fbpx

Per i giardinieri, esperti e non, che cercano di ottenere il massimo dal proprio patrimonio verde gli obiettivi sono due: rende più attrattivo il proprio giardino e, quando è possibile, unire l’utile al dilettevole, con piante che si possono utilizzare in cucina come le erbe aromatiche o che hanno caratteristiche precise che le rendono utili nella vita quotidiana.

E poche piante sposano l’aspetto utilità e bellezza come fa la citronella. Un’erba ornamentale a crescita rapida, tanto bella e ondeggiante nella brezza estiva quanto appetitosa per aromatizzare i piatti o il tè. Ma soprattutto, un incredibile alleato estivo per tenere lontane le zanzare in giardino o sul terrazzo durante le sere d’estate.

Quindi iniziare a piantarla e a coltivarla sin da subito è un ottimo investimento a medio termine, considerando che all’estate mancano pochi mesi. Intanto noi abbiamo preparato una guida per aiutarvi a conoscere tute le informazioni tecniche su questa profumatissima pianta.

pianta di citronella, un'erba ornamentale a crescita rapida.

Iniziamo dalla scheda tecnica, con tutte le caratteristiche della pianta:

Nome botanicoCymbopogon citratus
Nome comuneCitronella
Tipo di piantaErba ornamentale
Dimensione matura50 cm- 1 m
Esposizione al solePieno sole
Tipo di terrenoRicco e argilloso
PH del suoloNeutro; 6.8-7.2
Tempo di fiorituraNiente fiori
Colore del fioreNessuna
Caratteristichepianta robusta
Aree nativeSri Lanka e India

Come coltivare la citronella

coltivazione di citronella, una pianta profumata che in estate diventa un ottimo e naturale repellente per le zanzare

La citronella cresce con abbondanza nelle aree in cui le condizioni imitano l’habita tropicale delle sue zone di origine. Le piante amano molto calore, luce e umidità: fornitele queste condizioni e la citronella crescerà e si moltiplicherà rapidamente.

Luce

Nel suo habitat naturale, la citronella cresce in pieno sole, anche nei climi caldi. Almeno sei ore di sole diretto al giorno soddisferanno il fabbisogno energetico delle piante. Le piante che crescono all’ombra saranno più deboli e potrebbero attirare i parassiti. 

Suolo

Le piante di citronella preferiscono un terreno ricco e argilloso. Potete creare questo terreno ideale aggiungendo diverse sostanze al terreno: compost, letame, muffa, fogliame,  tutti additivi arricchenti che potete aggiungere al momento della semina.

Acqua

A differenza di alcune erbe ornamentali, la citronella non è una pianta resistente alla siccità. Mantenete le radici costantemente umide per la migliore salute delle piante. Uno strato di pacciame può aiutare a conservare l’umidità del suolo e arricchirà il terreno mentre si rompe. 

Temperatura e umidità

Come le piante tropicali, la citronella prospera in climi caldi e umidi. Il tempo per coltivare la citronella all’aperto è simile a quello per la semina del pomodoro. La citronella è molto sensibile al gelo, quindi se prevedete di svernare la pianta in casa, portala dentro prima che le temperature crollino.

Fertilizzante

Essendo una pianta erbosa, la citronella ha bisogno di un fertilizzante ricco di azoto per la sua migliore crescita. Potete usare un fertilizzante a lenta cessione che nutrirà la citronella per tutta la stagione di crescita. Potete anche annaffiare le piante di citronella con del letame, che aggiungerà ulteriori tracce di nutrienti.

Invasatura e rinvaso

Usate un terriccio commerciale di alta qualità per invasare una pianta di citronella. La scelta di un terriccio premiscelato con un fertilizzante a rilascio prolungato può farvi risparmiare un ulteriore passaggio nell’alimentazione delle piante. Se la pianta di citronella cresce nello stesso contenitore anno dopo anno, è meglio rinvasare in primavera per ricostituire il terreno.

