Le erbe aromatiche sono preziose in cucina e sono molto utili per insaporire piatti di ogni sorta. In estate, si sa, le erbe aromatiche sono perfette per abbellire il giardino e avvolgere gli spazi aperti con un delicato e inebriante profumo.

Ma anche se l’estate sta finendo, questo non vuol dire che dobbiamo rinunciare alle erbe aromatiche, anzi! Possiamo continuare a coltivarle anche dentro casa, in vaso o all’interno di contenitori alternativi, come vasi riciclati o contenitori di metallo. Tutto quello che vi serve è una finestra e una buona esposizione al sole!

E allora, ecco una selezione di erbe aromatiche che potete tranquillamente coltivare dentro casa e in vaso, anche quando le temperature diventeranno meno generose. Alcune piante sono più semplici da coltivare, altre (come il basilico) sono un po’ più pretenziose in fatto di aria, luce e annaffiatura. Ma con un po’ di impegno, niente è impossibile!

Come far crescere le erbe aromatiche

Per avere successo nella coltivazione delle erbe aromatiche è importante seguire alcune piccole ma importanti indicazioni. Le piantine devono apparire in salute e devono sempre essere ben curata e annaffiata. Non vorrete certo collezionare una selezione di piante aromatiche appassite in cucina, vero? E allora mettiamoci all’opera!

Come regola generale del pollice verde è bene posizionare le erbe in un punto in cui possano ricevere almeno sei ore di sole al giorno. Per testare la forza del sole, un piccolo trucco è quello di spegnere tutte le luci in una giornata di sole o parzialmente soleggiata e di controllare periodicamente la luce naturale che entra dentro casa.

Oltre alla luce del sole, che è fondamentale, ricordatevi che tutte le erbe devono essere piantate in vasi con un buon drenaggio. E se siete preoccupati che i fori di drenaggio rovinino il piano del tavolo o il davanzale, usate un piattino o un sottovaso per raccogliere l’acqua in eccesso. 

Le erbe aromatiche da coltivare

1. Il basilico

basilico

Iniziate con il basilico, l’erba aromatica e per eccellenza: posizionate il vaso nei pressi di una finestra esposta a sud; al basilico piacciono molto sole e calore. E non è vero che il basilico non si può coltivare in inverno dentro casa: basta solo seguire i giusti accorgimenti e prendersi cura di questa pianta profumatissima e delicata.

Il basilico sta bene da solo, quindi cercate di sistemarlo in solitario e di non fargli condividere il vaso con un’altra pianta aromatica. E ricordate: meglio più di una vasetto di basilico che una pianta di basilico abbastanza grande sacrificata in un piccolo vasetto.

2. L’alloro

alloro

L’alloro è una pianta perenne che rende molto bene usando il metodo di coltivazione del contenitore. Coltivarlo è facile: posiziona il vaso in una finestra esposta a est o ovest e assicuratevi che non sia troppo affollato per consentire il corretto circolo dell’aria.

3. L’erba cipollina

erba cipollina

Alla fine della stagione di crescita vi basterà ricavare un ciuffo di erba cipollina dal tuo giardino e ripiantarlo in una contenitore o in vaso da tenere in case. Lasciate il vaso all’esterno fino a quando le foglie non termineranno di nuovo il loro ciclo. All’inizio dell’inverno, spostate il nuovo vaso nel punto più fresco al coperto ( il seminterrato andrà benissimo) per alcuni giorni e poi posizionatelo nei pressi della finestra più luminosa.

4. L’origano

origano

La scommessa migliore che potete fare in fatto di erbe aromatiche è continuare a coltivare l’origano anche in inverno, dentro casa. Vi basteranno solo una finestra ben esposta a sud, sole e acqua.

5. Il prezzemolo

prezzemolo

Potete iniziare a coltivare il prezzemolo dai semi oppure prelevarne un po’ dal tuo giardino alla fine della stagione. Il prezzemolo ama il sole pieno, ma riuscirà a crescerà lentamente anche nei pressi du una finestra esposta a est o ovest.

6. Il rosmarino

rosmarino

Per coltivare il rosmarino dentro casa per tutto l’inverno, potete iniziare con un piccolo taglio da radicare in un vaso di terra ben umida. Ricordatevi che questa pianta cresce meglio se esposta a sud e, se farete tutto nel modo giusto, preparatevi ad avere la cucina inebriata con un profumo fresco e piacevole, particolarmente utile come deodorante naturale e per trattenere gli odori.

7. La salvia

salvia

Prendete un estratto tagliato da una pianta all’aperto e avviate una nuova coltivazione di salvia al coperto. La salvia tollera bene l’aria secca e interna, ma ha bisogno del sole e di una finestra esposta a sud.

Se riuscite a coltivarla con successo tutto l’anno avrete sempre a disposizione un aroma fresco e profumato che in cucina utilizzerete moltissimo, soprattutto per insaporire le carni.

