vostra ghirlanda preferita per Natale e, se vi va, condividete con noi la vostra creazione su Instagram!

Fai da te, riciclo e creatività a Natale

Abbiamo detto che il giardino può essere una grande, grandissima fonte di ispirazione. Lì potrete trovare tutto quello che vi occorre per la vostra ghirlanda; i rami flessibili, le pigne e le foglie. E come vedete, il risparmio è assicurato, anche se il giardino non ce l’avete, perché basta passeggiare in un parco o in un bosco per trovare tutto l’occorrente.

Non siate pigri, dunque, e non abbiate paura di combinare un pasticcio. Il riciclo, il fai da te e la creazione di progetti che prevedono l’utilizzo di materiali naturali è un ottimo modo per non sprecare, non solo in termini economici ma anche ambientali, e di realizzare qualcosa di bello in vista della casa. Provate e non ve ne pentirete!