Una finestra decorata con una fioriera colma di fiori colorati è simbolo di primavera, nonché un magnifico modo per migliorare l’estetica della propria abitazione e al contempo portare aventi la propria passione per le piante e per il giardinaggio.

Quante volte passeggiando nelle più svariate località ci siamo soffermati ad ammarare la bellezza di un davanzale fiorito, o a contemplare l’incanto di una cascata di fiori che decora con grande effetto la facciata di un’abitazione?

Ebbene, anche noi possiamo decidere di trasformare una o più finestre di casa nostra in una magnifica visione fiorita; esattamente come la coltivazione di piante e fiori all’interno dell’abitazione, anche l’inserimento di alcune specie in fioriere poste sotto alle finestre, piuttosto che sul terrazzo, possono davvero cambiare l’atmosfera di casa, rendendola maggiormente accattivante.

Vediamo, quindi, come preparare una fioriera da collocare sotto alla finestra di casa.

1.

costruire una fioriera fai da te

Anche se è possibile acquistare una fioriera per finestra in un qualsiasi garden center della nostra zona e installarla seguendo le indicazioni del costruttore, decidere di fabbricarne una attraverso il fai da te significa in primis risparmiare denaro e contribuire alla salvaguardia dell’ambiente, utilizzando materiali riciclati, e in secondo luogo avere l’opportunità di personalizzarla a seconda delle nostre esigenze e dei gusti personali.

2.

Una buona idea per risparmiare tempo e denaro potrebbe essere quella di installare sotto alla finestra una fioriera precedentemente utilizzata sul balcone, piuttosto che in giardino; in questo caso è importante sostituire il substrato con del terriccio fresco, per non correre il rischio di contaminare le nuove piante con parassiti o funghi preesistenti, e optare per un terriccio specifico per il genere di coltivazione che vi si intende avviare.

3.

costruire una fioriera fai da te

Una volta selezionato il contenitore, riempire la fioriera sino a 2,5-5 cm dal bordo superiore; è sempre opportuno riempire meno il contenitore e alla necessità aggiungere del substrato successivamente, poiché dobbiamo essere certi che vi sia spazio sufficiente per l’acqua di irrigazione.

È sempre consigliato lavorare il terreno nuovo con le mani, in modo eliminare eventuali grumi di terra e bolle d’aria.

4.

costruire una fioriera fai da te

Preparato il terriccio si dovranno disporre le piante nell’ordine che più ci convince sia dal punto di vista estetico che pratico; in questo caso per una fioriera lunga 120 cm, larga 20 cm e profonda 25 cm sono state utilizzate 4 petunie, 4 gerani e una Lysimachia nummularia, una specie a crescita strisciante, perfetta per creare una cascata altamente decorativa.

costruire una fioriera fai da te

5.

costruire una fioriera fai da te

Può essere una buona idea installare un semplice sistema di irrigazione a goccia, posizionando i tubi tra le piante, collegandoli al sistema idrico e aggiungendo un timer; così facendo potremmo essere certi che la fioriera riceva sempre la giusta quantità di acqua anche quando saremo fuori casa per alcuni giorni.

6.

costruire una fioriera fai da te

In ultimo, bisognerà irrigare abbondantemente le piantine appena piantate affinché il terreno si disponga al meglio nel contenitore; nel caso che, dopo aver dato acqua, si noti un vuoto nella parte superiore della fioriera, sarà opportuno aggiungere una parte di terriccio per riportare il livello alle origini.

costruire una fioriera fai da te

Dopo circa quattro settimane avremo una fioriera spettacolare, che sarà in grado di dare un tocco di eleganza e vivacità all’intera abitazione.

One Comment

Leave a Reply