Le erbe aromatiche sono un prezioso alleato in cucina. Dalle molte proprietà benefiche conosciute sin dall’antichità, le piante aromatiche ci permettono di cucinare insaporendo i piatti limitando l’utilizzo del sale. E poi hanno davvero un ottimo profumo che le rende uniche e ben distinguibili l’una dall’altra.

Per questo motivo, la loro coltivazione è forse la parte più divertente dell’avere un orto. Coltivare le erbe aromatiche significa anche inebriare il proprio giardino con un profumi intensi e delicati, ma anche abbellire il davanzale della finestra o dell’angolo cottura.

C’è solo un piccolo problema: la stagione delle erbe aromatiche è inevitabilmente l’estate. Sì, è proprio durante i mesi più caldi dell’anno che le erbe aromatiche crescono in abbondanza, anche perché, alcune piante, come il basilico per esempio, per crescere bene e rigogliose hanno bisogno del sole e non sopravvivono a lungo a basse temperature.

Ma allora come possiamo fare per non rinunciare ai piaceri delle nostre erbe aromatiche preferite anche in inverno? Comprarle già lavate, pulite e surgelate può essere una soluzione, certo, ma non è un segreto che il sapore, purtroppo, non è lo stesso che hanno le erbe fresche.

E quindi l’unica soluzione è ingegnarsi e trovare il modo di conservarle al meglio non solo per farle durare anche in inverno, ma anche per ritrovare i nostri sapori preferiti anche durante i mesi più freddi. Oggi vi proponiamo 5 metodi infallibili per conservare le erbe aromatiche. Infallibili perché, seguendo queste istruzioni passo per passo è praticamente impossibile sbagliare.

Alcuni metodi sono più tradizionali, altri invece sono un po’ più alternativi e ingegnosi ma insomma, quello che conta è che funzionino bene e siano per voi un’occasione da prendere al volo per non rendere vani tutti gli sforzi che avete fatto in estate per coltivare al meglio le vostre erbe aromatiche. Ecco allora i nostri 5 metodi infallibili per conservare le erbe aromatiche!

1. Cubetti di erbe aromatiche con condimento

Cubetti di erbe aromatiche con condimento

Tutti a casa, nel congelatore, avrete gli stampi per creare il ghiaccio. Ecco, avete mai pensato di utilizzare quegli stampi in altro modo? La loro forma quadrata e le piccole dimensioni li rendono perfetti per ospitare un condimenti preparato in precedenza e poi congelato. Come fare è molto semplice; per prima cosa dovrete spezzettare e sminuzzare le erbe aromatiche che volete conservare.

Fatto questo, posizionate una manciata di trito in ogni cubetto e poi coprite le erbe di ogni singolo scomparto con dell’olio. Al momento di cucinare, tutto quello che dovrete fare è estrarre uno o più cubetti di condimento, a seconda della preparazione, e metterlo direttamente in padella. Facile no?

2. Erbe aromatiche essiccate

Erbe aromatiche essiccateQuesto è invece forse il metodo più tradizionale che esista. Prendere le erbe aromatiche suddivise in mazzetti, metterle a testa in giù e lasciarle essiccare in un luogo dove la temperatura sia mite e al riparo dal sole cocente. Quando le erbe saranno diventate secche, non resta che sminuzzarle e conservarle all’interno dei piccoli barattoli di vetro per le spezie (meglio evitare la plastica e l’alluminio)

3. Cubetti di ghiaccio con erbe aromatiche

Cubetti di ghiaccio con erbe aromatiche

Anche questa è un’idea alternativa che può sembrare forse bizzarra. Quello che conta è che funziona davvero e rappresenta un metodo infallibile per conservare in particolare il basilico, la pianta aromatica forse più delicata in assoluto che è impossibile coltivare durante l’inverno, se non all’interno di una serra.

Prendete le foglie di basilico, separatele, lavatele e lasciatele asciugare sopra un canovaccio pulito. A questo punto, inserite due o tre foglie all’interno dello spazio per i cubetti di ghiaccio e continuate così fino a quando non avrete riempito tutto il contenitore.

Mettete nel congelatore ed ecco fatto: il vostro basilico si conserverà alla perfezione. Non è necessario coprire il basilico con l’acqua; ci penserà il ghiaccio del congelatore a tenerlo ben conservato. In questo modo avrete le vostre foglie di basilico sempre pronte per ogni evenienza, che potrete far scongelare prima di cominciare a cucinare oppure utilizzare anche congelate, da aggiungere direttamente in pentola. Sempre meglio di quello tritato e congelato che vendono al supermercato, no?

4. Erbe aromatiche sotto sale

Erbe aromatiche sotto sale

Gli antichi utilizzavano il sale per conservare il cibo, quando né il congelatore né la tecnologia esistevano ancora. Sotto sale si poteva conservare qualsiasi cosa, dalla carne alle erbe aromatiche e a proposito di erbe aromatiche, questo è un metodo antico sì, ma molto valido anche oggi.

Potete spezzettare le vostre erbe aromatiche, anche grossolanamente, metterle all’interno di un barattolo e ricoprirle fino all’orlo con del sale grosso. In questo modo potrete conservarle per tutto l’inverno! E non solo, quando sarà il momento di condire i vostri piatti, potrete utilizzare direttamente il sale aromatizzato. E finalmente potrete usarne di meno, perché il sale aromatizzato insaporisce il doppio.

Potete anche macinare nel mixer il sale grosso con le vostre erbe aromatiche preferite; in questo modo otterrete una miscela di sale fino aromatizzato e anche colorato, perché saranno le erbe aromatiche a dare colore, molto bello da presentare in tavola. Quello al rosmarino è il più comune e conosciuto, ma con questo metodo potrete preparare il sale aromatizzato che più vi piace.

5. Olio aromatizzato alle erbe

Olio aromatizzato alle erbe

L’olio aromatizzato è un tipo di condimento che viene preparato in tutta Italia, con qualche piccola variazione a seconda della zona di provenienza. I più conoscono meglio l’olio aromatizzato al peperoncino, ma la verità è che l’olio aromatizzato si può preparare con qualsiasi tipo di aroma, erbe aromatiche comprese.

Basta prendere una bottiglie di vetro, anche in formato mini così sarà più comodo usarla a tavola tra i condimenti, e inserire al suo interno gli aromi che preferite. A questo punto potete inserire l’olio in abbondanza, che dovrà coprire le erbe. Ricordatevi di aggiungere l’olio di tanto in tanto; l’olio deve aromatizzarsi assorbendo il sapore degli aromi.

L’olio aromatizzato si può preparare con qualsiasi erba aromatica; potete preparare quello al basilico o al rosmarino, se volete un condimento dal sapore delicato, oppure potete optare per un mix di erbe aromatiche, con salvia, rosmarino e timo.  Ottimo per dare più sapore all’insalata oppure condire carne e pesce.