L’autunno è ormai alle porte e tra non molto arriverà il freddo, quello vero, che potrebbe mettere a dura prova la sopravvivenza delle piante e del giardino. Ma noi ci faremo trovare pronti e non lasceremo niente al caso, giusto?

La natura, del resto, è molto rigorosa nel prepararsi al meglio all’arrivo della stagione fredda. Le foglie cominciano a cadere e ci regalano quei meravigliosi colori tutti da ammirare (sì, lo sappiamo, quando bisogna armarsi di rastrello o di soffiatore quando sono da raccogliere le foglie in giardino è tutto molto meno poetico).

Cosa possiamo fare noi, allora? Semplice: dobbiamo imparare a seguire i ritmi della natura e ad assecondarli, sistemando il balcone, il giardino e il terrazzo nel modo migliore. Ecco allora come fare!

Innanzitutto è bene chiarire che sì, ci sono diversi lavori da fare, ma tutto dipende da come è stato progettato il giardino, da quanto è grande e da quante piante ospita; preparandoci per tempo non sarà un’impresa ardua, ma un altro, ennesimo modo di prenderci cura del nostro amato verde.

Preparare il giardino all’inverno

Abbiamo preparato un piccolo vademecum di attività da svolgere in questi giorni che precedono l’arrivo dell’autunno e della stagione fredda. Naturalmente, con calma e senza stress, perché è così che, secondo noi, si fa il giardinaggio.

Eliminare i rami e le foglie secche

Avete presente il classico cambio di stagione che si fa nell’armadio? Ecco, con le foglie del giardino funziona più o meno così: bisogna essere drastici, eliminare foglie e rami secchi e controllare che non ci siano parassiti o altri insetti che infestano le piante. E sì, anche i fiori secchi vanno rimossi! Mettiamola così, anche se viene un po’ di tristezza, questa attività è indispensabile per eliminare il vecchio e fare spazio al nuovo che verrà in primavera.

Pulire gli attrezzi

Può essere noioso, ma va fatto! Pulire gli attrezzi è molto importante per scongiurare eventuali infezioni batteriche e per evitare che lo sporco intacchi fiori e piante quando usate i vostri strumenti.

Farlo è molto semplice: basta un po’ di sapone per i piatti, o anche del bicarbonato se preferite, e una paglietta d’acciaio che vi servirà per eliminare lo sporco più ostinato e per eliminare le macchie di ruggine. Quando avete finito, riponete gli attrezzi nel capanno, in caso e in luogo sicuro fino alla prossima primavera. E asciugate bene ogni strumento prima di riporlo!

Piantumare

In autunno bisogna controllare che il terreno sia nelle condizioni giuste per iniziare a mettere a dimora. Se così non fosse, per esempio nel caso di un terreno particolarmente argilloso, allora bisogna intervenire.

Fatto questo si passa alla piantumazione di arbusti, alberi e piante. Ma ricordate che ogni specie ha i suoi tempi da rispettare. Per esempio, le rose possono essere piantate in autunno, così come i fiori a bulbi, ma nel caso di quest’ultimi, mai andare oltre il mese di novembre.

Il concime

Prima che il clima diventi freddo e arrivi l’inverno sarà necessario preparare il terreno e nutrirlo con un buon concime per assicurargli la giusta dose di sostanze nutritive e sali minerali. Il nostro consiglio è sempre quello di preferire un concime organico, realizzato con fertilizzanti naturali. Al bando insomma, se possibile, i prodotti chimici.

Una buona soluzione è quella di preparare un buon compost fai da te: è più facile di quello pensate e se siete interessati al progetto qui trovate tutte le istruzioni passo per passo.

Come preparare le piante al freddo

E adesso veniamo alle piante, alle protagoniste del giardino che hanno bisogno di essere accudite e protette in vista del freddo che arriverà. Ecco allora quali sono gli accorgimenti da adottare.

Coprire le piante delicate

Se siete appassionati di giardinaggio, e in particolar modo di piante tropicali ed esotiche, quelle che vivono particolarmente bene in estate, allora già saprete che dovrete fare di tutto per proteggerle al meglio durante l’inverno.

In questi casi la prima cosa da fare è procurarsi dei teli termici, perfetti per proteggere piante, arbusti e piccoli alberi dal gelo dell’inverno.

Cliccando i banner qui sotto, potete cominciare a dare un’occhiata a varie tipologie di telo protettivo e scegliere, eventualmente, quello più in linea con le vostre esigenze ed acquistare in autonomia, o anche solo utilizzare i nostri suggerimenti come prodotti di partenza per una ricerca più approfondita.

Portare dentro casa le piante più delicate

Se in primavera e in estate diverse piante, anche da interno, vengono spostate in giardino perché così possono godere di più luce e di calore, quando sta per arrivare l’inverno bisogna fare l’opposto: portare dentro casa le piante più delicate e quelle che abbiamo trasferito all’esterno.

Il tutto, ovviamente, avendo cura di rispettare le necessità di ognuna di loro in fatto di esposizione, luce e temperatura.

Curare il prato e l’erba

L’autunno è anche il momento ideale per dare una bella sistemata anche al prato e all’erba in modo da prepararsi alla primavera nel migliore dei modi: con un bel prato verde, sano e brillante.

Per ottenerlo bisogna puntare su un prato di qualità, che non deve essere ingiallito o avere quelle brutte zone secche che lo rendono particolarmente anti-estetico. Per questo è molto importante utilizzare un fertilizzante azotato, meglio se naturale. Le zone in sofferenza, qualora ci fossero, dovranno essere trattate con un prodotti specifici.

Intanto, potete iniziare a farvi un’idea dei fertilizzanti che sono presenti in commercio cliccando i banner qui sotto.

Sistemare l’arredamento del giardino

zona living per il giardino con sedia e tavolino

Divani, tavolini, sdraio e ombrellone sono elementi d’arredi perfetti in giardino e molto utilizzati durante l’estate, ma quando comincia a fare freddo devono essere imballati e stoccati in una zona protetta, per evitare che il freddo e gli agenti atmosferici possano danneggiarli.

L’ideale sarebbe riporli in box, in cantina o in un magazzino, ma se non avete sufficiente spazio potete optare anche per un gazebo portatile, per un porticato o per un sistema di teli di plastica molto resistenti.

Per pulire i mobili prima di riporli potete usare acqua e sapone per piatti, una combinazione perfetta per i mobili di plastica, ma anche per quelli in resina o in legno. Se serve, potete optare per una passata di olio di oliva  per lucidare le superfici e per mantenere al riparo dall’umidità.

Sistemare le aiuole

Non possiamo certo dimenticarci delle aiuole. E allora, facciamo una pulizia approfondita di rametti, foglie e erba secca, in modo da lasciare respirare il terreno. Se poi le aiuole sono circondate dalle siepi, ricordatevi di operare una piccola potatura per farle respirare meglio.

E le erbe aromatiche?

Gli aromi sono erbe perenni, non hanno bisogna di molta cura e in genere resistono bene al freddo – tranne il basilico ovviamente. L’unico ostacolo è che, trattandosi per lo più di erbe mediterranee, piante cioè che crescono bene con molto sole, bisogna cercare di ricreare questa situazione estiva portando le piante, se è possibile, dentro casa.

Leave a Reply