Propagazione della citronella

La citronella cresce in ciuffi che la rendono molto facile da dividere. Potete combinare le attività di raccolta e divisione, poiché entrambe richiedono lo scavo della pianta. Ogni ventaglio di foglie sarà attaccato a una base simile a un bulbo con radici attaccate, e ognuno di questi ha il potenziale per diventare un nuovo ciuffo. Dipende da quanto volete che sia grande ogni divisione. 

Tossicità della citronella

La citronella può causare disturbi di stomaco a cani e gatti e difficoltà a respirare nei cavalli. Quindi tenete le piante fuori dalla portata degli animali domestici. 

Potatura

Le piante di citronella che vivono per più di una stagione hanno bisogno di una potatura annuale per riordinare le piante e rimuovere il fogliame morto. Tagliate di circa 15 cm di altezza alla fine dell’inverno, quando le piante sono nella loro fase di riposo. Le piante di citronella si riprenderanno rapidamente e invieranno nuovi germogli quando tornerà di nuovo il clima caldo.

Raccolto

Essendo una pianta a crescita rapida, la citronella può resistere al raccolto quando le piante sono giovani senza effetti negativi sulla crescita. Anche se le porzioni a foglia verde sono troppo dure da mangiare, potete tagliarle per il tè o metterle in infusione. I gambi succosi sono commestibili se schiacciati o tritati, aggiungendo una nota profumata di limone ai piatti. Rimuovete le foglie esterne più dure e preparare i teneri gambi bianchi tritandoli o congelate i pezzi interi del gambo per un uso successivo.

Coltivazione in vaso

Scegliete un vaso grande per coltivare la citronella, di almeno 30 cm di diametro. Questo accorgimento serve sia per ospitare un apparato radicale sano, sia per evitare che le piante più pesanti si ribaltino. Nei climi freddi, potete coltivare una singola divisione della radice in un piccolo contenitore in un davanzale soleggiato per mantenere la pianta in funzione per il raccolto della prossima stagione.

Coltivare a partire dai semi

pianta di citronella coltivata in giardino

I semi di citronella germinano facilmente in un terreno caldo e umido. Premete leggermente i semi in un terriccio sterile e manteneteli umidi fino a quando non avviene la germinazione, che di solito si verifica in 10-14 giorni.

Parassiti e malattie comuni

In alcune aree, il fungo della ruggine può influenzare e indebolire le piante di citronella. I sintomi includono macchie marroni o strisce sulle foglie, che portano alla morte delle piante. Prevenire la ruggine annaffiando le piante a livello del suolo e non direttamente sulle piante.

Citronella vs Lemon Verbena

Sebbene sia la citronella che la verbena odorosa ( Aloysia citrodora ) siano entrambe perfette per una piacevole tazza di tè, le piante hanno un aspetto diverso e diverse esigenze di crescita. Dove la citronella ama l’umidità, alla verbena al limone piace l’asciutto. Le piante di verbena al limone hanno foglie allungate, ma non sono erbose. A differenza della citronella, le piante di verbena di limone producono piccoli fiori bianchi, anch’essi commestibili. Le piante di verbena limone sono più adatte per l’uso in piatti freddi, poiché l’olio essenziale è delicato ed evapora durante la cottura.

Un prezioso alleato contro le zanzare

Tutti noi sappiamo che la fama della citronella è legata soprattutto a un aspetto: questa pianta tiene lontane le zanzare, il che è particolarmente interessante soprattutto in vista dell’avvicinarsi dell’estate.

La pianta di citronella, i cui estratti si utilizzano anche per realizzare candele, tiene lontane le zanzare che, annoiate del suo odore, non si avvicinano alle zone che la pianta presidia. Insomma, un motivo in più per averla in giardino o per coltivarla in vaso sul terrazzo.

E voi? Avete mai provato a coltivare la citronella in giardino o in balcone?

Leave a Reply