Giardino orientale

Un po’ di zen in giardino

Realizzare un giardino in stile orientale significa innanzitutto abbracciare una lunga e importante tradizione. Secondo la filosofia orientale e giapponese, il giardino è un luogo in cui gli elementi sono posizionati secondo un ordine preciso, mai caotico, in modo da creare un ambiente in grado di trasmettere armonia e pace interiore.

La progettazione è quindi una fase fondamentale del progetto e richiede un’attenta valutazione. Ecco allora quali sono gli elementi principali da prendere in considerazione e quali sono le peculiarità più salienti di un perfetto giardino in stile giapponese.

L’impatto visivo

In un giardino in stile orientale l’occhio vuole la sua parte ed esige che lo spazio sia suddiviso opportunamente in modo da risultare ordinato e non confusionario, per trasmettere relax, tranquillità e pace interiore. Non ci dovranno mai essere foglie secche sparse per il giardino e l’erba dovrà essere sempre rigorosamente tagliata a filo.

Gli elementi di decorazione

Per creare un perfetto giardino in stile orientale, sono molti gli elementi da decorazione su cui puntare. Prime fra tutti sono le statue di divinità orientali, grandi sassi da decorazione, templi in pietra da sistemare in mezzo al prato e fontane per ricreare lo scorrere dell’acqua, elemento naturale fondamentale per la filosofia zen.

Se lo spazio lo consente, potete anche allestire una vera zona zen, secondo quelli che sono i dettami più rigorosi di questa arte. Un’intera area ricoperta di sabbia, quindi, con un piccolo ponte da decorazione e di passaggio e sassi di varie forme per decorare la sabbia. La sabbia simboleggia l’acqua del mare, mentre i sassi, e più un generale le rocce, sono considerate punti di pace nella filosofia zen e richiamano la stabilità delle montagne.

Le piante e i fiori

Le piante tipiche dei paesaggi d’oriente sono il bambù, l’azalea, il rododendro, il pino e l’acero e, secondo la tradizione, trasmettono pace e armonia. A decorare l’ambiente ci sono poi i cespugli sempre verdi, i tradizionali bonsai, felci e muschi.

Per quanto riguarda i fiori, invece, non esiste una regola precisa, a patto di non realizzare una combinazione floreale dai colori troppo accesi accostati tra di loro. Il giardino in stile orientale predilige pochi colori di diverse tonalità, invece che diversi fiori di colori diversi. I fiori di ciliegio sono tipicamente orientali, e sono celebri per l’incredibile spettacolo che in Giappone danno durante il periodo della loro fioritura, ma per il giardino di casa potete scegliere la varietà floreale che più preferite in base al risultato che volete ottenere.