Piante e Fiori

Flower design: 11 trucchi per creare bellissimi giardini fioriti

Scritto da 16/08/2014 Maggio 21st, 2020 Nessun commento

Avere un giardino di fiori ben curato è lo scopo di chiunque ami le piante e abbia la possibilità di potersi dedicare all’attività del giardinaggio. Ognuno ha le proprie tecniche e soprattutto i propri gusti, ma qui di seguito potete trovare degli ottimi consigli su come progettare, attraverso la ricerca delle giuste piante e dello stile appropriato, e mantenere perfettamente in ordine il vostro giardino di fiori. Il tutto, per appagare il vostro senso estetico, soddisfare la vostra passione e soprattutto per diventare l’invidia del vicinato.

Tutto questo richiede sicuramente tempo ma non è così difficile come si possa immaginare. Ecco alcune semplici regole da seguire e alcuni accorgimenti da mettere in atto che renderanno il vostro giardino un piacevole e rilassante passatempo.

 1. La ricerca dei fiori

giardino fiorito

Per ottenere un ottimo giardino, sicuramente scegliere una diversa varietà di fiori è una buona base di partenza. Quindi cercate di procurarvi piante di vario genere, con diversi tempi di fioritura, di colore e grandezza. Cercate poi di inserire degli evergreen, piuttosto che bulbi stagionali, piante rampicanti, come ad esempio viti o rose senza dimenticare erbe e fiori ornamentali. La ricerca delle piante, sempre nel rispetto delle vostre possibilità economiche, dovrà prendere in considerazione anche lo spazio che avete a disposizione. Dovrete scegliere forma e grandezza in base al tipo di giardino che intendete realizzare, cercando di occupare tutta la superficie a vostra disposizione, con un buon gusto estetico anche nella varietà di colore e, non di meno, nella scelta di fiori che fioriscano tutto l’anno, per avere un giardino in continuo mutamento ma mai spoglio.

 2. Scegliere il design del giardino

giardino fiorito

Non serve essere dei veri architetti per progettare il design del vostro giardino. Potete impostare dimensione e forma con un po’ di buon gusto personale oppure adattandolo allo stile stesso della casa. Ad esempio, un giardino moderno richiede una scelta rigorosa sia dei materiali che delle forme delle aiuole, mentre preferite orientarvi verso uno stile più “cottage” serviranno vasi in terracotta e recinzioni in legno. Nella scelta del design affidatevi, oltre che al piacere personale, anche alla praticità. Il giardino deve risultare alla fine comodo, sia per il vostro relax, che per la cura e la manutenzione dello stesso. Cercate le giuste proporzioni fra le aiuole e gli spazi fra di esse, in modo da poterci lavorare nel pieno comfort.

 3. Determinare forma e dimensioni del giardino

giardino fiorito

I fiori possono essere disposti in qualsiasi modo all’interno del giardino. Le aiuole possono avere svariate forme e occupare lo spazio da voi desiderato. Prima regola da seguire è iniziare formando delle piccole aiuole, in modo da poterle poi in seguito adattare al progetto. Un altro ottimo metodo per progettare il vostro giardino è quello di procurarvi dei tubi flessibili, possibilmente di gomma, così da sagomare la forma delle aiuole. Così che possiate inoltre controllare che vi siano i giusti spazi, le giuste dimensioni oppure che abbiate tutti i giusti accessi per poter innaffiare e curare i vostri fiori.

 4. Selezione dei fiori

giardino fiorito

Una volta scelto lo stile, la forma e le dimensioni del vostro giardino è giunta l’ora di procurarvi i fiori da piantare nelle vostre aiuole. Considerate le combinazioni di colore, le dimensioni delle piante, i tempi di fioritura, così da non avere zone completamente vuote a scapito di altre invece in fase di sviluppo. Il giusto mix è la scelta migliore. Scegliete tipi di piante che più soddisfano voi stessi perché quello poi sarà il posto in cui cercherete relax e tranquillità. Se siete alle prime armi il consiglio è quello di selezionare piante che non richiedono grossa manutenzione o specifiche cure. Con calma e passione, il pollice verde verrà anche a voi e potrete prendervi cura anche di piante più esigenti.

