fbpx

Coltivare il bambù è una bella sfida per gli appassionati di giardinaggio, ma non è affatto difficile come potrebbe sembrare. Certo, il bambù è una pianta importante dal punto di vita delle dimensioni, ma con un tutte le informazioni strategiche a disposizione e un po’ di pazienza, tutto è possibile. E casa e giardino acquisteranno un bel tocco esotico che non guasta mai.

Abbiamo selezionato per voi due specie di bambù, a nostro parere quelle più belle da coltivare per scopi ornamentali: il bambù dorato e il bambù nero. Scopriamole insieme.

Il bambù dorato

Il bambù è una pianta esotica che si può coltivare in casa o in giardino

Il nome comune bambù viene applicato a oltre mille specie di piante e in natura, molte di queste specie possono raggiungere altezze molto ampie. Tuttavia, è possibile coltivare alcuni tipi di bambù in vaso, anche dentro casa. Il bambù dorato, per esempio, (Phyllostachys aurea ) è una di queste specie. 

Questo bambù presenta canne verticali verde brillante che diventano dorate con l’età e l’esposizione alla luce solare. Le sue foglie strette e lanceolate crescono in grappoli su corti steli fuori dalle canne. La pianta cresce rapidamente e può essere coltivata facilmente anche in giardino. Diciamo, però, che piantarlo in un vaso è l’ideale per mantenerlo contenuto. Non crescerà troppo e sarà molto più gestibile. È meglio piantarlo in primavera o all’inizio dell’autunno, anche se al chiuso si può piantarlo in qualsiasi periodo dell’anno.

Nome botanicoPhyllostachys aurea
Nomi comuniBambù, bambù dorato
Tipo di piantaPerenne, arbusto
Dimensione matura4-9 metri di altezza
Esposizione solareCompleta, parziale
Tipo di terreno Argilloso, umido, ben drenato
PH del suolo Acido
Tempo di fiorituraNon fiorito
Colore del fioreNon fiorito
Periodo migliore per piantarloPrimavera/autunno
Area nativaCina
TossicitàNon tossico

La cura del bambù

Il bambù è solitamente una pianta resistente e a bassa manutenzione. Raramente ha problemi con parassiti o malattie e in genere non richiede potatura. Potete rimuovere i vecchi bastoni alla loro base se iniziano a sembrare malconci. E potete anche rimuovere i nuovi germogli quando spuntano dal terreno se volete limitare la crescita della pianta. 

L’irrigazione e l’alimentazione regolari costituiranno la maggior parte della manutenzione della pianta. Per mantenere l’umidità del suolo come quella del bambù, potreste dover annaffiare la pianta nel vaso più di una volta alla settimana. Ma soprattutto, per una pianta da interno in cui il clima non cambia drasticamente, dovreste essere in grado di stabilire una routine di cura prevedibile abbastanza facilmente.

Esposizione

Il bambù cresce bene sia pieno sole che all’ombra parziale. Troppa ombra, però, potrebbe indebolire la pianta che non crescerà al massimo del suo potenziale o non svilupperà a pieno il suo colore brillante. Se coltivate dentro casa, tenete il bambù vicino alla finestra più luminosa che avete e ruotate il vaso ogni settimana circa per assicurarvi che tutti i lati della pianta ricevano luce.

Terreno

Questa pianta può tollerare una varietà di tipi di terreno, ma preferisce un terreno ricco di sostanze organiche con un buon drenaggio. Un mix di invasatura commerciale e di buona qualità per le piante in vaso andrà benissimo per assicurare alla pianta un buon nutrimento.

Acqua

Il bambù ha una certa tolleranza alla siccità e può gestire anche il terreno inzuppato, ma sempre per un breve periodo. Tuttavia, troppa acqua potrebbe alla lunga far marcire le radici e uccidere la pianta. La pianta, idealmente, dovrebbe avere un terreno uniformemente umido. Fate una semplice prova: tastate il terreno con le mani e annaffiate ogni volta che lo sentite asciutto. Non lasciate mai che il terreno si asciughi completamente. 

Temperatura e umidità

Questa specie di bambù è nota per la sua tolleranza al freddo. Può sopravvivere a temperature anche molto basse, anche se per brevi periodi di tempo. Tuttavia, il freddo può far cadere il fogliame della pianta e alla fine potrebbe ucciderla. La pianta, invece, prospererà bene a temperature interne tipiche delle condizioni di un appartamento. Tenetelo lontano da correnti fredde, come quelle di un condizionatore d’aria, nonché da eventuali prese d’aria di calore. Queste piante preferiscono un’aria abbastanza umida, ma possono tollerare un po ‘di secchezza indoor purché le si mantenga sempre ben annaffiate. 

