Soprattutto per gli amanti del verde e della natura, possedere un giardino significa realizzare un sogno, avere a disposizione un piccolo paradiso privato nel quale dedicarsi alla propria passione per il giardinaggio e rilassarsi nella propria intimità; per ottenere tutto questo però è necessario creare uno spazio funzionale e ben studiato.

Prima di acquistare le proprie piante preferite, piuttosto che il tavolo per il gazebo, è necessario pianificare i vari aspetti del progetto per evitare errori grossolani che potrebbero trasformare quello che doveva essere un luogo incantevole in una fonte di problemi.

Progettare un giardino è come progettare una casa, ogni passo della pianificazione è di assoluta importanza ai fini del risultato; in vista dell’inizio dei lavori è importante valutare al meglio ogni aspetto per evitare di spendere denaro inutilmente e di trovarsi con un giardino diverso da quello che avevamo sognato.

Ovviamente lo sviluppo e la crescita delle piante potranno modificare in parte l’aspetto del prato, ma se il progetto alla base sarà ben studiato non si andrà mai incontro a danni irreparabili; inoltre è possibile prevedere anche questo dato durante la pianificazione.

Vediamo, allora, come procedere passo dopo passo nella progettazione del nostro nuovo giardino.

1.

progettazione del giardino di casa

Disegnare una mappa della casa che includa ogni zona esterna; sarà utile averne a disposizione più copie in modo da poterle sfruttare nelle varie fasi di sviluppo del progetto.

2.

progettazione del giardino di casa

Prendere appunti e annotarsi tutte le informazioni utili ai fini della progettazione su un quaderno dedicato.

3.

calendario, strumento utile per la semina e per i trapianti

Può essere utile prevedere anche l’utilizzo di un calendario, specialmente in caso di semina.

4.

casa con giardino

La disposizione di alberi ed arbusti, molto importante dal punto di vista estetico, può risultare molto vantaggiosa anche a livello pratico; le piante possono riparare la casa dai venti freddi dell’inverno e rinfrescare la pareti in estate, con un conseguente risparmio energetico.

5.

coltivazione delle patate

Prima di cominciare il lavoro di coltivazione è indispensabile verificare la qualità del terreno; soprattutto se si desidera seminare il manto erboso è necessario controllare che nel suolo vi sia la giusta quantità di ferro e magnesio, nutrienti essenziali per la crescita sana e rigogliosa dell’erba.

6.

giardino

Decidere di inserire nel giardino alcune specie perenni che fioriscono più volte è sempre un’ottima scelta; alcune varietà di rose rampicanti e la salvia nemorosa sono un buon esempio.

7.

piante fiorite

Seminare o piantare? Si tratta un dubbio sempre acceso tra i giardinieri di tutto il mondo, certo è che se desideriamo che il nostro giardino fiorisca in fretta e che la percentuale di successo sia alta è meglio optare per la piantumazione; questo non ci vieta però di fare alcuni esperimenti con i semi.

8.

coltivare partendo dai semi

Ogni volta che acquistiamo una pianta al vivaio è estremamente importante osservarla bene per verificare il suo stato di salute; meglio perdere qualche minuto in un’attenta osservazione piuttosto che vedere le nostre piante morire ancor prima della prima fioritura.

9.

Per avere un prato sempre sano e rigoglioso è importante mantenere in buono stato tutti gli attrezzi da giardino; la pulizia accurata degli utensili, ad esempio, può prevenire l’insorgere e la proliferazione di fastidiose malattie fungine.

piante

10.

Un giardino deve essere uno spazio di natura, un piccolo ecosistema dove faune e flora possono convivere al meglio; attirare farfalle e piccoli uccelli nel prato è un ottimo modo per verificare il suo stato di salute.

11.

pulizia degli attrezzi da giardino

Inserire alcune specie in grado di allontanare i parassiti è un ottimo modo per evitare l’impiego di prodotti chimici sempre dannosi per l’ambiente; tra le varietà più utili allo scopo è possibile utilizzare alcune erbe aromatiche, come ad esempio la menta piperita.

12.

uccellino sulla staccionata

Un altro aspetto importante, soprattutto quando la casa è frequentata da bambini e animali, è la tossicità delle piante coltivate; è meglio evitare oleandri, rododendri e azalee, alcune piante ornamentali tra le più comuni, ma che in misura maggiore o minore risultano tossiche.

13.

piante fiorite

Se non si dispone di uno spazio ampio, ma si desidera estendere la coltivazione di piante verdi o fiorite, piuttosto che di ortaggi, è molto utile ricorrere al cosiddetto “giardinaggio verticale“.

14.

pianta di melanzana

Pianificare uno spazio nel nostro giardino per creare un piccolo orto personale dove coltivare i nostri ortaggi preferiti non ci costerà molto lavoro e certamente ci darà tante soddisfazioni.

15.

giardino fiorito

Infine, ricordate che ogni pianta necessità di acqua per crescere e che l’irrigazione è una delle attività che richiedono più tempo in un giardino; la pianificazione di un impianto di irrigazione automatico farà risparmiare tempo e denaro.