fbpx

L’estate è già arrivata, anche se non ancora ufficialmente, e viene subito voglia di coltivare le erbe aromatiche per profumare piatti e pietanze. Del resto, durante la stagione estiva le erbe aromatiche sono un vero e proprio must!

Le erbe aromatiche sono un prezioso alleato in cucina; sono perfette per insaporire i piatti di carne e di pesce, ci aiutano a limitare l’utilizzo del sale, il che è cosa buona e giusta, e profumano l’ambiente con il loro aroma inconfondibile. Quando pensiamo alle erbe aromatiche, ci viene in mente una vasta e grande distesa all’interno di un giardino. Che è un’immagine bellissima, chi dice il contrario, ma non è l’unico modo in cui possiamo coltivare le erbe aromatiche.

Per coltivarle bene e per averle sempre a disposizione quando siamo in cucina, non è necessario avere a disposizione un giardino grande o chissà quale spazio. Anche in cucina è possibile allestire un bell’angolo di erbe aromatiche, sempre pronte all’utilizzo, pratico e funzionale.

In base allo spazio che avete, potete coltivare le erbe aromatiche sul davanzale, all’interno dei classici vasi per i fiori, oppure sbizzarrirvi a creare soluzioni originali per creare un bell’effetto visivo. Insomma, per unire l’utile al dilettevole.

Se vi piace il fai da te, ci sono molte soluzioni che potrebbero fare al caso vostro. Potreste appendere i vasi direttamente al muro e realizzare una bellissima cascata di erbe aromatiche. Oppure, se vi piace l’idea, potreste creare voi stessi i vasi, colorati, dipinti e con scritte colorate. Insomma, potete fare come più vi piace. Basta solo riconoscere quali erbe aromatiche si adattano alla perfezione a questo progetto. Ecco da dove iniziare allora.

1. Basilico

Ovviamente non possiamo che partire dal basilico. Buonissimo e profumato, per crescere bene il basilico ha bisogno di acqua e di tanto sole. Quando tagliate le sue foglie partite sempre dall’alto, e mai dal basso, e rimuovete sempre i fiori bianchi quando li vedete spuntare. In questo modo garantite alla pianta una giusta crescita.

2. Prezzemolo

Come dice il famoso detto popolare, il prezzemolo si trova dappertutto. Anzi, sta proprio bene ovunque; sulla carne, sul pesce e sulla pasta. Fa anche molto bene, perché contiene vitamine, ferro e fibre e coltivarlo è molto semplice. Basta semplicemente fare attenzione alla radici, che non devono mai impregnarsi d’acqua. Scegliete quindi il vaso giusto e dosate la quantità d’acqua nel modo giusto; né troppa né troppo poca.

3. Rosmarino

Quando si cucina il pesce, ma anche la carne o le patate al forno, il rosmarino è d’obbligo. Coltivarlo in cucina è semplice e veloce e ha anche la piacevole nota positiva: il rosmarino è profumato. Unico imperativo: tanta, tanta luce per crescere bene! A fine stagione, potete fare essiccare il rosmarino, congelarlo oppure conservarlo all’interno di un barattolo ermetico, dopo aver sgranato tutte le spighe.

4. Coriandolo

Lo chiamano il prezzemolo orientale e da qualche tempo ha fatto il suo ingresso anche nelle cucine occidentali. Si può utilizzare per condire la carne o il pesce, oppure per insaporire zuppe, verdure e minestre. Il coriandolo si può coltivare molto bene anche in cucina. Basta una vaso per i fiori e un ambiente umido. Il sapore è deciso e di carattere, ma se vi piacciono le sfide, quest’anno cogliete questa: coltivate il coriandolo!

5. Menta

La menta è molto versatile, fresca ed è un’erba aromatica tipicamente estiva. La potete usare per condire le verdure, per rinfrescare le bevande, per fare il tè e, ovviamente, per preparare i vostri cocktail preferiti. Per crescere bene la menta ha bisogno di un terreno umido. Per crescere bene la menta ha solo bisogno di un bel terreno umido.

6. Erba cipollina 

Imparentata, anche se alla lontana, con la cipolla, l’erba cipollina è un altro modo perfetto per insaporire le pietanze con una spezia facile da coltivare in vaso direttamente nella vostra cucina. Il segreto per coltivarla bene, anche in questo caso, è il sole, insieme alla giusta dose di acqua. Che estate sarebbe, del resto, senza erba cipollina?

7. Timo

Per condire la carne, ma anche il pesce e insaporire il formaggio. Il timo è un’erba aromatica che cresce facilmente, anche con poca luce a disposizione, che in cucina non può mancare. Almeno non se siete appassionati del genere e vi piace l’aroma inconfondibile e delicato del timo.

8. Salvia

Anche la salvia è perfetta per essere coltivata in cucina. Basta un piccolo vaso, la giusta quantità d’acqua e una leggera potatura se vedete che la pianta sta raggiungendo dimensioni troppo grandi. Insomma, non potete rinunciare alla salvia, soprattutto se vi piace cucinare la carne alla piastra e al forno.

9. Origano

Anche l’origano è una pianta perfetta da coltivare in cucina. Ha bisogno di sole, questo sì, e per questo motivo deve essere posizionata nel posto giusto. La sua crescita ottimale è sotto una temperatura mite, in un terreno ben drenato e senza ristagni di acqua. In cambio di queste piccole e importanti attenzione, l’origano vi ripagherà con un profumo deciso e un sapore inconfondibile, perfetto per condire primi, carne, pesce e anche la pizza.

Conservare le erbe aromatiche

Be’, ora che sta coltivando ti serve qualche piccolo e prezioso consiglio su come conservare le tue erbe, per preservarne il sapore e l’aroma. Per prima cosa, è bene dire che è meglio consumare le erbe aromatiche fresche, che poi è il motivo per cui le coltiviamo direttamente nella nostra cucina.

Quando si coltiva in abbondanza, però, è normale trovare una soluzione per sistemare le erbe in eccesso. E allora possiamo tritarle, per poi conservarle in frigorifero, oppure metterle sottovuoto. Anche le vaschette del ghiaccio sono particolarmente utili se volete congelare le erbe aromatiche; basta sistemare le erbe nei singoli scomparti, ricoprirle di olio e sistemarle direttamente nel congelatore.

Altro metodo classico per conservare le erbe aromatiche è lasciarle essiccare, anche al sole, in modo naturale. Sistematele nei barattoli a chiusura ermetica e conservate sempre in luogo protetto, asciutto e al riparo dalla luce. Insomma, di possibilità ce ne sono tantissime. Voi cominciate a coltivare le erbe aromatiche; del resto l’estate deve ancora iniziare e per pensare a come conservare le erbe aromatiche per l’inverno c’è ancora tempo.