fbpx

Il gelsomino arabo è famoso per i suoi fiori profumati e per l’suo delle sue foglie nel tè. È un arbusto rampicante sempreverde a crescita rapida e le sue foglie ovali, lucide e verde scuro creano un bellissimo contrasto con i fiori bianchi altamente profumati che sfumano verso il rosa con il passare del tempo. Queste fioriture profumate compaiono per tutta l’estate e possono continuare a fiorire tutto l’anno nei climi caldi.

Il gelsomino arabo può essere allevato come una vite fiorita, quindi con supporti, o coltivato come un arbusto tentacolare. Si coltiva molto bene anche in vaso ed è una pianta particolarmente accattivante per decorare patii e portici, oltre che il giardino.

Nome botanicoJasminum sambac
Nome comunegelsomino arabo
Tipo di piantaSempreverde
Dimensione matura3-4 metri
Esposizione solareCompleta, parziale
Tipo di terrenoArgilloso, umido ma ben drenato
pH del terrenoAcido, neutro
Tempo di fiorituraEstate
Colore del fiorerosa, bianco
Fine fiorituraottobre
Area nativaAsia
TossicitàNon tossico

Cura del gelsomino arabo

gelsomino arabo

Coltivare il gelsomino arabo è abbastanza facile. Come altre piante tropicali, anche il gelsomino arabo richiede temperature calde, molto sole e alti livelli di umidità. La potatura è minima e di solito è necessaria solo per mantenere la forma desiderata. 

Coltivare questa pianta in vaso è un’opzione ideale per le aree con inverni più freddi di quanto il gelsomino possa sopportare, poiché il vaso può essere portato in casa. Il gelsomino arabo non è spesso infastidito da parassiti o malattie. Tuttavia, fate attenzione agli afidi e alle cocciniglie che sono sempre in agguato.

Esposizione

Il sole pieno o parziale è necessario per le piante di gelsomino arabo. Almeno 6-8 ore di luce solare al giorno sono fondamentali per garantire una buon crescita. Se tenuto al chiuso durante l’inverno, assicuratevi di posizionare questa pianta in prossimità di una finestra molto soleggiata. 

Suolo

Questo arbusto da fiore preferisce il terreno sciolto, argilloso e umido. Ama un terreno uniformemente umido e ben drenante e l’aggiunta di compost aiuterà ad allentare, arricchire e inumidire il terreno. 

Acqua

Il gelsomino arabo richiede molta acqua, soprattutto durante la stagione estiva. Annaffiate questa pianta regolarmente per mantenere il terreno umido, ma non bagnato. Evitate il terreno inzuppato poiché questo porterà alla formazione di marciumi. Quando i primi centimetri di terreno diventano asciutti al tatto, annaffiate abbondantemente. Questo potrebbe avvenire una volta alla settimana o più, a seconda del clima. È meglio ridurre l’acqua di questa pianta durante l’inverno. 

Temperatura e umidità

Il gelsomino arabo prospera al caldo, è molto sensibile al gelo e non può sopportare le temperature fredde. Dal momento che si tratta di una pianta tropicale, il gelsomino arabo ha bisogno di livelli di umidità da moderati ad alti.  

Fertilizzante

Dare fertilizzante al gelsomino arabo durante la sua stagione di crescita aiuterà a sostenere la sua abbondante fioritura. È meglio usare un fertilizzante di alta qualità e ben bilanciato. Iniziate a concimare dopo la potatura a fine inverno o all’inizio della primavera. 

Il gelsomino arabo è tossico?

Il gelsomino arabo è atossico ed è sicuro sia per l’uomo che per gli animali. Anche per questo la pianta è spesso usata per preparare tè, cosmetici e medicinali. 

Varietà di gelsomino arabo

Gelsomino arabo
  • Jasminum sambac ‘ Granduca di Toscana ‘:questa varietà a crescita più lenta si discosta dalla solita struttura del fiore producendo fiori doppi e semidoppi. Ciò consente ai fiori di assumere un aspetto simile a una rosa. 
  • Jasminum sambac ‘ Belle of India’: questa varietà sfoggia bellissimi fiori con petali allungati. Può produrre fiori sia singoli che doppi. 
  • Jasminum sambac ‘Maid of Orleans’ : questa varietà ha petali arrotondati su un singolo fiore, conferendo a questo fiore un aspetto morbido e simile a una stella. 

Potatura del gelsomino arabo

Il gelsomino arabo non richiede potature estese, ma una corretta potatura garantirà una pianta bella e sana. Per le aree in cui il gelsomino arabo fiorisce tutto l’anno, potate semplicemente la pianta per mantenere la forma desiderata.

Nei climi in cui questa pianta smette di fiorire durante la stagione invernale, tagliate via tutti i rami morti e le fioriture sopra i loro nodi all’inizio dell’inverno. Ciò garantirà una nuova crescita sana per la prossima stagione di crescita. 

Propagazione del gelsomino arabo

La propagazione del gelsomino arabo riesce meglio per talea. Ecco come procedere: 

  1. Usando cesoie da giardino pulite, tagliate uno stelo lungo circa 15 cm. Tagliate direttamente sotto una foglia.  
  2. Rimuovete le foglie sulla metà inferiore del taglio. 
  3. Immergete l’estremità tagliata nell’ormone radicante. 
  4. Usando un bastoncino, fate poi un buco nel terreno umido. 
  5. Posizionate delicatamente il taglio nel foro. Evitate di premerlo saldamente nello sporco, poiché questo può danneggiare il taglio. 
  6. Mettete un sacchetto di plastica sopra il taglio per trattenere l’umidità. Sollevare il sacchetto ogni 10 giorni circa servirà per consentire il flusso d’aria. Le radici dovrebbero formarsi in circa 6 settimane. 
  7. Quando appare una nuova crescita, rimuovete il sacchetto e spostatevi in un’area con luce intensa e indiretta. Quando la pianta si stabilisce, spostate lentamente in un luogo soleggiato. 

Come coltivare il gelsomino arabo dal seme?

La coltivazione del gelsomino arabo dai semi è un’altra opzione facile per avviare questa pianta. Seguite questi passi:

  1. Per avviare il seme, immergetelo in acqua per 24 ore. 
  2. Riempite un vaso per la semina con terriccio umido e mettete il ​​seme nel terreno. 
  3. Mettete un sacchetto di plastica sopra il vaso per mantenere l’umidità.
  4. Sistemate in un luogo soleggiato. 
  5. Quando compaiono le piantine, rimuovete la plastica. Quando raggiungono qualche centimetro di altezza, rinvasatele in vasi più grandi.  

Invasatura e rinvaso del gelsomino arabo

Il gelsomino arabo cresce molto bene in vaso ed è una bella aggiunta per patii o portici. Anche se questa pianta ama il terreno umido è bene scegliere un vaso con fori di drenaggio che si adatti comodamente alla pianta. Questo impedirà all’acqua in eccesso di causare problemi di umidità.

Quando il gelsomino arabo avrà riempito tutto il vaso e non avrà spazio per crescere, trasferite delicatamente la pianta in un vaso leggermente più grande e riempitelo con nuovo terreno argilloso. Annaffiate la pianta e sistematela in una zona luminosa.  

E in inverno?

Se lasciate la pianta all’aperto durante l’inverno, l’unica cosa necessaria per svernarla è il pacciame. Aggiungete pacciame, foglie o altro materiale organico isolante sopra il terreno intorno alla pianta per isolare le radici.

Se vivete in una zona particolarmente fredda in inverno, la pianta dovrebbe essere portata in casa per sfuggire alle basse temperature. 

Leave a Reply