5. Inserire dei punti di attenzione visiva

giardino fiorito

Ogni aiuola, sia che sia grande o piccola, necessita di un punto di attenzione visiva ovvero che cattura subito l’interesse di chi guarda in modo poi da poter osservare tutto il resto del giardino. Un consiglio è quello di piantare una singola varietà di fiori, possibilmente di un bel colore acceso, nel bel mezzo dell’aiuola oppure inserire delle piante di bosso, scegliendo la tipologia nana, per abbellire delle recinzioni.

6. Valutare l’altezza delle piante

giardino fiorito

Prima di effettuare la vostra selezione di fiori bisogna valutare anche l’altezza. Ad esempio, se avete optato per un design che preveda delle isole, ponete al centro di esse delle piante alte, facendo attenzione che però queste non creino ombra ai fiori posti sul retro che altrimenti potrebbero risentire della mancanza di luce. Se il vostro giardino invece corre attorno a tutta la casa potete piantare delle piante alte facendo attenzione, anche in questo caso, affinché non vengano ostruite porte e finestre.

7. Selezionare piante con varie fioriture

giardino fiorito

Una buona progettazione del vostro giardino fiorito richiede senz’altro una selezione di piante che abbiano una fioritura scaglionata durante tutto l’anno per non trovarsi, ad esempio, ad avere in estate un giardino in piena fioritura, mentre in autunno aiuole completamente spoglie. E’ importante quindi scegliere diversi tipi di piante, come ad esempio bulbi autunnali, evergreen oppure innestare piante con fioritura primaverile e/o estiva, per dare colore e armonia al vostro giardino tutto l’anno.

8. Selezionare fogliame e fiori complementari

giardino fiorito

Creare le giuste combinazioni di colore per le vostre aiuole può essere complicato. Un buon consiglio è la rotazione dei colori. Ad esempio, piantare fiori della stessa tonalità, come ad esempio il rosa, risulta piacevole alla vista. Oppure accostare gradazioni vicine tra loro nella gamma dei colori, come ad esempio il rosso e il viola, oppure che creino contrasto, come il giallo e il viola, sono ottimi accorgimenti per una buona riuscita estetica del vostro giardino. La scelta del fogliame è indispensabile per dare varietà al tipo di giardino che avete scelto di realizzare. Abbinare diverse piante con trame differenti, aggiunge sicuramente interesse visivo anche quando la fioritura è terminata.

9. Incorporare altri elementi

giardino fiorito

Componenti quali pergolati e graticole sono ottimi elementi per completare il vostro giardino. Se state costruendo un passaggio tra due aiuole, oppure un viottolo tra due spazi, installare un pergolato ricoperto di rose rampicanti oppure di edera è un buono stratagemma per creare verticalità nonché una zona coperta da pioggia o sole. Se avete optato per uno stile rustico potete inserire delle rocce o pietre da abbinare con fiori autoctoni come la mimosa e la lavanda.

10. Preparazione ed acquisto delle piante

giardino fiorito

Una volta scelto il design, le forme, la dimensione e gli elementi decorativi del vostro giardino è arrivato il momento di preparare il terreno delle vostre aiuole, eliminando tutte le erbacce. Potete anche creare dei bordi, con del legno ad esempio, per delimitare meglio i vari spazi oppure usare della pavimentazione, cercando di utilizzare materiali naturali o che comunque ben si sposano con lo stile adottato. A questo punto siete pronti per acquistare le piante da voi selezionate e iniziare a realizzare l’idea che avete scelto, in modo che il vostro giardino inizi a prendere la forma desiderata.

 11. Pacciamare e innaffiare

giardino fiorito

Le piante appena interrate necessitano di pacciamatura e innaffiatura. La pacciamatura serve affinché il suolo circostante risulti sempre ben pulito da eventuali erbacce infestanti. Cercate poi di innaffiare regolarmente le aiuole fino a quando la pianta non si stabilizza e prenda una certa consistenza. Dopodiché regolatevi in base al tipo di pianta, cercando di integrarsi monitorando anche le precipitazioni naturali.