Siamo ancora nel bel mezzo dell’inverno, ma il sole piano piano diventa più caldo, le giornate si allungano e sì… la primavera è sempre più vicina! E quando la primavera si avvicina, oltre alle consuete pulizie della casa, bisogna pensare anche al giardino!

E cosa c’è di peggio che affrontare le pulizie di primavera insieme alla pulizie generali del giardino?Se non volete ritrovarvi oberati di cose da fare e da organizzare, noi lo ripetiamo sempre, l’organizzazione è l’unica vera arma vincente.

Quindi, prendete carta e penna e realizzate insieme a noi un bel piano di battaglia per preparare il giardino per la primavera. Alle pulizie di primavera potete pensare tra un po’, ma a quelle per il giardino potete pensarci già da ora.

Possiamo utilizzare il mese di febbraio e i primi giorni di marzo per pensare, progettare, stimare e organizzare, in modo che tutto sia pronto quando la primavera busserà alla porta.

Ecco da dove bisogna iniziare e quali sono gli interventi a cui bisogna dedicarsi!

L'annaffiatoio, indispensabile in ogni giardino.

Il prato

Il prato è il primo step, il primo aspetto a cui bisogna pensare. Quando l’ultimo gelo sarà ormai un ricordo allora sarà arrivato il momento di agire. Quindi tenetevi pronti e iniziate a tenere a mente quello che bisognerà fare:

  • cospargere il terreno con una combinazione di semi di erba e fertilizzanti. E aspettate a pulire il manto erboso, almeno fino a quando i nuovi semi non spuntano dall’erba
  • rimuovete eventuali detriti che ingombrano il prato: raccogliete i rami secchi o i rami caduti e spazzate via le foglie quando il terreno è completamente asciutto. Ricordate che rastrellare l’erba bagnata può strappare l’erba dalle radici e che foglie e ramoscelli possono essere utilizzate come base per il compost


Per quanto riguarda la semina, il prato si semina durante l’inverno. In questo modo, per l’arrivo della primavera avrà raggiunto una buona altezza e potrà iniziare a regalarci un bel verde accogliente e suggestivo. L’erba va seminata dopo tutte le operazioni di fertilizzazione, di prevenzione e di preparazione del terreno, in modo da poterle offrire un habitat consono nel quale crescere sana.

Alberi, arbusti e piante perenni

Questo è il momento di dare alle piante una solida base da cui ripartire, tagliando via ogni ramo morto, morente o malato. Tagliate anche i rami che invadono eventuali passaggi pedonali nel vialetto in modo da dare all’intero giardino un aspetto ordinato e da permettere anche alla luce solare e aria di raggiungere il centro di alberi e arbusti.

Non tutte le piante sono uguali, quindi a ogni specie i suoi interventi di potatura:

  • Erbe ornamentali: legate le cime per un taglio rapido e facile e tagliate il più vicino possibile al terreno
  • Perenni semi-legnose: tagliate i cespugli a circa 10 cm di altezza
  • Sempreverdi a foglia larga: potate qualsiasi foglia morta o malandate, meglio se a primavera inoltrata
  • Alberi in fiore: rimuovete gli steli morti, danneggiati o affollati e modellateli per dare la forma desiderata

Foglie e pacciame nel giardino

I fiori hanno bisogno di spazio per crescere, quindi è molto importante eliminare i letti formati da foglie cadute, fogliame morto ed erbacce indisciplinate prima che la primavera arrivi definitivamente. 

Non siete sicuri di quando è il momento di mettervi al lavoro? Iniziate a rastrellare le foglie cadute non appena l’ultimo gelo è passato e segui questi piccoli ma importanti suggerimenti:

  • Dividete le piante perenni in raggruppamenti a tre steli e usatele per riempire eventuali spazi vuoti all’interno del giardino
  • Eliminate il pacciame dell’anno scorso per preparare un nuovo strato, che dovrete aggiungere una volta completata la semina primaverile
  • Avete deciso di aggiungere più aiuole quest’anno? Allora usate una motozappa per aprire una nuova strada oppure costruite dei letti rialzati. A partire all’inizio della primavera potete piantare alberi, arbusti e fiori perenni resistenti, come i gerani, per esempio. Aspettate fino all’ultimo gelo della stagione, però, per piantare piante annuali e piante perenni, come le begonie, per dirne una
Una tavola primaverile arricchita con un bouquet di fiori colorati.