8. Il timo

timo

Potete iniziare a coltivare il timo in casa estrapolando un piccolo rametto da una pianta all’aperto. Al timo piace il sole pieno ma crescerà bene anche in una finestra esposta a est o ovest. Il timo è una pianta aromatica dal sapore deciso ma delicato al tempo stesso ed è ottimo per insaporire la carne, il pesce ma anche i primi piatti.

Consigli utili per la coltivazione

In inverno uno dei più grandi nemici delle piante d’appartamento, e questo vale in generale per tutte le specie ma nello specifico per le piantine aromatiche, è il riscaldamento e l’eccessivo calore.

Le piante aromatiche infatti temono il freddo e amano il clima mite, ma questo non significa che vada bene tenerle in un ambiente troppo surriscaldato o, peggio ancora, vicino a una fonte di calore come il calorifero. 

Fate attenzione quindi a posizionare le piante lontane da fonti artificiali di calore e ricordatevi di arieggiare bene i locali aprendo sempre le finestre tutti i giorni.

Anche il terriccio ha la sua importanza per la coltivazione delle piante aromatiche. Ricordatevi che il terriccio per le piante aromatiche deve essere sempre ben drenato. Per questo è importante preparare i vasetti con uno strato di argilla o di ghiaia sistemata sul fondo e controllare con una certa costanza che non si formino ristagni d’acqua, molto pericolosi per la salute delle tue piante.

Le annaffiature, poi, devono essere sempre adeguate alla stagione. In inverno le piante non hanno bisogno di molta acqua ma è sufficiente bagnarle ogni tre o quattro giorni. Fate attenzione a non esagerare, però! Controllate sempre che il terriccio sia asciutto prima di annaffiare e, allo stesso tempo, non lasciate mai che la terra si secchi troppo.

Come abbinare le erbe aromatiche in vaso: gioie e dolori della convivenza

Spesso, parlando di orto, vi abbiamo parlato delle famose consociazioni. Sì, perché la convivenza tra piante, a volte, non è facile. E le erbe aromatiche non sono certo un’eccezione: anche nel regno delle piante esistono antipatie e amicizie, affinità e poca empatia.

Per questo motivo, se volete coltivare le erbe aromatiche dentro casa non dovete lasciare nulla al caso: alcune piante crescono bene insieme e traggono beneficio dalla vicinanza di altre specie, mentre altre stanno meglio da sole e poco tollerano la vicinanza con altre specie.

Quindi, se è vero che le piante, per crescere nel modo migliore, devono essere amate… dobbiamo imparare a conoscerle nel migliore dei modi.

Per esempio, il rosmarino è il principe indiscusso del balcone. I suoi arbusti possono crescere anche di molto, con rami robusti e radici lunghe. Impossibile, quindi, accostarlo ad altre piante: il rosmarino ha bisogno dei suoi spazi e vuole crescere da solo.

Fornite al rosmarino un vaso tutto suo, grande e capiente. E non dimenticate di aggiungere della sabbia al terriccio. Con le giuste cure e i giusti accorgimenti, il rosmarino manterrà le sue foglie splendenti per tutto l’anno. E i vostri arrosti apprezzeranno!

Salvia e timo, invece, sono davvero amici per la pelle. Potete anche sistemarli in un unico vaso: insieme staranno benissimo! Entrambi sono grandi amanti del sole, del vento e dell’aria aperta.

La menta è un po’ invadente; tende ad occupare tutto lo spazio disponibile con le sue radici, quindi anche in questo caso è meglio sistemarla in un unico vaso. In cambio vi regalerà un profumo davvero meraviglioso.

Il basilico e il prezzemolo sono piante volubili e delicate; devono essere ripiantati ogni anno e quindi è sconsigliabile abbinarli ad altre piante. Se li mettete nello stesso vaso, però, staranno bene. E ricordatevi di annaffiarli spesso, soprattutto il basilico che, si sa, ha bisogno di molta acqua per vivere.

Un altra associazione che funziona molto bene è quella composta da origano e maggiorana: sono piante semi-sempreverdi, esattamente come salvia e timo, e anche dal punto di vista visivo stanno molto bene insieme. Una coppia vincente, insomma!

Ecco fatto: per coltivare le erbe aromatiche in casa non serve poi così tanto spazio, dal momento che molte piantine possono essere sistemate nello stesso vaso e vicino a una finestra. E a proposito di finestra: controllate con una certa cadenza che l’esposizione sia quella giusta. Se così non fosse, cambiate la posizione della vostra pianta.

E allora, niente più scuse. L’estate starà anche finendo, è vero, ma c’è sempre una soluzione, anche dentro casa e anche utilizzando dei piccoli vasetti da sistemare vicino al davanzale delle finestre.