fbpx

Coltivare piccole piante come, ad esempio, alcune specie di succulente piuttosto che piante di montagna, tra le pietre di un lastricato o su una parete o un muretto di rocce, è un magnifico modo per dare un tocco davvero accattivante all’intero giardino.

Le piante tra le rocce creeranno un meraviglioso contrasto tra il grigio della pietra e i loro colori

Le piante tra le rocce creeranno un meraviglioso contrasto tra il grigio della pietra e i loro colori; tonalità di verde piuttosto che allegre colorazioni di piccole specie fiorite renderanno la zona gradevole alle vista e decisamente più originale.

Il procedimento per trasformare il vostro lastricato o il muro di cinta del prato è piuttosto semplice e il risultato non mancherà di stupirvi. In un pavimento piastrellato, ad esempio quello del vialetto o quello che delimita la zona relax, possiamo creare una piccola oasi verde.

È possibile sfruttare le crepe oppure le parti della pavimentazione che si sono sollevate a causa del passare del tempo e dei movimenti del terreno sottostante, per piantare piccole specie di piante verdi o fiorite.

piantare tra le rocce

Per prima cosa sarà necessario creare lo spazio sufficiente per piantare l’innesto; servendovi di uno scalpello o di un altro strumento adatto allo scopo, fate leva sulla parte di pietra che intendete sollevare stando attanti a non scheggiare le lastre vicine.

Fatto questo bisognerà rimuovere il terreno in tutte le zone dove si intende inserire le piantine, questo perché sicuramente il terriccio che era fino a poco prima ricoperto dalle piastrelle o dalle rocce non sarà adatto alla coltivazione in quanto si tratterà per la maggior parte di ghiaia, sabbia e cemento.

piantare tra le rocce

Dopo aver ripulito il foro o la fessura aggiungere il terriccio, nuovo e adatto al genere di pianta scelta; inserire l’innesto, riempire con abbondante substrato e pressalo bene in maniera tale che la pianta resti sollevata rispetto alla linea del lastricato.

Infine con un contenitore spray vaporizzare l’acqua sulle piantine per irrigarle e nella zona tutt’intorno per ripulire la roccia da eventuali tracce di terriccio. È possibile anche avviare la coltivazione utilizzando le sementi, invece che le piantine già cresciute; ad esempio optando per qualsiasi specie tipica delle zone montagnose o delle varietà che in natura crescono proprio nei giardini rocciosi.

piantare tra le rocce

Se invece di un vialetto o di una zona pavimentata avete un muro perimetrale o dei piccoli muretti che delimitano le varie zone del prato, ad esempio nell’orto o intorno alla zona relax, potete pensare di trasformarli anch’essi così come abbiamo appena visto.

È possibile far crescere sui muri le stesse piantine di montagna, ma che piante grasse o alcune specie rampicanti. Il metodo di lavoro è lo stesso, sia per quanto riguarda la preparazione della zona che per quella del terreno.

piantare tra le rocce

Nelle pareti di pietra possiamo ottenere anche coperture totali, attraverso piante di dimensioni maggiori oppure grazie al propagamento delle rampicanti; si creerà così una zona davvero ricca, esteticamente accattivante e dal bellissimo effetto di contrasto.

Questo genere di allestimento è uno dei metodi più semplici e davvero alla portata di tutti per abbellire il giardino in maniera economica e senza un grande dispendio di tempo ed energie.

Se vi piacciono gli incantevoli giardini dall’ aspetto un po’ selvaggio e dall’aria antica e romantica, le piantine che cresceranno tra le pietre del vialetto o sul muro del giardino vi aiuteranno ad ottenere proprio quello che stavate cercando.