fbpx

L’azalea è una pianta ornamentale che rientra nel genere Rhododendron, di cui fanno parte due sottogruppi: i rododendri e le azalee. I rododendri sono grandi arbusti che a seconda delle varietà possono essere sempreverdi o decidui, le azalee sono arbusti molto più piccoli, anch’essi sempreverdi o decidui, che possono essere coltivati sia in vaso come piante d’appartamento che direttamente a terra nel giardino.

L'azalea è una pianta ornamentale che rientra nel genere Rhododendron, di cui fanno parte due sottogruppi: i rododendri e le azalee

Le azalee raggiungono un’altezza massima di circa 90cm, hanno fusti sottili e densamente ramificati e foglie ovali, ruvide e dall’intenso colore verde scuro. I fiori, che spuntano in primavera, sono riuniti in mazzetti posti all’estremità dei rami e presentano la tipica forma a trombetta, la loro colorazione è molto vivace e varia dal rosa al rosso al bianco, con multiple sfumature naturali; esistono anche numerosi ibridi, per questo si possono trovare in commercio anche azalee molto decorative di colore azzurro e lilla.

azalea bianca

Varietà

Tra le molte varietà di azalee si può optare per le azalee nane, per quelle giganti, per le specie sempreverdi oppure per quelle decidue. Se state cercando la varietà più adatta a voi, sappiate che le azalee sempreverdi sono maggiormente sensibili al freddo così da imporre il loro spostamento in casa durante la stagione invernale.

Tra le molte varietà, l’azalea mollis è una di quelle maggiormente apprezzate per la colorazione intensa dei suoi fiori, che hanno tonalità varie dal giallo, al rosa al rosso. La caratteristica più interessante di questa tipologia di azalea è che fiorisce in assenza di fogliame, ovvero prima della comparsa delle foglie, e quindi l’effetto ottico del colore risulta particolarmente suggestivo.

Esposizione

Le varietà di arbusti decidui si coltivano solitamente all’aperto, avendo cura di posizionarle in una zona dove siano riparate, ad esempio sotto grandi alberi. Se vivete in una zona dal clima caldo è opportuno piantare le azalee in ombra parziale, al contrario in località fredde andrà benissimo una zona pienamente soleggiata.

azalea

Le varietà sempreverdi temono il freddo, per cu si consiglia una coltivazione indoor, in una zona molto luminosa e lontana dalle fonti di calore.

Terreno

Il substrato è certamente l’elemento più importante per essere certi di coltivare questa pianta nel modo migliore. Le azalee hanno bisogno di un terreno acido, il cui ph ottimale è 5/5,5, se troppo alto rischia di inibire l’assorbimento delle sostanze di cui la pianta necessita per crescere; se il terriccio non è adatto si osserverà la clorosi delle foglie, ovvero il loro ingiallimento.

Il terreno ideale è quello che si trova, ad esempio, sotto alle conifere; se decidete di coltivare le azalee in vaso potete quindi recuperare questo terriccio in natura, oppure acquistarlo in un vivaio, evitando composti con un’elevata percentuale di torba.

vaso rovesciato

È importante che il terreno sia sempre ben drenante e senza ristagni di acqua; se coltivate a terra è opportuno posizionare l’impianto in una zona scoscesa, lievemente rialzata rispetto al suolo, mentre in vaso assicurarsi che i fori per il drenaggio siano sempre liberi.

Le azalee hanno radici superficiali e per questo non devono essere piantate in profondità e, nel caso di coltivazione in contenitore, necessitano di una vaso largo e non profondo.

È possibile utilizzare terriccio generico aggiungendo corteccia di pino e aghi e una parte di materiale drenante, meglio se pomice vulcanica.

Irrigazione

L’azalea richiede irrigazioni costanti dalla primavera all’autunno, ma sempre senza inzuppare il terreno per evitare il rischio di ristagni d’acqua a livello delle radici. In inverno andranno bagnate solo in caso di lunghi periodi di siccità, se sempreverdi il terreno dovrà essere mantenuto umido tutto l’anno.

azalea

In estate è consigliato annaffiare abbondantemente una sola volta al giorno e vaporizzare le foglie più volte durante le giornate più torride; per le azalee in vaso un ottimo modo per mantenere la pianta sempre fresca è quello di posizionarla sopra ad un sottovaso pieno di acqua e ghiaia.

Manutenzione

Per avere azalee sempre belle e vigorose è necessario rimuovere i fiori secchi dopo la fioritura, estirpando anche il peduncolo per evitare che la pianta concentri le sue energie nella generazione delle semenze.

È consigliabile concimare le azalee con prearati specifici per piante acidofile, somministrando sempre dosi leggere e solamente nel periodo che va da febbraio a giugno.