fbpx Skip to main content

La  Peperomia argyreia è diventata una delle piante più popolari e apprezzate negli ultimi anni grazie al sue splendido fogliame che ricorda l’aspetto di un’anguria. Ha un portamento di crescita compatto e le sue foglie non sono solo colorate, ma hanno anche un aspetto luccicante che è particolarmente sorprendente quando la luce del sole le cattura. Originaria del Sud America, la Peperomia è una pianta tropicale che cresce naturalmente nel sottobosco della foresta pluviale e si adatta eccezionalmente bene alla coltivazione indoor.

Nome botanico Pilea argyreia 
Nome comune Peperomia di anguria
Famiglia piperaceae 
Tipo di pianta Perenne 
Dimensione foglieFino a 20 cm
Esposizione al sole Parziale 
Tipo di terreno Umido ma ben drenato 
pH del terreno acido 
Tempo di fioritura Primavera/estate 
Colore del fiore Verde 
Segni particolari striature argentate sulle foglie
Area nativa Sud America 
Come coltivare la Peperomia argyreia

Cura e coltivazione

Nel complesso questa pianta è facile da curare e coltivare come pianta d’appartamento, soprattutto se siete abituati ad annaffiare le piante con costanza. Questa è una specie che ama molto l’umidità e ha bisogno di acqua in modo costante. Produce spighe di fiori in primavera e in estate, le fioriture sono insignificanti e per questo in molti tagliano i fiori quando crescono, in modo che la pianta possa concentrare la sua energia sulla produzione del fogliame, il suo cavallo di battaglia che la rende così particolare.

Esposizione

Scegliete una posizione strategica: luce media e indiretta. Non esponete la pianta a periodi prolungati di luce solare diretta poiché le sue foglie sono soggette a bruciature. Al contrario, sebbene possa sopravvivere in condizioni di scarsa illuminazione, le foglie saranno più piccole e la crescita sarà più affaticata

Suolo

La Peperomia si adatta bene alla maggior parte delle miscele di invasatura standard purché siano ben drenanti, ma evitate il terreno formulato per le piante che preferiscono un terreno più asciutto, come cactus e piante grasse, poiché non assorbirà abbastanza acqua per sostenere la pianta. Una miscela 1:1 di muschio, torba e perlite andrà benissimo.

Acqua

Annaffiate spesso abbondantemente. La Peperomia è sensibile sia all’eccesso di acqua che all’acqua mancante e non dovrebbe essere lasciata troppo secca o piena di acqua per un lungo periodo di tempo.

Temperatura e umidità

La pianta cresce bene in condizioni calde e leggermente umide. Detto questo, le temperature e i livelli di umidità tipici della casa sono adeguati anche per queste piante tropicali. Assicuratevi solo che sia tenuta lontana da prese d’aria o finestre piene di spifferi che potrebbero seccare l’aria intorno alla pianta.

Fertilizzante

Queste piante possono beneficiare di una concimazione regolare durante il periodo di crescita. Usate un fertilizzante liquido bilanciato ogni 2-4 settimane durante la primavera e l’estate.

Propagazione

La Peperomia è deliziosamente facile da propagare e talvolta viene anche chiamata affettuosamente “piante dell’amicizia” proprio perché è facile da condividere con qualcuno. La propagazione dovrebbe idealmente essere effettuata durante la stagione di crescita, in primavera o in estate. Potete propagare per divisione o per talea.

Una pianta felice e sana inizierà a produrre germogli che possono essere divisi e piantati nei propri vasi. Per propagare per divisione, seguite questi passaggi:

  1. Per prima cosa, rimuovete l’intera pianta dal vaso in modo da poter esaminare le radici e separare con cura i germogli.
  2. Identificate i germogli che vuoi separare dalla pianta (è meglio lasciare i germogli più piccoli nel vaso originale) e stuzzicate delicatamente le radici dalla pianta principale. 
  3. Piantate il germoglio appena separato nel suo vaso e annaffiate accuratamente il terreno. 
  4. Posizionatelo in un luogo in cui riceva luce indiretta da media a intensa e mantente il terreno costantemente umido per le prime 1-2 settimane dopo la separazione.
  5. Dopo un paio di settimane potete riprendere un normale programma di irrigazione.

A differenza della foglia/stelo che si propaga con altre piante, la Peperomia non si ramifica nel punto in cui viene tagliato lo stelo, quindi una volta tagliata una foglia starete sacrificando quel gambo in modo permanente. Per propagare per talea di foglia, seguite questi passaggi:

  1. Identificate le foglie che volete usare e tagliate il gambo
  2. Prendete la foglia separata e tagliala a metà, separando la parte superiore e la parte inferiore della foglia. Vi rimarranno due metà, una delle quali con lo stelo ancora attaccato.
  3. Preparate un vaso con terriccio normale e pre-inumidite il terreno prima di piantare.
  4. Prendete la metà superiore del taglio della foglia e posizionatela nel terreno con il bordo tagliato immerso nel terreno e la metà superiore sopra il terreno. 
  5. Quindi, prendete la metà inferiore della talea e piantate il gambo nel terreno, con il resto della foglia sopra il terreno. 
  6. Posizionate le talee appena invasate in un luogo che riceva luce indiretta da media a intensa e mantenete il terreno costantemente umido ma mai impregnato d’acqua.
  7. Dopo 1-2 mesi dovreste notare una nuova crescita che germoglia dalle foglie/steli delle talee. Lasciate che le nuove piante si stabilizzino per un paio di mesi prima di trapiantarle nei propri vasi.

Parassiti comuni e malattie delle piante

Queste piante sono suscettibili a numerosi parassiti e malattie comuni delle piante d’appartamento. Moscerini di fungo e parassiti linfa succhiare come mealybugs , scala , e afidi possono tutti essere problemi di cocomero peperomia. Queste peperomie sono anche sensibili all’eccessiva irrigazione e possono sviluppare rapidamente la putrefazione delle radici se la loro irrigazione viene gestita male.

Problemi comuni con la peperomia di anguria

I problemi con la Peperomia sono solitamente il risultato di un’irrigazione impropria o di danni da parassiti. Altrimenti, questa pianta è relativamente priva di problemi di coltivazione.

Foglie arricciate

Le foglie arricciate di solito sono indice che la pianta si sta seccando troppo o che le foglie stanno ricevendo troppa luce solare diretta.

Foglie cadenti

Le foglie cadenti possono indicare che la pianta ha sete e ha bisogno di acqua. Di solito questo viene risolto rapidamente con una buona irrigazione.

Foglie che diventano marroni

Ci sono diversi motivi per cui le foglie potrebbero diventare marroni, inclusi stress o cambiamenti ambientali, danni da parassiti, mancanza di umidità, eccesso di acqua (soprattutto se le foglie sono marroni e molli). 

Foglie che diventano gialle

La causa principale delle foglie ingiallite è l’eccesso di acqua. Assicuratevi di lasciare che il terreno si asciughi leggermente tra un’irrigazione e un’altra e di avere un drenaggio adeguato per evitarlo. Anche i parassiti possono anche causare l’ingiallimento delle foglie.

Leave a Reply