fbpx

Siamo nel bel mezzo dell’autunno, il freddo inizia a farsi sentire e il pericolo gelate diventerà ben presto la norma tra non molto. Per questo è importante una buona organizzazione per mettere al riparo le piante del giardino, per evitare che soffrano le basse temperature e, nel caso peggiore, muoiano per le poche cure.

Le gelate inaspettate all’inizio dell’autunno, e anche quelle che si manifestano in tarda primavera, possono causare diversi danni alle piante e agli ortaggi, se coltivate l’orto nel vostro giardino.

Quando una pianta viene danneggiata dal gelo, le foglie appaiono bagnate e molli a causa della formazione di ghiaccio all’interno delle cellule, cosa che interrompe il flusso naturale dell’acqua in tutta la pianta. Le piante annuali di solito muoiono a causa della troppa esposizione al gelo, mentre gli alberi e gli arbusti in genere sopravvivono ma perdono germogli o frutti maturi.

Le previsioni meteo possono darci qualche indicazione in caso di gelate, ma non dobbiamo dipendere interamente da loro. Nè dobbiamo aspettare la prima vera gelata dell’anno per correre ai ripari. Facciamo quindi attenzione agli indizi ambientali, ma sempre tenendo presente che ormai è autunno inoltrato e le gelate, tra non molto, arriveranno.

Quindi perché aspettare l’ultimo minuto per salvare le piante? Il modo migliore per prevenire i danni da gelo è mettere in pratica piccoli accorgimenti prima del forte freddo. E allora seguite questa guida su come proteggere le piante dal gelo: sia voi che il vostro giardino sarete contenti di averlo fatto!

pianta esposta al gelo in inverno

Qualche precisazione

Prima di iniziare è bene sapere che ogni pianta ha le sue caratteristiche. Questo vuol dire che ci sono piante invernali come i sempreverdi, in particolare i pini, che non è detto abbiano bisogno di essere protetti dal gelo.

La pianta di limone, invece, anche se è un sempreverde, necessita di più protezione perchè delicata e sensibile al vento e al freddo. Detto questo, di ogni pianta dobbiamo sempre conoscere peculiarità e punti deboli, in modo da poterle proteggere come di deve.

La parola d’ordine è proteggere

Avvolgete piccoli alberi o arbusti con stoffa antigelo e della tela da imballaggio, ma vanno bene anche teli di plastica e persino delle vecchie lenzuola manterranno la temperatura stabile e proteggeranno le piante.

Due lenzuola piatte cucite su tre lati forniranno una grande copertura per un piccolo albero da frutto o ornamentale, come una pesco o un ciliegio nano. Sistemate la protezione leggermente sopra l’albero, coprendo i rami e fissate l’eccesso attorno al tronco con dello spago. Per le specie più piccole sensibili al gelo come le piante di pomodoro o di peperone, posizionate uno sgabello o una sedia per drappeggiarle con il lenzuolo.

Se è prevista una forte gelate, un piccolo trucco è quello di infilare una lampadina per esterni sotto l’involucro per produrre calore aggiuntivo. Posizionare il bulbo in un luogo riparato dalla pioggia, che non possa entrare in contatto né con l’involucro né con i rami ovviamente, per evitare rischi di incendio. Come ulteriore misura di sicurezza, potete utilizzare una prolunga esterna.

Rimuovete gli involucri la mattina seguente non appena le temperature si rialzano, in modo che le piante possano beneficiare della luce solare diretta e della circolazione dell’aria. 

Le piante più piccole

protezione per le piantine dell'orto

Per le piante di dimensioni più piccole potete acquistare delle cloches, piccole cupole di vetro o di plastica che servono a proteggere le piante più vulnerabili. È sufficiente posizionare le cloches sugli arbusti più giovani, come i pomodori e i peperoni, per proteggere le piante dal gelo.

Se è previsto che le temperature scendano di molti gradi, coprite leggermente le lunghe file di piantine con paglia o con uno strato di pacciame per aiutare il terreno a trattenere il calore un po ‘più a lungo. Questo metodo, però, funzionerà solo per le gelate leggere. 