Il vialetto e il terrazzo

Prima di sfruttare in pieno lo spazio esterno, assicuratevi che tutto sia pronto per la primavera che sta arrivando. Ecco allora qualche suggerimento per abbellire i mobili sporchi del terrazzo, per pulire il pavimento in legno, il terrazzo o il vialetto:

  • Pulite i mobili sporchi del terrazzo: se i mobili da esterno sono in metallo oppure in plastica, avranno bisogno di una buona pulizia. E allora mescolate una generosa quantità di sapone liquido con acqua calda in un secchio e spruzzate questa miscela sui mobili; usando una spazzola lavate le sedie con la soluzione che avete preparato e risciacquate abbondantemente. 
  • Rimuovete eventuali muffe: l’ umidità puntualmente rimane intrappolata sotto le fioriere e questi residui possono far crescere la muffa. Per rimuovere le macchie di muffa, mescolate 2 tazze di candeggina liquida e 2 cucchiai di detersivo per bucato in acqua calda. Coprite l’area da trattare con la soluzione e lasciate riposare per 10-15 minuti. Strofinate le macchie energicamente e risciacquate abbondantemente
  • Pulizia dei mobili in vimini e rattan: in questo caso potete immergere un panno morbido in acqua e sapone neutro e pulire la superficie del mobile e per rimuovere lo sporco nelle scanalature con uno spazzolino da denti. Lasciate che i mobili si asciughino completamente al sole prima di utilizzarli
  • Via a fango e sporcizia: dopo aver ripulito il terrazzo, spazzate via eventuali residui e preparare una bella soluzione di bicarbonato di sodio e aceto bianco: versate sul pavimento, lasciate riposare per 30 minuti e poi lavate come di consueto, insistendo sulle macchie più ostinate.

Gli impianti e la manutenzione


L’inverno è senza dubbio la stagione ideale per fare un po’ di manutenzione agli impianti di irrigazione per verificare che siano funzionali ed efficienti. E questo, potete farlo anche in questi giorni, approfittando magari di una bella giornata di sole.

Potete pensare di migliorare il giardino e di renderlo anche più moderno e bello da vedere aggiungendo accessori e piccoli elementi elementi, oppure potete anche decidere che quest’anno è arrivato il momento di un bell’impianto di irrigazione nuovo.

Per esempio, potete pensare a un impianto automatizzato, che possa occuparsi di irrigare il prato e le piante anche quando siete in vacanza o, semplicemente, siete fuori per un week end. Gli impianti più moderni sono dotati di computer e domotica e sono programmabili nell’orario e nel volume d’acqua da distribuire.

Le opere di giardinaggio


Questo è anche il momento giusto per progettare e per mettere in pratica diverse opere di giardinaggio. Per esempio, in questo mese potete cominciare a pensare alle aiuole e a organizzare come dovranno essere disposte. O ancora, potete progettare una passerella di mattoni, che vi consenta di aggirarvi comodamente tra le aiuole.

O ancora, potete pensare a una serra. Le serre, in particolare, sono molto gettonate tra gli appassionati di giardinaggio: offrono la possibilità di sperimentare nuove coltivazioni che non sono adatte al clima della nostra zona, e di realizzare un piccolo orto invernale, in modo tale da garantirsi il lavoro dell’orto anche durante l’inverno.

Progettare il paesaggio


Prima che arrivi la primavera e il tempo per iniziare finalmente a piantare, possiamo sfruttare questo tempo per pensare alla progettazione del giardino. E allora cerchiamo di individuare quali sono i punti migliori per coltivare i fiori, gli alberi oppure gli ortaggi, in modo da garantire a ogni pianta l’ambiente e l’esposizione al sole consona per crescere sana e forte.

È molto importante, poi, soprattutto se vi piace il giardino fiorito, fare in modo che tutte le piante, una volta che saranno cresciute, regalino a tutto l’ambiente un aspetto piacevole dal punto di vista estetico: i fiori, del resto, sono piante ornamentali ed è importante che abbelliscano il giardino.

Preparare il terreno


Prima di piantare qualsiasi pianta o fiore, per permettere alle piante di crescere belle, forti e sane, è necessario preparare il terreno e renderlo più fertile e produttivo. L’inverno è la stagione perfetta per rastrellare, per dissodare e per zappare.

Tutte queste operazioni serviranno a smuovere la terra e rimescolarla, in modo che la qualità del terreno possa migliorare, attingendo a nuova linfa e a nuovo nutrimento. Inoltre, se non avete la fortuna di avere terra ricca e piena di nutrienti, sarà necessario concimarla e fertilizzarla per bene.

Bellissime farfalle che si posano sui fiori.

Vasi, fioriere e attrezzi da giardino

La primavera che arriva è anche l’occasione per fare… decluttering! Via tutto quello che non serve più, che è rotto oppure si è usurato. Iniziate dagli attrezzi, come forbici, guanti da lavoro, zappa e rastrello; quanti di questi strumenti sono ormai logori e andrebbero sostituiti? Se così fosse, questo è il momento giusto per farlo, anche per dilazionare le spese e per non trovarsi a dover acquistare tutto insieme.

E per quanto riguarda vasi e fioriere, la nuova stagione è il momento giusto per sostituire i vasi che si sono rotto o sono malandati e per aggiungere qualche tocco di colore in perfetto stile primaverile acquistando fioriere colorate e in stile fantasia!

Come avete visto c’è tanto, tantissimo da fare! Buon lavoro a tutti, aspettando la primavera!

TEST EADV