Skip to main content

Dopo aver arredato tutta la tua nuova casa che hai trovato dopo mesi e mesi di ricerca, è giusto il momento
di pensare al giardino. Sì, proprio quello spazio esterno che, anche se vivi in quella casa da tempo, stai
trascurando facendo finta che non esista, magari perché non sai da dove iniziare.


In effetti, quando si sistema un giardino bisogna prendere in considerazione diversi fattori, quindi
comprare un tavolo e due sedie non è affatto sufficiente. Proprio per aiutarti a portare a termine questa
missione, nelle prossime righe ti spieghiamo tutti i passaggi da non dimenticare per far tornare il tuo
giardino allo splendore originale e renderlo adatto alle giornate calde da passare all’aperto.

Fare ordine

Quando si vuole vivere il proprio giardino per godersi le belle giornate, non c’è nulla di peggio di avere uno
spazio verde in disordine
, con guanti e stivali da giardinaggio abbandonati per terra e cesoie in bella vista.
Uno dei primi passi per dare vita al vostro Eden personale, è la riorganizzazione.


A questo punto, come prima alternativa, potete decidere di riciclare vecchie cassette in legno della frutta o
della verdura di cui avete terminato il contenuto per creare una struttura in cui riporre tutti i vostri
accessori per il giardinaggio. Altrimenti, se non avete contenitori da riciclare oppure temete che non
possano resistere ad eventuali temporali estivi e non disponete di uno spazio coperto, procuratevi dei
mobili da esterno per riordinare tutto ciò di cui avete bisogno.

Il verde

Per occuparsi della parte verde del giardino, dopo aver sistemato le basi, cioè rifatto il prato oppure
comprato l’erba sintetica, dovete pensare ai fiori e alle piante. Tra tutte le possibilità esistenti, un prodotto
sempre più richiesto sono le fioriere da giardino, di cui esistono infiniti modelli che si adattano a tutte le
esigenze.


Se disponete di balconi o muretti che volete arredare con del verde sceglierete delle balconiere, se invece
non avete a disposizione abbastanza superficie per tutti i tipi di fiori che desiderate, una valida opzione
sono le fioriere da parete. Insomma, le fioriere possono risolvere gran parte dei vostri problemi quando
dovrete pensare a come decorare il vostro giardino.

L’illuminazione

È vero che probabilmente sfrutterete molto il giardino durante le ore di luce, ma ricordatevi il piacere di
organizzare una serata tra amici preparando una cena fresca e fare poi quattro chiacchiere fino a notte
fonda.


Alla luce di tutto ciò, uno dei fattori essenziali in un giardino segno di tale nome è sicuramente
l’illuminazione, da scegliere in base allo stile che preferite e alle vostre esigenze. Come per le stanze interne
della vostra casa, dovrete quindi progettare un sistema di illuminazione che funzioni, inserendo dei punti
luce strategici
.


Scegliendo le luci, è importante prestare attenzione anche alla resa estetica dell’insieme, quindi puntate
anche su degli elementi decorativi che possano comunque essere fonti di luce. Un’idea molto carina ed
economica per creare un punto luce grazioso è quella di comprare un piccolo vaso di terracotta (a meno
che non ce l’abbiate già da riciclare) e, dopo averlo riempito di terra, sabbia o sassolini, aggiungete le
vostre candele preferite che illumineranno le vostre serate.

I dettagli

Ciò che fa la differenza, come in tutto il resto della casa, ovviamente sono i dettagli. Un elemento che
svolta la resa di ogni giardino è sempre l’uso delle lanterne. Romantica e misteriosa allo stesso tempo, una
lanterna dona personalità al tuo spazio esterno, ma puoi usarne anche più di una. L’importante, come per il
tutto il resto, è sceglierla in base allo stile di tutto il resto del giardino.

Leave a Reply