fbpx

Come ben sappiamo ogni stagione offre qualcosa di diverso sia all’uomo che alla natura; i giardini, ad esempio, godranno del clima primaverile per ritrovare tutto il loro splendore, delle fresche piogge nelle calde estati e del riposo invernale e, al contempo, dovranno affrontare piccole battaglie, differenti nei vari periodo dell’anno, quali gli attacchi di parassiti e malattie fungine tipici della stagione più calda e le gelate che caratterizzano i rigidi inverni.

La stagione fredda sta arrivando e le temperature sono destinate a scendere ulteriormente nelle prossime settimane; a noi spetta il compito di aiutare le nostre amate piante durante l’intero arco dell’anno e quindi anche adesso, salvaguardandole, ove necessario, dalle gelate e avendo cura del giardino sotto diversi aspetti.

Ci sono molte specie che in inverno “entrano in letargo”, questo momento prende il nome di “fase letargica” o “riposo”, per poi risvegliarsi solo con l’arrivo della primavera, quando si riattiverà il loro ciclo di vita. Quando questo accade è necessario, in alcuni casi più che in altri, aiutare le piante seguendo alcuni piccoli suggerimenti.

Vediamo, allora, quali azioni intraprendere in questo periodo dell’anno per curare al meglio le nostre piante, sia quelle coltivate all’esterno che quelle che abbiamo dentro casa.

1. Annaffiare la piante

Minor calore significa terreno meno secco e tasso di umidità stabile e di conseguenza minor bisogno di acqua.

Questa affermazione varia, ovviamente, nel caso di piante d’appartamento che, sottoposte al calore artificiale del riscaldamento domestico, si trovano a dover fare i conti con un’atmosfera secca e, per estensione, con un terreno più asciutto.

In questo caso è necessario bilanciare le irrigazioni a seconda dell’utilizzo del riscaldamento e, cosa molto utile per il benessere della maggior parte delle colture, avere sempre a diposizione un erogatore spray con cui nebulizzare acqua sulle foglie delle piante a cadenza settimanale.

Inoltre, quando andremmo a bagnare le nostre colture è sempre consigliato utilizzare acqua temperata e mai fredda.

2. Trattare il terreno

protezione delle piante in inverno

In questo periodo dell’anno è necessario aiutare il terreno con l’aggiunta di un fertilizzante ricco di sostanze nutritive; in questo senso è molto utile anche la torba e il pacciame.

Uno strato di pacciamatura attorno alle piante più delicate, inoltre, aiuterà a proteggere il sistema radicale da sbalzi di temperatura troppo bruchi e della gelate.

3. Esposizione al sole

piante in inverno

In questa stagione è opportuno fare in modo che le piante ricevano il maggior numero possibile di ore di sole; se si tratta di piante d’appartamento è meglio posizionarle di fronte alle finestre, se le nostre piante sono all’estero dobbiamo fare in modo che nessun elemento strutturale del giardino (tende, teli di plastica, gazebi…) impedisca loro la ricezione della luce solare.

4. Proteggere le piante dalle gelate

Proteggere le piante dalle gelate

Proteggere le piante dal gelo significa, quando possibile, spostare vasi e fioriere in una zona riparata del giardino o del portico, ad esempio a ridosso delle pareti dell’abitazione.

Nel caso di impianti a terra è possibile utilizzare teli di plastica o, ancor meglio, teli microforati realizzati appositamente per lo scopo e acquistabili in un qualsiasi garden center; in questo modo si evita che le basse temperature danneggino le piante.

In caso di coperture di plastica è necessario prevedere un’apertura in maniera tale da permettere il passaggio dell’aria e consentire alle piante di respirare.

Per proteggere l’impianto dai venti gelidi è opportuno realizzare uno strato di pacciamatura isolante attorno alla pianta; paglia, fieno, pezzi di corteccia, segatura o detriti di legno sono tutti materiali isolanti e adatti allo scopo.

5. Potare le piante alla fine dell’inverno

Proteggere le piante dalle gelate

Il tardo inverno, il periodo in cui le gelate non saranno più presenti, è il momento migliore per potare le piante ornamentali; poco prima dell’inizio del nuovo ciclo di vita è possibile modellare il loro aspetto, conferendo alla pianta la struttura che più rispecchia il nostro gusto o le nostre esigenze.