Fertilizzante

Per mantenere una quantità ottimale di nutrienti nel terreno della pianta del contenitore, nutrite il bambù con un fertilizzante liquido bilanciato una volta al mese, seguendo sempre le istruzioni sull’etichetta. Può anche essere utile mescolare un po’ di compost organico nel terreno, specialmente durante la primavera, per promuovere una crescita sana delle piante.

Invasatura e rinvaso del bambù

Quando iniziate con una piccola pianta di bambù acquistata in vivaio, il nostro consiglio è quello di scegliere un vaso largo e profondo. Scegliete un vaso di materiale pesante per ancorare il peso delle canne di bambù. Potete anche aggiungere delle pietre o della ghiaia sul fondo se ritenete che il contenitore non sia abbastanza robusto da ancorare il peso della pianta. Inoltre, assicuratevi che il contenitore abbia ampi fori di drenaggio.

Mettete la zolla in vaso e riempitela intorno con un terriccio sciolto e ricco di sostanze nutritive. Se lo desiderate, aggiungete un po ‘di compost all’inizio per incoraggiare la crescita. Quindi, annaffiate bene il bambù.

Probabilmente dovrete spostare il bambù in un vaso più grande ogni anno o due, una volta che le radici si saranno diffuse attraverso l’intero vaso e le vedrete uscire dai buchi sul fondo o spuntare dal terreno in cima. Non lasciate che la pianta rimanga in un vaso troppo piccolo per molto tempo, poiché non sarà in grado di ricevere abbastanza nutrienti per rimanere in salute. 

Una pianta da interno in genere andrà bene per il rinvaso in qualsiasi periodo dell’anno, ma l’inizio della stagione di crescita in primavera, quando la pianta sta aumentando la sua crescita, rimane sempre il momento migliore per il rinvaso.

Varietà di bambù

Il bambù dorato è la varietà di bambù più semplice da coltivare e a sua volta esistono altre sotto-varietà tutte da sperimentare. Ecco quali sono:

  • Phyllostachys aurea ‘Flavescens Inversa’: Alcune sezioni inferiori dei canne di questa varietà hanno una striscia gialla. 
  • Phyllostachys aurea ‘Holochrysa’: le canne di questa varietà spesso diventano dorate più velocemente di altre della specie.
  • Phyllostachys aurea ‘Koi’: questa varietà ha canne che diventano gialle con strisce verdi.
  • Phyllostachys aurea ‘Takemurai’: questa varietà tende a crescere più grande delle altre piante della specie.

Il bambù nero

bambù nero, una varietà elegante e particolare di bambù

Phyllostachys nigra , comunemente indicato come bambù nero, è famoso per i suoi gambi color ebano. Si diffonde e cresce rapidamente attraverso i rizomi sotterranei e questo può rendere il bambù nero molto invasivo se non a crescita incontrollata.

Tuttavia, la sua rapida crescita non è del tutto negativa. Il bambù nero è perfetto per creare muri densi o recinzioni naturali per la privacy. Questa varietà di bambù può crescere fino a 9 metri di altezza ed è una delle specie di bambù più resistenti che può essere coltivata anche in climi più freddi rispetto alla maggior parte degli altri tipi di bambù. 

Nome botanicoPhyllostachys nigra
Nome comuneBambù nero
Tipo di piantaErba 
Dimensione matura9 metri
Esposizione solarePieno sole a mezz’ombra
Tipo di terrenoBen drenante, umido, argilloso
PH del suoloDa altamente acido a leggermente alcalino
Tempo di fiorituraOgni 40-60 anni
Colore del fioreMarrone
Periodo migliore per piantarloPrimavera
Area nativaAsia
TossicitàNon tossico

Cura del bambù nero

Il bambù nero, decisamente più particolare rispetto a quello dorato, prospera nelle zone soleggiate con terreno umido, nutriente e ben drenante. L’apparato radicale è superficiale e questo significa che i venti forti potrebbero causare danni o sradicarli. Piantare bambù nero in un’area riparata da raffiche di vento è quindi l’ideale.

In condizioni favorevoli, la rapida crescita del bambù nero può far sì che questa pianta domini il paesaggio abbastanza rapidamente. Per evitare ciò, è possibile operare la potatura delle radici per mantenere la pianta contenuta.

Questa specie  è un bambù a fioritura gregaria, il che significa che ogni pianta di bambù nero in tutto il mondo fiorirà nello stesso periodo. Questo accade solo ogni 40-60 anni e quella generazione di bambù muore poco dopo. I semi possono essere raccolti e piantati per iniziare un nuovo stand di crescita del bambù.   

Leave a Reply