Abbiamo selezionato per voi alcune proposte, che possono esservi d’aiuto per iniziare la vostra ricerca o per acquistare on line se avere già le idee chiare. Ci sono le classiche cloches in plastica resistente e anche le mini serre a cloche auto portanti, particolarmente adatte per l’orto.

L’importanza dell’acqua

Forse non tutti lo sanno, ma le piante ben irrigate sono più forti e hanno maggiori probabilità di resistere all’esposizione del gelo invernale. L’acqua trattiene il calore e ha un effetto isolante sulle cellule vegetali. Una pianta assetata ha maggiori probabilità di soccombere al gelo leggero perché le sue cellule sono già stressate. Quindi annaffiate le aiuole vegetali e annuali all’inizio della giornata se sono previste temperature gelide. Questo darà alle piante molto più tempo per assorbire l’acqua prima che le temperature scendano.

Per offrire una protezione aggiuntiva, riempite delle brocche di plastica con dell’acqua e posizionarle accanto alle piante. Di notte, copri le piante e le brocche con stoffa o teli. Durante il giorno l’acqua nelle brocche si scalderà. e di notte irradierà il calore trattenuto nell’aria sotto la copertura per mantenere le piante più calde.

Lo spazio dentro casa

Durante la stagione più caldo, coltivare piante di origine tropicali ci permette di schermare il giardino e, allo stesso tempo, permette alle piante di beneficiare della luce del sole dell’aria.

Con un gelata, soprattutto se prematura, le piante rischiano di morire quindi la prima cosa da fare è non lasciarle fuori in giardino per troppo tempo: meglio preparare un luogo della casa dove queste specie passeranno l’inverno.

Per prima cosa annaffiate, nebulizzate le foglie per eliminare eventuali parassiti che arrivano dal giardino e prima di portare le piante dentro casa lasciate asciugare per bene.

Conservare i bulbi

I bulbi più teneri, come quelli delle calle, dovrebbero essere scavati prima che arrivino temperature gelide e conservati in un luogo fresco e asciutto. Scavate con cautela per rimuovere i bulbi, facendo attenzione a non danneggiare la pala o la cazzuola, risciacquare con acqua per rimuovere il terreno bloccato e poi lasciateli asciugare completamente prima di metterli a strati in una scatola ventilata piena di paglia pulita o muschio di torba.

Questa operazione può risultare un po’ noiosa e lunga, ma quando in primavera avrete di nuovo a disposizione i vostri bulbi, sarete felici di averlo fatto!

La serra

La serra è una modalità di protezione delle piante che si rivela essere molto utile in inverno. In base allo spazio che avete a disposizione, in commercio potete trovare diverse soluzioni:

  • le serre compatte, strutturate ad armadio, perfette per i balconi piccoli
  • le serre abitabili, di grandi dimensioni, da sistemare in giardino.

Nella maggior parte dei casi si tratta di kit che si possono montare in inverno e smontare all’occorrenza nei mesi estivi. Si possono posizionare in balcone, contro il muro, senza la preoccupazione che le piante possano prendere freddo: il telo, in materiale plastico, offre un’ottima protezione.

Le serre pensate per il giardino invece sono utili se utilizzate per tutto l’anno. Hanno maggiori comfort, come quello di scegliere a quali altezze disporre dei vari ripiani e sono modulabili e non fisse.

Anche in questo caso, abbiamo pensato di darvi una mano per la vostra ricerca con qualche proposta secondo noi molto interessante. Le prime idee che abbiamo selezionato riguardano le serre compatte, quindi adatte se avete un piccolo terrazzo e in generale poco spazio a disposizione:

Le seconde sono invece le proposte per i grandi spazi e il giardino:

Forza allora, manca ancora un po’ alle prime vere gelate dell’anno e siete ancora in tempo per mettere al riparo tutte le vostre piante!

Leave a Reply