Più volte vi abbiamo dimostrato che per coltivare da soli la verdura e i vostri ortaggi preferiti, non è necessario avere un orto. Si può anche coltivare in vaso, compatibilmente con lo spazio che abbiamo a disposizione, certo, ma anche quando si coltiva in vaso lo si può fare strizzando l’occhio al design, al colore e alla creatività. Perché in fondo l’orto è anche questo: una bellissima attività per rilassarsi e per divertirsi abbellendo gli spazi che ci stanno più a cuore, dentro e fuori casa.

Coltivare in vaso è un’idea perfetta per chi non ha un orto e per chi ha poco spazio a disposizione. E così il vostro balcone, o il vostro piccolo terrazzo, può trasformarsi in una piccola oasi dove coltivare i vostri ortaggi preferiti in modo semplice, naturale ed economico. Basta fare scorta di terra, di tanti vasi contenitori e delle sementi giuste per cominciare.

Ovviamente, il progetto ha tutti i limiti del caso, perché non sarà possibile coltivare proprio tutto tutto, ma intanto questa è un’ottima soluzione per chi non può contare su grandi spazi, ma non vuole arrendersi e desidera portare in tavola verdura sempre fresca e a km 0.

I vasi, o i contenitori, che sceglierete dovranno essere capienti nel modo giusto per permettere alle piante di crescere bene. Ma non solo questo, perché il vostro progetto di giardinaggio può trasformarsi in qualcosa di creativo e perfetto per portare un tocco di colore anche sul balcone o sul terrazzo di casa.

Perché questa è un po’ la nostra filosofia di vita. L’orto non è soltanto terra, zappa e sudore della fronte per coltivare questo e quest’altro ortaggio, ma è anche una buona occasione per arredare gli spazi e rendere più bello anche un balcone. Sì, anche se il balcone in questione è di piccole dimensioni.

Allora siete pronti? Guardate quante cose potete realizzare per rendere il vostro balcone un luogo efficiente e perfetto per coltivare le vostre verdure, ma anche una piccola oasi colorata, chic ed elegante. Ecco per voi qualche idea originale per cominciare.

1. Vaso con supporto di legno

Partiamo subito con qualcosa di semplice da realizzare, così partite con il piede giusto senza scoraggiarvi troppo. Quello che vi serve è un vaso molto capiente e i classici supporti in legno, che ovviamente potete anche realizzare fai da te.

L’idea è molto semplice, ma molto funzionale e bella da vedere. I supporti in legno sono perfetti, ma soprattutto indispensabili, se dentro il vostro contenitore avete intenzione di coltivare i cetrioli, i fagioli, le zucchine, la zucca, i piselli e i pomodori. In questo modo gli ortaggi crescono verso l’alto e…sapranno su chi contare per svilupparsi bene!

2. Vasi e contenitori colorati

Ecco qua, il progetto che coniuga alla perfezione estetica e funzionalità, coltivazione e arredamento. Il tutto, ovviamente, all’insegna del colore, dell’allegria e dei colori dell’estate.

Coltivare gli ortaggi in contenitori pratici e funzionali sì, ma anche l’occhio vuole la sua parte. E allora perché non scegliere contenitori colorati e vivaci per portare un tocco di colore sul terrazzo e sul balcone? E se decidete di coltivare ortaggi che hanno bisogno di un supporto, come i cetrioli, i pomodori a grappolo, i piselli o la zucca…beh colorate anche i supporti!

3. Cesti appesi…molto chic

Le erbe aromatiche non si sa mai dove metterli, esclusa la classica soluzione all’interno dei vasetti. Se siete poco soddisfatti del metodo tradizionale, ecco la soluzione per le piante aromatiche (e anche per i pomodori a grappolo se vi sentiti particolarmente ispirati e alternativi): vasi appesi, chic e molto eleganti per arredare gli spazi. Chi dice che anche l’orto in casa non può diventare l’occasione perfetta per arredare con stile?

4. Stand…di insalata!

Per la serie “tutti i colori della natura”, ecco lo stand per l’insalata. La potete coltivare in tutte le sfumature di verde, e anche di rosso se vi piace il sapore! E, ovviamente, potete riciclare l’idea anche per mettere in bella vista tutta la vostra collezione di succulente, soprattutto se ne avete dei colori più disparati. La soluzione è molto elegante e anche molto rustica. Che ne dite?

5. Coltivare nelle fioriere

Perché scusate, chi è che ci obbliga a coltivare i nostri ortaggi nei contenitori di plastica o di terracotta. Sono pratici eh, ma diciamo che se volete puntare su qualcosa di originale e creativo, dovete scegliere ben altro. Come dei contenitori come questi. Ovali, tondi o rettangolari non importa. Quello che conta è che si distinguano, che abbiano carattere. Insomma, che siano belli da vedere!

6. Un po’ di movimento con le altezze

E per portare un po’ di brio sul terrazzo o sul balcone, giocate con le altezze. Non usate vasi di uguali dimensioni tra loro. No, provate a giocare con le altezze per dare un po’ di movimento all’angolo che volete dedicare alle vostre coltivazioni. Lo stesso, potete realizzarlo giocando con le dimensioni geometriche, per smuovere un po’ l’effetto finale. Vi piace il risultato?

7. Il giardino verticale

Quella del giardino verticale è un’idea sempre valida, e anche molto alla moda, per fare qualsiasi cosa; per coltivare la verdura, per coltivare le erbe aromatiche oppure per creare delle fioriere originali e belle da vedere.

Qui vedete un bel giardino verticale pieno di insalata, ma è ovvio che il progetto si può adattare a qualsiasi idea che vi venga in mente! Per gli ortaggi di piccole dimensioni, questa è certamente la soluzione perfetta per risparmiare spazio e se avete un giardino di metratura ridotta.

8. Fiori commestibili

Ci sono diversi motivi per cui vale la pena mettersi a coltivare dei fiori commestibili, quelle particolari varietà di fiori che si possono usare in cucina perché, appunto, si possono mangiare e utilizzare per decorare i piatti che si portano a tavola. Ce ne sono di diverse varietà, forme e colori e tutti sono bellissimi!

Il primo è che finalmente potrete arricchire i vostri piatti con una nota di colore, proprio come fanno i grandi chef e la cosa in estate è particolarmente allettante perché i piatti diventano più colorati e più belli da vedere. Il secondo, che in realtà è quello che per noi è più importante, è che questa è un’ottima occasione per colorare il balcone con qualche fiore in più, bello e colorato.

9. Le erbe aromatiche al posto dei fiori

Se avete un balcone di piccole dimensioni, e molto banalmente avete terminato lo spazio a disposizione perché vi siete sbizzarriti con gli ortaggi oppure perché il vostro balcone è davvero piccolo, che problema c’è? Mai arrendersi quando parliamo di orto e di coltivazione. La parola chiave è: ingegnarsi! Avete presente quelle bellissime fioriere per appendere i fiori ai davanzali?

Ecco, potete pensare di trovare uno spazio alternativo per i vostri fiori e di utilizzare quello spazio per coltivare le erbe aromatiche. Quali sono i vantaggi? Avere le piante aromatiche sempre a portata di mano per insaporire i vostri piatti e un balcone sempre profumato nelle sere d’estate. Facile, alla portata di tutti e incredibilmente salva spazio!

Noi qualche piccola idea per cominciare ve l’abbiamo data. Non vi resta che mettervi all’opera e realizzare il progetto che più vi piace direttamente sul balcone di casa. E non dimenticate di condividere con noi le vostre foto più belle. Buon giardinaggio a tutti!