Ci sono molti elementi che possono rendere speciale l’atmosfera di una casa, e uno degli aspetti più apprezzati in molte abitazioni è proprio il giardino che, con un po’ di impegno, può diventare un vero paradiso naturale degno di nota e conferire a tutta la casa un valore estetico sorprendente. È necessario considerare diversi aspetti per prendersi cura del giardino nella maniera più adeguata, primo tra tutti la qualità del terreno su cui crescono le vostra amate piante.

Un terreno sano è il punto di partenza per avere un bel giardino, è la base alla quale non si può rinunciare se desiderate che i fiori e le piante che vi crescono siano sempre rigogliose e bellissime. Ovviamente un terreno ricco di tutte le sostanze di cui necessitano le piante richiede determinate cure, ad esempio una concimazione periodica e, ovviamente, una buona e costante irrigazione, specialmente nella stagione calda. Ad ogni modo se il terriccio di base con cui avete allestito il vostro giardino è di buona qualità e provenienza non ci sarà bisogno di grandi sforzi per mantenerlo tale.

giardino fiorito

I fiori sono una componente necessaria ai fini di decorare il vostro giardino, creando composizioni colorate attraverso l’allestimento di aiuole, l’utilizzo di vasi, ma anche inserendo in una zona del parto un traliccio su cui far arrampicare piante fiorite. I colori vivaci di molte qualità di fiori creano atmosfere suggestive ed allegre, e possono letteralmente trasformare una zona poco attraente in uno spazio davvero accattivante. Non ci sono limiti nella scelta delle specie ed è possibile allestire aiuole creando mix di colori e di varietà, così come decidere di piantare fiori stagionali piuttosto che annuali; ovviamente potrete optare per tonalità che richiamano il paesaggio circostante, come ad esempio la facciata di casa, piuttosto che il vostro gazebo, oppure scegliere semplicemente i toni che più vi piacciono.

erbe infestanti

Uno degli accorgimenti assolutamente necessari da tenere, se volete curare in maniera ottimale il vostro giardino e dargli un aspetto sempre ordinato, è quello di tenere sotto controllo il problema delle erbe infestanti, tipico di ogni manto erboso, specialmente in estate. Le erbacce rischiano davvero di rovinare il vostro prato, inoltre possono realmente danneggiare piante e fiori, sottraendo a queste il nutrimento di cui hanno bisogno.

L’unico metodo davvero valido per eliminare le infestanti è quello di estirparle alla radice non appena si presentano; per farlo è consigliabile aspettare un’abbondante pioggia, in modo che il terreno sia morbido, in questo modo sarà più facile strappare le radici. Ricordatevi di non aggiungerle mai al compost poiché altrimenti le semenze resteranno nel terreno e il problema si ripresenterà in tempi molto brevi, questo perché le erbacce sono molto resistenti e si moltiplicano con estrema facilità.

Evitate di utilizzare diserbanti chimici, soprattutto durante la stagione più calda, poiché possono danneggiare gravemente il manto erboso; e se proprio pensate che sia l’unico metodo leggete sempre attentamente le informazioni riportate sulle confezioni e seguitele alla lettera.

i parassiti e le malattie fungine, che spesso e soprattutto in primavera e in estate proliferano, rischiando di danneggiare piante, fiori e manto erboso

Altri nemici storici dei giardini dei tutto il mondo sono i parassiti e le malattie fungine, che spesso e soprattutto in primavera e in estate proliferano, rischiando di danneggiare piante, fiori e manto erboso. Come tenerli sotto controllo, per curare al meglio il prato? Innanzitutto mai abbassare la guardia, ovvero prestare attenzione alle condizioni generali delle vostre piante, osservando eventuali alterazioni delle foglie o di rami e ronchi, nonché possibili cambiamenti di alcune zone del manto erboso.

I parassiti, così come i funghi dannosi, trovano le condizioni ideali per svilupparsi e propagarsi specialmente quando il tasso di umidità è molto elevato; questo succede soprattutto in estate e il problema rischia di aggravarsi in alcuni specifici casi: ad esempio quando l’irrigazione è troppo scarsa o troppo abbondante, oppure quando tagliando il prato si lasciano i resti di erba e fogliame sparsi nel giardino a macerare.

Evitate quindi queste condizioni, e se vi troverete a dover affrontare una colonia di parassiti, non fatevi prendere dal panico, ma monitorate la situazione e tentate di allontanarli manualmente e se la cosa non vi sembra possibile optate per soluzioni naturali prima di passare ai pesticidi chimici che, non solo possono nuocere all’equilibrio naturale di piante e manto erboso, ma inquinano molto ed è piuttosto difficile controllarne gli effetti. Un metodo naturale valido consiste nell’utilizzo di sapone neutro miscelato ad acqua, oppure lo spray al peperoncino che vaporizzato sulle zone dove si trovano i parassiti li costringerà ad allontanarsi.

coltivazione di lattuga

Anche l’aggiunta di fertilizzante naturale ad intervalli regolari è una pratica utile per curare al meglio il vostro giardino, aiutando il terreno e le piante che vi crescono ad avere sempre a disposizione le sostanze di cui necessitano. Ad ogni modo anche per quanto riguarda la concimazione sappiate che non deve mai essere troppo abbondante, e che ci sono periodi più giusti di altri, ad esempio è meglio la primavera dell’estate, poiché il calore eccessivo potrebbe far reagire il fertilizzante ed alterare l’equilibrio del terreno.

Ovviamente non tutti gli accorgimenti che abbiamo visto per curare il vostro giardino sono facili da mettere in pratica, potete anche pensare di rivolgervi a dei professionisti, almeno per quando riguarda i lavori che richiedono conoscenze specifiche, in modo da essere certi di non commettere errori grossolani che potrebbero causare problemi al giardino, come ad esempio per ciò che concerne la concimazione o un’eventuale attacco di parassiti resistenti.